Cerca nel quotidiano:


Pd, a Salviano un “flash mob” per la Bretella con uno sguardo alle elezioni

Con chi "correre" per le amministrative del 2019? "Ancora presto per dirlo, ma quello che è certo che ci sarà il simbolo del Pd sulla scheda elettorale"

domenica 16 settembre 2018 08:00

di Letizia D'Alessio

Mediagallery

Il circolo Pd di Salviano, il 14 settembre, è tornato di nuovo in strada a chiedere che il completamento e la realizzazione della Bretella stradale, che dovrebbe collegare la rotatoria di via dei Pelaghi/via Costanza con via Peppino Impastato e via del Levante. “L’investimento per questa via di comunicazione, la cui costruzione è stata interrotta anni fa, è assolutamente sostenibile, si tratta solo di poche centinaia di migliaia di euro. – ha detto il segretario del circolo di Salviano Alberto Brilli – ora non è possibile più attendere e chiedo perciò all’amministrazione di farci sapere in tempi brevi quando e come intende fare la Bretella”.
Anche il capogruppo in Consiglio comunale Pietro Caruso ha richiamato la necessità di completare l’infrastruttura: “Rendere innanzitutto molto più semplice e breve il tragitto che i cittadini devono fare per andare al distretto dell’Asl Livorno est in via Impastato, poi alleggerirebbe il traffico su via di Salviano. Si tratta di una questione fondamentale per la città, talmente importante che l’amministrazione ha preferito dare la precedenza alla realizzazione della pista ciclabile allo Scoglio della Regina, impegnando oltre un milione e mezzo di euro”. Sulla questione si è espressa anche l’assessore regionale Cristina Grieco, secondo la quale il completamento della Bretella è da inquadrare anche nell’ottica della messa in sicurezza idrogeologica del nostro territorio, per la quale la Regione quest’anno ha fatto ingenti investimenti. “Sulle strade urbane la competenza appartiene al Comune e chiedo all’amministrazione – ha affermato Grieco – di attivarsi per completare un’infrastruttura importante e di riavviare una discussione in Consiglio comunale, affinché i lavori siano ripresi il più presto possibile”.

Idee per il 2019 – Iniziano a scaldarsi i motori in vista delle amministrative della prossima primavera e a farsi strada alcuni punti da cui partire. “Cerchiamo di buttare giù un programma dove pensiamo di inserire soluzioni per l’ospedale – è l’opinione di Pietro Caruso – per valorizzare maggiormente il porto, che è stato bloccato in questi anni e anche per tentare di abbassare la pressione fiscale comunale”. Con chi? “Ancora è presto per dirlo, lo vedremo – ha continuato – se me lo chiederanno dirò la mia, anche sulla base dell’esperienza avuta in Consiglio comunale. Ciò che è certo è che vorrò vedere il simbolo del Pd sulle schede per le amministrative”. Secondo l’assessore Grieco Livorno dopo anni di ‘non amministrazione’ Cinque Stelle non ha più la necessità di essere gestita come in una bolla ma ha il bisogno di attrarre imprese e ragionare in una visione di sviluppo per uscire dalla delicata situazione in cui si trova. “Dovremo fare delle alleanze sulle idee per il futuro – ha concluso – altrimenti corriamo il rischio di rimanere immobili ancora per altri anni”.

Riproduzione riservata ©

5 commenti

 
  1. # Andrea

    Buttano i soldi per gli orti pubblici ( vedi via Baderida) invece di pensere a snellire il traffico..

  2. # luca

    Saranno 10 anni che deve essere aperta……

  3. # Roberto

    Ma poi neanche ci fosse da rifare il ponte morandi… se ci mandano un paio di muratori bravi in un paio di settimane fanno tutto

  4. # GabS

    ma non erano già stati stanziati a suo tempo i soldi per la costruzione di quella bretella..???

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003 e degli art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.
Il commento e il nick name da lei inseriti potranno essere pubblicati solo previa lettura da parte della redazione. La redazione si riserva il diritto di non pubblicare o pubblicare moderandolo sia il commento che il nick name. Se acconsente prema il bottone qui sotto “commenta l’articolo”.

Passa alla versione desktop Torna alla versione responsive