Cerca nel quotidiano:


Pucci (LeU): “Serve riqualificare i quartieri nord da tempo abbandonati”

Il candidato di Liberi e Uguali ha puntato l'attenzione sulle tante problematiche di quelle zone come salute e sicurezza

Domenica 4 Febbraio 2018 — 18:25

di Letizia D'Alessio

Mediagallery

Più attenzione per i quartieri nord da anni in abbandono. È l’appello che ha fatto Fabrzio Pucci, candidato alla Camera dei deputati per Liberi e Uguali che ha scelto di iniziare la sua campagna elettorale in vista del 4 marzo proprio in quella zona della città, dove vivono oltre 30mila persone,(di cui un terzo ultrasettantenni).

In quella parte di Livorno l’edilizia residenziale pubblica costituisce la maggioranza delle case presenti che dovranno essere risanate e riqualificate: “Dobbiamo garantire alle categorie più deboli – ha affermato Pucci – un ambiente sano e sicuro”. Negli anni sono diventati quartieri dormitorio ed è per questo che servirebbe un piano di riqualificazione attraverso la norma prevista dalla legge di stabilità 2015 sulle periferie: “Finora gli stanziamenti hanno solo lambito la nostra città – ha aggiunto il candidato di LeU – Speriamo che questi fondi siano divisi equamente e non siano dati solo mediante bando”.

Sicurezza- Da garantire attraverso il controllo del territorio, ma anche con opere di arredo urbano: da una maggiore illuminazione pubblica alla manutenzione dei parchi pubblici che dovranno tornare a essere fruibili da bambini e anziani.

Salute – Da anni manca inoltre un’ indagine epidemiologica del territorio a nord di Livorno, quello più esposto all’inquinamento ambientale prodotto dal polo industriale – o da quello che ne è rimasto – del nostro comprensorio. L‘incidenza di mortalità per tumori – secondo una stima recente – è superiore rispettivamente del 4% (uomini) e del 9% (donne) rispetto alla media regionale.

“Di tutte queste istanze mi farò portatore nel caso venga eletto alla Camera – ha detto ancora Pucci – non è più possibile vedere una differenza così grande tra la parte nord e quella sud di Livorno”.

Il segretario della Spi Cgil (che ha ospitato la conferenza stampa di Fabrizio Pucci) Roberto Terreni ha puntato l’attenzione su altre problematiche che da tempo affliggono i quartieri a nord: “La nostra realtà territoriale a livello idrogeologico è in pericolo. Da otto anni in via Leonardo Da Vinci c’è una buca che non è ancora stata coperta”.

Prossimi appuntamenti – Il 12 febbraio è previsto un incontro a cui prenderanno parte oltre ai candidati livornesi anche il segretario di Sinistra italiana Nicola Fratoianni e l’ex sindaco di Pisa Paolo Fontanelli, rispettivamente candidati all’uninominale alla Camera e al Senato per il territorio pisano nelle liste di Liberi e uguali.

Riproduzione riservata ©

3 commenti

 
  1. # carla

    Caro Pucci occorrono progetti che partano dal Comune. Per il degrado delle periferie vedi quanto ha scritto e fatto Renzo Piano. saluti Carla

  2. # rena

    Ma non c’è uno che parli di come risolvere il primo problema di Livorno cioè il lavoro tutti vengono e parlano di questo, di quello, ma del lavoro non né parla nessuno, a tutti i candidati di tutti gli schieramenti politici il primo problema di Livorno è il lavoro il resto viene dopo!!!

  3. # Jura

    Ci volevano proprio gli adepti di Grasso e Bersani per capirlo….le Amministrazioni PD hanno da sempre prestato attenzione a queste aree e quartieri a forte criticità sociale.