Cerca nel quotidiano:


Potere al Popolo. Al Circolo Arena Astra cena con i candidati

Giovedì 15 Febbraio 2018 — 17:37

Mediagallery

Domenica 18 febbraio dalle  20 in poi al Circolo Arena Astra (Piazza Luigi Orlando 39, Livorno) si terrà una cena popolare di autofinanziamento della lista Potere al Popolo.
Alla cena saranno presenti alcuni nostri candidati, un’ottima occasione per chi volesse conoscere loro ed il nostro programma per le elezioni del 4 marzo.

Per info e prenotazioni: Viviana 393-47.99.175 o tramite messenger sulla pagina facebook di Potere al Popolo Livorno.

I candidati livornesi di Potere al Popolo per i collegi che comprendono la nostra città sono Valentina Barale (Uninominale Camera) Giovanni Ceraolo (Capolista al plurinominale della Camera) Paola Capriotti (Plurinominale Senato). Stefania Amarugi è candidata Uninominale nel collegio per il Senato che comprende anche il territorio di Grosseto.

Cosa è potere al popolo? (da https://poterealpopolo.org/pot ere-al-popolo/manifesto/)
Un movimento di lavoratrici e lavoratori, di giovani, disoccupati e pensionati, di competenze messe al servizio della comunità, di persone impegnate in associazioni, comitati territoriali, esperienze civiche, di attivisti e militanti, che coinvolge partiti, reti e organizzazioni della sinistra sociale e politica, antiliberista e anticapitalista, comunista, socialista, ambientalista, femminista, laica, pacifista, libertaria, meridionalista che in questi anni sono stati all’opposizione e non si sono arresi.
Affrontiamo questa campagna elettorale con gioia, umanità ed entusiasmo.
Con la voglia di irrompere sulla scena politica, rivoltando i temi della campagna elettorale. Non abbiamo timore di fallire, perché continueremo a fare – prima, durante e dopo l’appuntamento elettorale – quello che abbiamo sempre fatto: essere attivi sui nostri territori. Perché ogni relazione costruita, ogni vertenza che avrà acquisito visibilità e consenso, ogni persona strappata all’apatia e alla rassegnazione per noi sono già una vittoria. Non stiamo semplicemente costruendo una lista, ma un movimento popolare che lavori per un’alternativa di società ben oltre le elezioni.

Riproduzione riservata ©