Cerca nel quotidiano:


M5S: “La riapertura dei bacini di carenaggio porterebbe 400 posti di lavoro”

"In altri porti sia italiani sia esteri - dicono i candidati Berti e La Rosa - colgono questa opportunità. Qui no, non capiamo perchè"

Venerdì 2 Marzo 2018 — 08:12

Mediagallery

I candidati Giulio La Rosa e Francesco Berti (assente Gregorio De Falco), con una conferenza stampa nel comitato elettorale di via Michon, hanno ufficialmente chiuso la campagna elettorale del Movimento 5 stelle labronico per le elezioni politiche di domenica. In un primo momento l’incontro si sarebbe dovuto svolgere alle Terme del Corallo: “La scelta originaria delle Terme – ha spiegato Francesco Berti- era dovuta al fatto che quel luogo rappresentano la metafora delle contraddizioni politiche culturali di questo Paese”. “Le Terme del Corallo – gli ha fatto eco La Rosa – come simbolo del degrado politico e culturale del nostro Paese. I dati ci mostrano che i fondi del bando delle periferie non saranno sufficienti per ripristinare questa struttura, visto che servirebbero almeno altri 10 milioni di euro. Le Terme del Corallo potrebbero essere un esempio virtuoso di come la cultura e il turismo che essa genera siano in grado di generare reddito e ricchezza per un’intera comunità”.

Investimenti in cultura con un’estensione dell’art bonus – è la proposta che viene dai pentastellati – anche ai privati cittadini per poter ‘adottare un monumento’ tramite piccole donazioni.

Lavoro – Sul fronte dell’occupazione per il Movimento 5 stelle una volta al governo punterebbero sul superamento del Jobs act, reintroduzione dell’articolo 18: “I lavoratori devono avere delle sicurezze”. “Noi proponiamo anche di scegliere di gestire, in alcune fasce – ha affermato Francesco Berti – l’orario direttamente al lavoratore, garantendo la produttività”. A Livorno secondo i Cinque stelle, una grande opportunità potrebbe essere data dai bacini di carenaggio, che comporterebbe una ricaduta di oltre 400 posti di lavoro. Qualche giorno fa i candidati hanno sottoscritto sul tema un documento, inviato anche agli altri candidati alle politiche: “Per ora non abbiamo ricevuto alcuna risposta formale – hanno fatto sapere dal comitato di via Michon – Anzi, in diverse discussioni pubbliche, i candidati del Pd hanno affermato che si tratta di un sogno irrealizzabile e fuori dalle dinamiche economiche dei tempi attuali. Ci spieghino allora perché tutte le grandi realtà portuali italiane (Napoli e Palermo) ed europee (Marsiglia) stanno investendo decine di milioni di euro per ampliare i propri bacini di carenaggio. I loro ‘tempi attuali’ sono forse diversi dai nostri?”.

Green economy, investimenti in deficit in alcuni settori importanti così come già è stato fatto in Francia e in Spagna, un piano contro la dispersione scolastica sono altri punti chiave del programma del Movimento 5 stelle: “Ogni singolo punto dei progetti presentati agli elettori – hanno concluso La Rosa e Berti – contiene le informazioni relative alle coperture che servirebbero per attuarli. Siamo stati gli unici a farlo”.

Riproduzione riservata ©

1 commento

 
  1. # Lucche

    400 posti? balle, io il perché l’ho scritto, ma qui Livorno non lo pubblica, ma!!!!

    almeno questo pubblicatelo,