Cerca nel quotidiano:


Lega, inaugurazione “blindata” in centro. Ceccardi: “Non esistono sfide impossibili”

Il sindaco di Cascina è arrivato intorno alle 17,25 in piazza Cavour per il taglio del nastro della nuova sede del partito di Salvini, accolta da circa 200 contestatori tra fischi e striscioni. Le amministrative? "A Livorno correremo da soli, al momento nessuna alleanza con i Cinque Stelle. Il candidato? Sceglieremo tra le migliori energie inespresse in città"

sabato 03 novembre 2018 19:36

di Giacomo Niccolini

Mediagallery

Contestazioni, cori e striscioni. E’ così che è stata accolta Susanna Ceccardi, sindaco leghista di Cascina, intervenuta nel pomeriggio di sabato 3 novembre in piazza Cavour, al civico 12, per l’inaugurazione della nuova sede della Lega a Livorno (clicca qui per rivedere la diretta Facebook e l’intervista al sindaco Ceccardi a partire dal minuto 28:30). Un pomeriggio iniziato presto per forze dell’ordine e manifestanti i quali non hanno mancato di far sentire il loro dissenso nei confronti del partito del ministro Salvini (foto in pagina di Simone Lanari).
Giornata che è iniziata ancora prima quando, all’alba, il palazzo storico “Cesare Fremura”, che d’ora in poi ospiterà la sede della Lega, si è svegliato con due graffiti sul muro (subito ripuliti) vergati con la bomboletta spray e che riportavano la scritta “Lega Fuorilegge”. Un gesto che non è passato inosservato neanche a livello nazionale grazie al post dello stesso Matteo Salvini che non ha mancato di pubblicare sulla sua pagina facebook la foto delle scritte con la frase “Sede Lega Livorno vandalizzata”.

SUSANNA CECCARDI SALUTA CON LE MANI AL CIELO I CONTESTATORI (Foto Simone Lanari)

La piazza ha incominciato a riempirsi di reparti speciali, digos, carabinieri, municipale e polizia sin dall’ora di pranzo. Camionette e agenti schierati all’interno di una “zona di sicurezza” creata con transenne e nastri bianchi e rossi, il tutto con la sorveglianza di circa cinquanta uomini tra questura, caserma dell’Arma e comando della municipale, arrivati per garantire l’ordine pubblico dell’inaugurazione della sede prevista alle 17 con l’arrivo del sindaco di Cascina, Ceccardi.
I manifestanti hanno esposto uno striscione recante la stessa frase vista al mattino sul muro: “Lega Fuorilegge”. In piazza i circa duecento contestatori hanno poi parlato e spiegato i motivi della loro protesta con un comizio aperto a chiunque volesse prendere parola. Non sono mancati i cori in attesa del primo cittadino leghista e i vari slogan come “Fuori la Lega da Livorno”.
Intorno alle 17,25 ecco che arriva Susanna Ceccardi accompagnata dai suoi più fidati collaboratori e da una serie di urla da parte dei manifestanti, rimasti dietro le transenne sorvegliate a vista dai reparti speciali. Lei salta, sorride e si sbraccia per salutare, coperta dal cordone di sicurezza che la scorta all’interno del palazzo. Poi due piani a piedi e l’applauso dei suoi sostenitori e dei militanti leghisti una volta varcata la soglia della nuova sede.

Foto Simone Lanari

“Oggi è una giornata storica per la Lega – ha detto Ceccardi alle telecamere e ai giornalisti intervenuti – Però di giornate storiche per la Lega e il Centrodestra negli ultimi anni ne abbiamo viste tante. Abbiamo iniziato una escalation di vittorie grazie al consenso dei cittadini. Pochi facinorosi non fermeranno un’onda di consenso che sta arrivando nei confronti di Matteo Salvini e della Lega e dei tanti militanti e amministratori che sono sparsi per la Toscana. Noi andiamo avanti, le offese e le minacce non ci scalfiscono minimamente”.
Livorno quanto è importante nello scacchiere politico toscano per la Lega?
“Livorno è importantissima. Ci sono tre capoluoghi di provincia che vanno al voto il prossimo anno in Toscana: Firenze, Livorno e Prato, però Livorno è un simbolo. Già è caduto quattro anni fa e dalla sinistra è passata in mano ai Cinque Stelle. Ma la città non è soddisfatta di questo cambiamento e adesso è veramente pronta a dare la fiducia e il sostengo al Centrodestra guidato dalla Lega”.
Come sceglierete il candidato sindaco per Livorno? Avete già dei nomi?
“Il candidato sarà scelto tra le migliori energie inespresse di questa città. C’è una società civile che lavora che ha intenzione di cambiare e di liberare una città che per anni è stata vittima di un sistema, un sistema di potere, di clientelismo. Noi abbiamo bisogno di scalfirlo tramite queste energie che noi vogliamo prendere e liberare”.
Con il Cinque Stelle che rapporto ci potrà essere a livello locale, qui a Livorno, in chiave di elezioni amministrative?
“Con i Cinque Stelle lavoriamo bene al Governo nazionale ma, a livello locale, non ci sono tavoli aperti, non ci sono alleanze in corso e probabilmente ognuno correrà con la propria lista: i Cinque Stelle con la loro e noi con la nostra di Centrodestra e quindi… che vinca il migliore”.
Escludete quindi contratti di governo per il Comune di Livorno?
“Al momento, ripeto, non c’è nessun accordo ma non si può escludere niente ad oggi. Ma, una cosa è certa, visto che il Centrodestra ha vinto compatto in tante zone della Toscana, squadra che vince non si cambia”.
Livorno ha detto che è un simbolo. Fino a qualche anno fa sarebbe stato impensabile pensare solo la Lega al ballottaggio. Oggi Lei dice che il Centrodestra è pronto a governare in città. Cosa Le fa credere che il vento sia cambiato?
“In Toscana non esistono più sfide impossibili. Dicevano che sarebbe stata impossibile la mia a Cascina… ed eccomi qui. Pisa, Siena, Massa, Grosseto, Arezzo, Pistoia… dicevano che sarebbero state tutte impossibili e invece… E dunque perché dovrebbe esserlo Livorno? A Livorno ci sono tanti cittadini che ogni giorno mi scrivono, che scrivono al sindaco di Cascina, figuriamoci, e che chiedono di venire qui sul territorio. E come poter non ascoltare, quindi, questi veri e propri gridi di aiuto che vogliono vedere il Centrodestra forte a Livorno e in particolare la Lega”.
Piazza Cavour, perché proprio qui?
“Abbiamo intenzione di insediarci nel cuore di Livorno come nel cuore di ogni città. Lo vogliamo dire molto chiaramente ai manifestanti dei centri sociali che nel nome dell’antifascismo vorrebbero impedire a noi di parlare ed esprimerci. Noi siamo qui per un esercizio di democrazia e non ci faremo intimidire da nessuno. Abbiamo il diritto di parlare ovunque e di mettere le nostri sedi dove vogliamo”.

Riproduzione riservata ©

55 commenti

 
  1. # Gerone

    La sinistra storica e’ stata distrutta a destra dalla tentazione liberal-capitalista, e a sinistra dalla deriva antisociale dall’estremismo freak, più che orfano del tutto ignorante delle ideologie anarchiche e socialiste che ne avevano da sempre caratterizzato la posizione politica non solo di protesta, ma di avanguardia e stimolo. Sono d’accordo con chi sostiene che la sinistra si e’ distrutta da sola. Questi gruppi, invece che con le bombolette spray, dovrebbero perseguire con metodi e contenuti ben più’ consistenti la voglia e il desiderio di ostacolare l’avvento di una destra non liberale e conservatrice ma populista e nazionalista – esattamente come fu per l’avvento del fascismo e nazismo negli anni di crisi economica post prima guerra mondiale. Analisi politiche serie, altro che imbruttimento di muri. E intanto Livorno sprofonda nel suo bel mare ….

    1. # gino

      boia de se questa deve esse l’analisi politica sono quasi meglio le scritte sui muri o i diti nell’occhi
      non si capisce niente di quello che dici e questa è anche la mia analisi: la sinistra ormai è talmente radical-chic e fuori dal mondo reale da non capire nemmeno più se piove o tira vento.

      1. # PirataTirreno

        Mi spiace che tu non ci capisca… a me sembra molto chiaro invece.

      2. # Gerone

        Non mi sono spiegato ma vedo che mi hai capito pero’ . Basta chiacchiere, il pericolo e’ serio. Basta commenti, in gioco c’e’ la democrazia rappresentativa che – nella sua imperfezione inevitabile, mettendo al potere la natura umana e non quella “divina” – sola può’ garantire la pace. Possiamo veramente farne a meno e tornare nel buio ignorante dell’assolutismo? Le prossime elezioni europee sono decisive, l’ultima spiaggia forse per evitare il ritorno all’odio sociale. Se la sinistra non mettere’ sul piatto risposte serie, proposte credibili, il disastro sara’ inevitabile. Altro che spray sui muri. Lo spray ve lo siete spruzzato negli occhi voi, cari improbabili compagni. I nazionalismi e i giacobismi sono cavolate, ma sono idee maledettamente concrete! Pensate di fermarli con le scritte sui muri? Bene, ne avrete tanti di muri da scarabocchiare allora. Vedrete.

        1. # gino

          ma siamo seri non c’è nessun pericolo, dove lo vedi il fascismo nel 2018 ?
          il controllo della immigrazione è una politica, per me è giusta per te sbagliata non vedo perché pero non debba essere perseguita se la maggioranza della italiani lo vuole
          accettare il voto e le idee degli altri, che nonostante tu voglia fare passare come demoniache assolutistiche e buie sono normali idee come le tue, è democratico
          ma chi lo decide se una idea è buia o no? te? renzi? molti in italia pensano che siano azioni politiche accettabili ed addirittura auspicabili
          al limite non accettare le idee degli altri e impedire con violenza la loro espressione come hanno fatto questi scappati di casa potrebbe essere etichettato come fascismo , anche se mi pare sia più espressione di stupidità di alcuni gruppi estremisti per fortuna molto limitati

    2. # Wl ‘Europa dei popoli e non quella dei burocrati servi dei banchieri

      Vuoi una analisi politica seria? bene eccotela,la storia ci insegna che quando affami i popoli questi seguono il primo capo popolo che promette di riempirgli la pancia (Mussoli ed Hitler) quindi se vuoi disinnescare la deriva populista ( planetaria) devi riportare il benessere,ma siccome le sinistre ( planetarie)che provenendo dal Marxismo avrebbero dovuto essere sociali,hanno invece venduto l’anima al diavolo capitalista/finanziario/Liberista approvando tutte le leggi che hanno tolto la sovranita’ ai popoli e l’hanno consegnata ai mercati finanziari dello spread e delle agenzie di rating orra ti tieni le destre populiste che sono le uniche che cercano di riportare il potere agli organi eletti dai cittadini risottomettendo gli squali finanziari alla volonta’ popolare,come ogni medicina che cura una malattia ha i suoi effetti collaterali per cui o ti tieni il liberismo economico dei banchieri o cerchi di cambiare affidandoti alle destre populiste,personalmente ritengo molto piu’ pericoloso il fascismo economico imperante per cui preferisco la medicina amara dei populismi, anche perché se aspetto che le sinistre ridiventino sinistre vere i miei bisnipoti lavoreranno a 3 Euro l’ora ed andranno in pensione a 85 anni.

      1. # Giacomo

        Nonostante provi ribrezzo per quello che vedo in giro, hai fatto una analisi comprensibile e anche in parte condivisibile, bravo.

  2. # Pina Bellato

    Solite manifestazioni antidemocratiche e incivili!!!… che oltretutto spostano voti proprio verso quei partiti contestati!

    1. # Giacomo

      Manifestazione democratica e incivile il manifestare che la lega non è la benvenuta? Che cosa avrebbero dovuto fare, mandare un telegramma in italiano aulico?

  3. # Za.za

    Bene l’iniziativa della Lega a Livorno. Ci vuole un po’ più di ordine. Per quanto riguarda i contestatori beh… fate pure tanto la Lega avanza! Buon lavoro e W Salvini

  4. # Nerd

    Mi vergogno di essere rappresentato da gente che parla di democrazia e vuole imporre la loro dittatura. Se il razzismo viene identificato in un partito che vuole delle regole più chiare per la nostra tutela e per quella degli stranieri. Chi non ha ancora capito che c’è una tratta per fini economici abilmente camuffata per far leva sulla sensibilità di alcuni dovrebbe aprire gli occhi. Anche se le cose vengono smascherate in maniera chiara, c’è ancora tanta confusione. Mi complimento ancora per una manifestazione basata sull’intolleranza ideologica. Se i manifestanti erano 200 voglio vedere gli altri 160.000 come si esprimeranno in cabina elettorale dove non c’è il rischio di sentirsi braccati o minacciati dagli estremisti.

    1. # Giacomo

      Nerd ti assicuro che la gente NON leghista che ha capito che il la gestione dei migranti attuale è solo business è la maggioranza – guarda caso il calo degli sbarchi è avvenuto in epoca PD – Minniti, e non in epoca Salvini (ma già, meglio non ricordare). Ma vedi, voi avete un problema più grande di voi: come un automa sguinzagliato dalla propaganda ti sei messo subito a parlare di migranti, totalmente fuori contesto, argomento che è l’ariete salviniano per raccogliere voti dalle frustrazioni degli italiani. Leggete notizie come la recente “a livorno case popolari al 98% a livornesi” ma non vi interessano, continuate come automi a pensare che i vostri problemi siano dovuti a questa percentuale minuscola di immigrati (che è vero, spesso spacciano e delinquono) e non vedete tutto il resto, proprio non lo volete vedere: 49 milioni rubati, condono fiscale per chi aveva già rubato, flat tax che fa arricchire ancora di piu chi ha già anche troppo, F35 che si continuano a comprare, TAP che si continua a fare, etc etc etc, mi fermo subito tanto probabilmente non ti interessa.

      1. # Nerd

        Giacomo, ricordo benissimo l’operato di Minniti, azione mai stata chiara nella sua formula ma ciecamente valida perchè fatta dal PD. Come dice lei i migranti sono soltanto una sfaccettatura del contesto lega ma purtroppo sono avvezzo al PD che di questa gente ne ha fatto un punto saldo. Minniti dove era invece quando il suo partito ha creato migliaia di posti di lavoro? Anche a Livorno è riuscito a crearne centinaia, o meglio sono stati creati per la stampa. Le aziende hanno potuto scaricare i loro precari che magari dovevano essere assunti e al loro posto sono entrate 100 persone! Si è tutto vero, peccato però che si tratta di gente a chiamata giornaliera tramite agenzia che lavorano a ruota qualche giorno al mese. Tuttavia chi vive sereno nel proprio attico, va a lavorare in bicicletta per dare il buon esempio (perchè l’ufficio è a 800 metri da casa), non può capire i danni che ha subito a povera gente trovatasi in miseria…

        1. # Giacomo

          Nerd, grazie di confermare il mio primo messaggio, ho buttato li due o tre argomenti del nuovo governo sul quale penso che almeno ci sia da discutere, e tu scatti a molla “e allora il PD????”. Io non ho una “squadra del cuore” a cui mi abbandono ciecamente, e non ho proprio nessuna difficoltà a dire che il Jobs Act è stato una schifezza, e la “buona scuola” pure o peggio, come altre cose. A differenza della maggior parte del popolo leghista, che tifa il suo “capitano” con fede religiosa e mitomania degna del Ventennio. Dico solo che i problemi sono complessi e vanno discussi e visti nella loro interezza, mentre il successo di questo nuovo corso è dato solo dalle frasi shock, le provocazioni, gli slogan da social, con poco o niente dietro – vedi caso TAP. Riguardo al fatto che alludi al conoscermi, a parte che sei rimasto indietro perché ora mi faccio 140km per andare a lavorare, e comunque non ho problemi a dire che sono un fortunato, anzi me ne vanto perché credo di dimostrare come anche a gente che ha un po di più può stare a cuore il sociale e le classi deboli. Io sono addirittura per la limitazione della proprietà privata e la ridistribuzione della ricchezza, l’affitto forzato di case private vuote agli indigenti (con tutela pero’ dei proprietari) e per una ri-statalizzazione dei servizi principali tipo autostrade. Vedi in questo sono anche d’accordo col governo attuale.

  5. # Roberto5

    Forza lega siamo in tantissimi a Livorno… Forza salvini

  6. # Fabio

    Tanti auguri alla lega. Livorno ha bisogno di un cambiamento. Le persone che hanno protestato non rappresentano la città ma sono una piccola frangia.

  7. # Demetrios Para

    Che gran bella pubblicità gli hanno fatto. La lega (la lettera minuscola non a caso) non aspettava altro. E poi i manifestanti si professano democratici e antifascisti e alla fine sono proprio il contrario.

  8. # LEGA prima gli ITALIANI

    Un ringraziamento a tutti quelli (sempre di meno) che ieri sera ci hanno contestato dopo aver sporcato diversi muri della città’ per aver fatto propaganda per noi, lega avanti cosi che ci prenderemo il comune dopo i disastri fatti dalla sinistra e dalla sinistra travestita da 5 stelle

  9. # Concetta

    Non sono un elettore della Lega e in fondo poco importa quale sia il mio schieramento politico… ma queste manifestazioni volte a chiudere la bocca a chi non la pensa come loro fanno male e fanno paura. Una becera dimostrazione di comportamento antidemocratico. Vorrei proprio sapere chi, tra coloro che hanno manifestato, prima di andare a votare, ha letto i programmi politici dei partiti… io l’ho fatto e leggendo quanto pubblicato da certi partiti come Potere al Popolo, mi sono sentita SPINTA a votare dall’altra parte…. per difendere me, la mia famiglia, il mio lavoro e quanto in tanti anni ho fatto. Queste persone che hanno manifestato (per fortuna davvero poche!) fanno paura…
    Consiglio a tutti di vedere un servizio fatto dal Tg2 ieri sera: due persone (con tanta dignità) costrette a vivere per strada dopo avere perso tutto… ma sono italiani e quindi non degni di essere citati…

  10. # freelance

    Livorno è cambiata , si facciano una ragione chi è stato sconfitto , dai dati ogni giorno che passa , la sinistra perde sempre di più , perciò è inutile fare tanto casino , non migliora di certo la situazione anzi il contrario .
    La via del cambiamento è cominciata per tutti , bisogna avere pazienza e aspettare , le cose per farle hanno bisogno del suo tempo .
    Salvini , vai così che vai bene

    1. # Giacomo

      Salvini ha già governato 20 anni con Silvio e company, ve lo volevo ricordare. C’è sempre qualcuno che sta peggio di te a cui addossare le tue frustrazioni, prima erano i terroni, ora sono gli immigrati, basta solleticare le frustrazioni per raccattare voti. Intanto magna magna (49 milioni rubati A TUTTI GLI EFFETTI), e proposte di legge retrograde come la terra per il terzo figlio e baggianate varie. Freelance, vai cosi vai bene.

  11. # Roberto

    Io ero a manifestare perché non voglio lasciare a mia figlia una cittá e un paese pervasi dall’odio, dalla paura e quindi inevitabilmente destinato alla guerra come la storia ci insegna, basta leggerla.
    Manifestare pacificamente contro una forza politica eversiva, razzista e xenofoba dovrebbe essere ancora permesso, finché c’é la Costituzione.
    Viva la pace, viva la libertá

    1. # [email protected]

      Infatti manifestare è stato permesso, siete voi che volete una democrazia tutta vostra, dove altri non hanno diritto di parola.
      Una democrazia fatta di non regole, dove tutto è dovuto, dove le bombolette spray imbrattano le mura di tutta la città che poi dobbiamo ripagare, e poi anche di pace e di libertà.
      Peccato che senza regole la pace e e la libertà è solo utopia.
      Parlare oggi di Fascismo e Comunismo è obsoleto, diamo nuovi nomi alla realtà che ci circonda, altrimenti rimangono solo 2 fazioni che non esistono a combattere sul niente.

      1. # Fabio

        Sono d’accordo con lei di non lasciare il paese pervarso nell’odio a sua figlia. Penso siano stati li stessi pensieri dei genitori della piccola Pamela e Desiree

    2. # gino

      mi pare che tu che straparli di democrazia, costituzione razzismo eversione, xenofobia e storia abbia capito veramente poco di ciascuno dei termini che hai impropriamente usato
      hai diritto a manifestare il tuo dissenso e stop
      non puoi prevaricare, offendere e minacciare chi non è d’accordo con te, oltretutto manco ti accorgi che usi tranquillamente con gli stessi metodi di sopraffazione che diresti di combattere …
      per quale strano motivo pensi che le tue ragioni valgono più delle mie o di quelle di qualcun altro ?

    3. # karl1

      Bravo a manifestare .pacificamente con offese e insulti e minacce .per gente come tè sono serviti 50 poliziotti chi lo paga lo straordinario..a loro ??

      1. # Egidio

        Gli stessi che pagano per il servizio d’ordine la domenica allo stadio (e sono più di 50) … una settimana si ed una no…

  12. # Pina bellato

    Nerd , mi spieghi per cortesia cosa sarebbe” la tratta camuffata per fini economici per far leva sulla sensibilità di alcuni ” ….chi sarebbero questi alcuni ? ……forse io sono tra quelli che non ha ancora aperto gli occhi, però vorrei capire il senso del tuo pensiero, che potrebbe essere interessante ma per me poco chiaro. Grazie

    1. # Nerd

      Pina Bellato, la frase che un tempo ripetevano i bambini delle scuole elementari per comporre un’assonanza che creava un’ironia elementare, elementare come la scritta che ha imbrattato il muro dello storico palazzo Fremura. Mi sembra di essere stato chiaro ed elementare anche a me nel mio commento, semplice ma garbato. Probabilmente il ministro è stato semplice e schietto per timore di non essere compreso da chi ha usato un linguaggio analogo. Tuttavia la cosa non è pertinente alla sua domanda la quale chiedeva più chiarezza su un’altro punto del mio commento e su questo punto le rispondo con delle domande. Dei popoli in difficoltà si aiutano con un esodo di massa in una terra dove c’è crisi e disoccupazione? La soluzione è l’elemosina? In questi paesi le risulta che ci siano guerre? Perchè le povere anime denutrite con le mosche addosso non vengono? Mi sembra che certi nodi fino ad ora scomodi stiano arrivando al pettine, mi sembra che qualcuno ci abbia guadagnato e altri continuano a farlo. Mi sembra che il ministro Salvini sia stato il primo politicoca parlare di ridare dignità alla loro terra con i soldi sputtanati per un’accoglienza fine a se stessa ed ogni popolo credo che preferisca la loro terra invece che un esilio triste ed infruttuoso.

  13. # Chico

    …..200 manifestanti. In altri tempi sarebbe scesa in strada tutta la Città. La gente è stanca. Gli unici che stanno provando a cambiare qualcosa sono i 5 Stelle e la Lega. Con questo ho detto tutto.

    1. # antonino

      facendo disastri in ogni posto dove hanno preso il potere.. torino, roma, livorno..

  14. # andrea78

    benvenuti a livorno… era l’ora!

  15. # Carlo

    Salvini razzista ? Salvini lo sarebbe se fosse contro tutte le persone di colore, indipendentemente dal loro stato e dalla loro posizione. Invece Salvini è contro chi arriva e vive in Italia clandestinamente, indipendentemente dalla razza e dal colore.

  16. # enrico

    questa città non è rappresentata da meno di 200 antidemocratici violenti ed intolleranti. Protestare con la polizia davanti non è civile. Siamo sempre stati una città aperta e democratica e ci vergogniamo di questo imbrattare offendere urlare sbraitare inveire ! Viva la libertà e la democrazia

    1. # Gerone

      Bravo! Suggerisco anche la poesia “Alla mia nazione” di P.P.Pasolini.

    2. # Karl

      Guarda invece cosa hanno urlato inaugurazione della Sede della lega con
      insulti e offese e minacce pure

  17. # L.B

    Il mio voto lo avete già …da quello che ho letto sicuramente anche dalla maggior parte dei cittadini! ha detto bene la sindaca Ceccardi: non bisogna più guardare la Toscana come la regione rossa ;hanno votato lega in quasi tutte le città (a parte i feudi renziani) come ho già detto siamo nel 2018 e continuare a cantare Bella ciao non ti porta nessun tipo di vantaggio anzi sappiamo tutti benissimo chi c’ha guadagnato sopra ad una determinata politica buonista e visto che quei quattro gatti hanno paura di un ritorno del famoso “ventennio “parliamo del quarantennio- cinquantennio livornese, dominato dalla cosiddetta sinistra! Ma per favore… una città ridotta allo sfascio più completo! Brava sindaca Ceccardi continua così!

  18. # Libero

    Questa è la dimostrazione del senso civico e della “democraticità” che si respira a Livorno!
    MEDITATE GENTE, MEDITATE!!!

  19. # mifairide

    Mamma mia cosa ci tocca leggere…i nostri vecchi si rivoltano nelle tombe.

  20. # Ig

    Forse bisognerebbe chiarire cosa è democrazia e cosa no. Discriminare gli immigrati è democrazia? Fomentare una inutile guerra tra poveri è democrazia? Diminuire le tasse ai ricchi per tagliare servizi sociali ai poveri è democrazia? Lasciare bambini figli di immigrati fuori della mensa scolastica è democrazia? Diffondere le armi in mano alla gente è democrazia? Sequestrare persone su una nave della Marina è democrazia? Impedire di salvare uomini, donne e bambini in mare è democrazia? Lo sapete che i morti affogati sono aumentati? Mettersi d’accordo con i carnefici libici e lasciare a loro il lavoro sporco di fermare gli immigrati è democrazia? Non fare nulla per i lavoratori, per i giovani, per i disoccupati, anche questo è democrazia? Anche rubare 49 milioni allo Stato è democrazia? Dicono che aboliscono la Fornero, ma non dicono che se vuoi andare in pensione prima perdi il 20/25% della pensione.
    Ero in Piazza a protestare sabato. Perché il futuro per i miei figli è più importante delle fesserie che i leghisti scrivono qui. E due scritte sui muri non hanno ucciso nessuno, lì pagherà la lega, con spiccioli dei 49 milioni.
    È ora che tutti ci svegliamo e capiamo chi ci prende in giro e chi è colpevole del disastro in cui ci troviamo. E poi tutti in prima persona si riparte e si prende in mano la storia invece che consegnarla nelle mani di questi neofascisti.

    1. # gino

      democrazia è accettare il risultato, netto, del voto degli italiani, tutto il resto va in secondo piano
      se non ti piacciono le idee politiche di un candidato voti altri e speri che gli altri vincano
      ma se poi perdono non puoi stare a frignare e portare via il pallone, dicendo che chi è stato regolarmente eletto non ha diritto a governare
      il disastro in cui ci troviamo non lo può certo aver creato chi non ha mai governato finora , la guerra fra poveri l’ha creata invece proprio chi ha governato finora (disoccupazione, clandestini che lavorano per nulla, piccoli evasori massacrati e grandi evasori lasciati in pace), idem per i soldi ai ricchi (alle banche, ai benetton nelle concessioni).

      E sulla immigrazione incontrollata è stato un disastro totale, hanno accolto in pochi anni a spese nostre 600000 clandestini allo sbando molto spesso delinquenti, migranti economici di cui solo una minima parte hanno diritto di asilo (e senza possibilità di scegliersi la destinazione), e sono stati un business solo per chi specula e ruba come i centri di accoglienza
      nessuno stato europeo o occidentale abbiamo visto li vuole … solo a parole poi nei fatti tutti giustamente vogliono tenere sotto controllo il problema migranti economici: un conto è aiutare chi rischia la vita per condizioni di guerra o reale povertà un conto è accettare tutti quelli che vorrebbero venire qui per vivere a spese nostre (visto che di lavoro non ce n’è nemmeno per noi)
      a nessuno frega niente nemmeno dei bambini, vengono usati come solo come arma di propaganda puntando sulla sensibilità delle persone.

  21. # Libero

    IG, urlare invece in piazza, a squarciagola come beceri, con toni volgari, offensivi e minacciosi è segno di civismo e di “democraticità”, vero?
    E’ questo il tipo di confronto politico che voi intendete intrattenere con la parte avversa?

    1. # Marco

      Sono dalla parte del torto e non hanno argomenti validi, per questo non gli resta altro che urlare ed offendere.

  22. # Marco

    POVERA LIVORNO MA SOPRATTUTTO POVERI LIVORNESI

  23. # Libero

    “Ig”, urlare invece in piazza, a squarciagola come beceri, usando solo toni volgari, offensivi e minacciosi, è forse segno di civismo e “democraticità”, vero?
    E’ questo il tipo di confronto politico “democratico” che voi intendete intrattenere con la parte a voi avversa?
    Complimenti davvero!!!

  24. # Hack

    Libero lasciali fa. Tanto sono andati in simpatia a tutta livorno con quell atteggianento
    Vedrai come ci rimarranno male alle prossime comunali

  25. # Pax

    Livorno purtroppo non è nuova a questi fenomeni, poco tempo fa’ le stesse contestazioni sono state rivolte alla Meloni…..è un fatto che in città esistano flange che non conoscono ne la democrazia ne il rispetto……

    1. # gino

      non è vero
      non è livorno ma sono una sparuta minoranza pre fortuna

  26. # maria elena

    Ho letto i commenti, tutti molto interessanti.
    Io non mi aspetto però che uno che cita le frasi di Mussolini difenda la democrazia.
    Se vogliamo risolvere il problema immigrazione lo dobbiamo fare con l’Europa di cui facciamo parte e sollecitare una conferenza internazionale sull’argomento e chiamare in causa anche tutti gli Stati Africani, non possiamo fare da soli.
    Peccato che Salvini fosse fra i parlamentari europei più assenteisti.

    1. # Gerone

      Sono assolutamente d’accordo. La migrazione, infatti, non e’ il problema, ma la sua conseguenza. Sarebbe un gran segno di esistenza per l’Europa, riuscire ad avere una politica unitaria su questo problema. Le uniche politiche – e per niente unitarie – sono invece le spartizioni dei diritti minerari e petroliferi, in combutta con la peggio feccia di quel continente. Alle prossime elezioni in ballo ci sono paura e disastro da una parte contro coraggio e speranza dall’altra. Le prime due hanno trovato i loro rappresentanti nel cassetto dei ricordi, ma le seconde, chi avrà il coraggio di portarle avanti?

  27. # Andrea

    Finalmente la LEGA a Livorno. Il ministro Salvini sta lavorando benissimo e persone che la pensano come lui possono finalmente rendere migliore la nostra città.

  28. # Ig

    Ma io non mi dispero se il prossimo sindaco sarà della Lega, abbiamo visto Nogarin, abbiamo purtroppo conosciuto a fondo il PD, …..dalle elezioni non mi aspetto nulla di buono. Devo rispettare l’esito delle elezioni? E perché? Vogliamo misurare quanti italiani hanno votato Salvini e poi tutti gli altri che hanno votato contro o che non hanno votato? Che facciano il loro governo, non cambia nulla, tutto rimane uguale. Potrebbe solo peggiorare per i più poveri….non vi siete accorti che vi prendono in giro. Immigrazione: Salvini sbraita tanto ma se si guardiamo i numeri gli immigrati sono sempre qui, nulla è cambiato. Fornero: vuoi andare in pensione prima? Accomodati, ma saluta un quarto della tua pensione. Reddito di cittadinanza? L’hanno tolto e non lo rimetteranno. Flat tax? Dov’è? Solo per una piccola minoranza già ricca, partite Iva che straguadagnano, altrimenti pagherebbero già poco mentre l’operaio continuerà a pagare tutte le sue tasse. Comandano a Bruxelles, alla BCE, al Consiglio Europeo, non a Roma. Comandano le banche, i capitalisti….PD o Lega o 5 Stelle non cambia nulla. Se foste onesti ammettereste che noi abbiamo da sempre protestato contro il PD, contro i veri padroni…..ma voi preferite perdervi nella presa in giro delle elezioni. Ma non è colpa vostra: l’ignoranza deriva da chi ha buttato a mare il patrimonio della classe operaia, lotta di classe e internazionalismo, e ha raccontato che le classi non ci sono più, che la storia è finita, che la democrazia borghese è il migliore dei mondi, che le cose si decidono democraticamente con le elezioni e con le istituzioni borghesi.Questo scempio l’ha fatto il PCI poi pds poi PD oggi solo p e fra poco scompare anche la p. Ma ditemi voi quando mai gli oppressi si sono liberati agendo all’interno delle regole dettate dall’oppressore. Per noi l’oppressore è il capitalista, per questo è un nemico, e nemici sono i suoi servi, sia che facciano la faccia più cattiva come Salvini sia che la facciano più buona come il PD, sono sempre servi e complici. Il motore della storia è la lotta di classe, non certo le elezioni. E studiate un po’ di storia, non vi farà male.
    Come siamo caduti in basso….ma ve ne accorgerete, tutto il veleno della Lega non vi salverà, anzi il contrario. Per adesso noi siamo perdenti, voi state vincendo, ma è una vittoria di Pirro, inutile, non vi porterà nulla, solo guai.
    Ma non c’è peggior sordo di chi non vuole sentire.

    1. # gino

      e non c’è peggior cieco di chi non vuol vedere, per partito preso, la realtà dei fatti che è davanti a tutti
      per fortuna che ormai molti si stanno staccando dalle proprie ideologie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003 e degli art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.
Il commento e il nick name da lei inseriti potranno essere pubblicati solo previa lettura da parte della redazione. La redazione si riserva il diritto di non pubblicare o pubblicare moderandolo sia il commento che il nick name. Se acconsente prema il bottone qui sotto “commenta l’articolo”.

Passa alla versione desktop Torna alla versione responsive