Cerca nel quotidiano:


Pd al voto per le primarie. Si elegge il segretario nazionale

Gli elettori saranno chiamati a scegliere tra Nicola Zingaretti, Maurizio Martina e Roberto Giachetti con Anna Ascani. Ecco le modalità di voto

Mercoledì 27 Febbraio 2019 — 16:37

di Giulia Bellaveglia

Mediagallery

Domenica 3 marzo, dalle 8 alle 20, si voterà per eleggere il nuovo segretario nazionale del Partito Democratico attraverso le primarie, che avranno come protagonisti Nicola Zingaretti, Maurizio Martina e Roberto Giachetti in ticket con Anna Ascani, ovvero i candidati più votati dagli iscritti al Partito Democratico nei circoli Pd durante la prima fase del Congresso.
Per votare è sufficiente presentarsi ai seggi elettorali (l’elenco completo all’interno del pdf in fondo all’articolo), con un documento di identità valido e la tessera elettorale.
Per la nostra città saranno attivi circa cinquanta volontari per sedici seggi (trentatré i presenti su tutto il territorio livornese).
“Quando abbiamo realizzato altri eventi, i cittadini ci hanno chiesto molte informazioni riguardanti le elezioni primarie – ha detto Sarah Gherarducci della commissione organizzatrice – Questo ci fa ben sperare per la partecipazione di questa domenica”.
Per l’occasione sarà presente anche un “seggio speciale” allestito su di un bus in piazza Cavour.
“Uno dei peccati addossati al Partito Democratico è stato quello di aver abbandonato il centro città – ha commentato Adriano Tramonti della commissione organizzatrice – Questo speciale seggio in una delle piazze centrali vuole comunicare la presenza del Partito anche nelle zone centrali di Livorno”.
Possono votare i cittadini iscritti alle liste elettorali, anche se non iscritti al Partito Democratico, gli iscritti al Partito Democratico, i giovani tra i 16 e i 18 anni, i cittadini dell’Unione Europea residenti in Italia, i cittadini dei Paesi non appartenenti all’Unione Europea con permesso di soggiorno e gli elettori con diritto di voto all’estero.
L’elettore esprime il suo voto tracciando un unico segno su una delle liste di candidati all’assemblea nazionale.
Ai non iscritti al partito è richiesta un’offerta minima di 2 euro per la votazione, che rimane invece totalmente gratuita per gli iscritti.
“Pensare ad una partecipazione grande come quella del 2017 è un’utopia – ha concluso Tramonti – Il partito è in fase di ripartenza e sta pian piano cercando di riconquistare la città anche tramite la presenza in zone prima forse meno prese in considerazione come il centro città e il quartiere di Shangai”.

Riproduzione riservata ©

2 commenti

 
  1. # israel hands

    ovvia giù, finalmente ; non vedevo l’ora

  2. # Fulvio

    Non vi affannate troppo.. Rilassatevi tanto vince lega