Cerca nel quotidiano:


La moglie di De Falco: “Mi ha aggredito”. Lui: “Ci stiamo separando, io mai violento”

Il capitano di fregata risponde su facebook alle accuse: "E' una strumentalizzazione mediatica volta alla denigrazione"

Domenica 18 Febbraio 2018 — 17:00

Mediagallery

A pochi giorni dal voto del 4 marzo il candidato per il Movimento 5 Stelle, il capitano Gregorio De Falco (nella foto in pagina di Simone Lanari), è balzato alle cronache nazionali a seguito di alcune accuse lanciate dalla moglie. A riportare la notizia è stato proprio il Corriere della Sera in cui si legge come la donna avrebbe accusato il marito di aver aggredito lei e la figlia appena maggiorenne durante un acceso diverbio casalingo. La signora però non avrebbe poi sporto formale denuncia alla polizia.
Un’accusa pesante su cui l’uomo del “vada a bordo c…” si è sentito di far luce nell’immediatezza tramite un comunicato rilasciato sulla sua pagina facebook ufficiale da candidato politico.
“La situazione che sto vivendo per la notizia uscita sulla stampa circa un mio coinvolgimento in uno scontro familiare mi amareggia moltissimo – scrive De Falco sul social network – Sento quindi il dovere morale e sociale di chiarire la mia posizione. Si tratta di una situazione difficile che la mia famiglia sta attraversando in conseguenza dell’avvio del procedimento legale di separazione tra me e mia moglie, separazione che ha avuto inizio più di un anno e mezzo fa. Le difficoltà di trovare un accordo economico tra le parti e la tensione che ne deriva è il motivo scatenante dell’episodio di un recente alterco. Che comunque affermo e ribadirò sempre con onestà, non mi ha visto attore di violenze, ingiustamente attribuite alla mia persona, nei confronti dei miei familiari. E’ evidente che si tratta di una strumentalizzazione mediatica volta alla denigrazione”.

Riproduzione riservata ©

20 commenti

 
  1. # Gerone

    Benvenuto nella competizione elettorale. Una lite può far perdere il posto in Senato per chi ha scelto il partito della Virtù al Potere, ma non sarà un problema, la Politica non si fa solo in Parlamento dopotutto. Io non ci penserei più di tanto ma cercherei di risalire a bordo della barca che ha bisogno di te in questo momento, quello si.

  2. # Dan

    No alla violenza sulle donne!

  3. # Simo

    Persona di grande spessore umano e professionale.. cosa rara al mondo di oggi

    1. # NATHAN

      Non conosco De Falco dal punto di vista umano e professionale. Se dal punto di vista umano è tutto da dimostrare l’aggressione alla moglie e alla figlia (la sua parola è uguale a quella del coniuge e della figlia), da un punto di vista professionale, è nato più di un dubbio sul suo operato, nella deposizione che ha fatto nel processo a Schettino. La situazione di De Falco se ha o meno aggredito la moglie e la figlia, deve essere chiarita. Non possono essere lasciati dei dubbi agli elettori.

  4. # Maximo

    Ma dove sta l’atto di eroismo. Soltanto per aver detto una cosa ovvia con l’aggiunta di una parolaccia al Comandante Schettino. Il coraggio e l’eroismo per me sono altra cosa. Bello il Partito dei la Virtù, o non era un Movimento di cittadini?

    1. # Gerone

      La Virtù al Potere la voleva Robespierre, sappiamo tutti come andò a finire.

    2. # capelli d'argento

      bravissimo Maximo, gli eroi sono stati quelli che hanno rischiato la vita per salvare le persone……

  5. # stefano 59

    Scusa SIMO..non voglio mettere in dubbio ciò che affermi ma..per dire queste cose significa che lo conosci personalmente e molto bene..altrimenti non faresti affermazioni del genere..saresti un ingenua se tu giudicassi una persona senza conoscerla…giusto?

  6. # Giulia

    Bla bla bla, ancora una volta si parla di aria fritta invece di proposte per migliorare la nostra Italia!

  7. # mario

    la Discordia della Concordia

  8. # gianfranco

    Non la penso come de falco,aspettiamo che la moglie dimostri l’avvenuta violenza contro di lei ed addirittura verso la figlia,dopo di che,se fosse dimostrato il sig.Defalco dovrebbe accettare le conseguenze

  9. # Dan

    La denunci per diffamazione perbacco!

  10. # Carlo

    le liti economiche per cause di separazione sono quasi sempre dovute al diverso e non uguale trattamento che c’è a favore della donna .. se poi ci sono dei figli minori, allora la situazione diventa grottesca … il padre perde la casa, deve pagare alimenti e altre spese , mentre per la moglie rimane a casa con i figli e, con vari strattagemmi, se vuole, può praticamente impedire al padre di vederli. Un riordino equalitario delle cause di separazione sarebbe auspicabile e ridurrebbe tante tensioni e tanti atti di violenza.

  11. # Alessandro

    Non capisco cosa c’entra la vita privata con la politica…mah!

  12. # piero

    ALLORA ANCHE L ORSO YOGHI E ‘ CATTIVO

  13. # Gianni

    Scusate. Ma chi ha mai detto che de falco e’ un eroe? L’articolo non ne parla e ne tantomeno i giornalisti, salvo il solito sempliciotto.E’ stato definito solo uno che ha fatto il suo semplice dovere…

    1. # Stella

      In questa Italia disgraziata, dove ci sono 100 Schettino e 1 De Falco, 100 furbetti e 1 persona retta e onesta, è quella che dovrebbe essere la normalità a sembrare eroismo. De Falco si è comportato rettamente, e a me questo basta, ed è quello che ci vorrebbe per l’Italia: un po’di sana correttezza e normalità. Quanto alla lite, è la parola di lei contro quella di lui, bisogna vedere cosa è successo davvero… e comunque, se fosse stato candidato del PD, tanti che fanno polemica ora sarebbero stati zitti!…

  14. # Massi

    Qualcuno mi sa dire cosa ha prodotto politicamente questo personaggio? O bastano 4 parole dette a Schettino per telefono per essere candidabile al Senato????

  15. # Giusto Zambri

    De Falco chi ?! Quello che nella notte tra il d il 10 settembre suono il campanello a nogarin e gli disse:”scenda in strada, c…!!!”

  16. # Labronic

    E bravo Giggino di Maio! Per De Falco bisogna ovviamente aspettare denuncia, istruttoria, rinvio a giudizio, condanna in tutti e tre i gradi per poterlo cacciare, mentre per De Luca, per i noti fatti campani, se ne chiedono le immediate dimissioni! Bel modo di essere seri!