Cerca nel quotidiano:


Renzi a Livorno: “Abbiamo rimesso in moto il Paese”

Renzi al Terminal Crociere davanti a 500 sostenitori, fuori nessuna contestazione. A fare gli onori di casa i candidati Bacci e Romano. Ad aprire la serata Loris Rispoli. "Siamo a un passo dall’avere la maggioranza. Scrolliamoci la paura e la rassegnazione"

Domenica 25 Febbraio 2018 — 10:01

Mediagallery

di Letizia D’Alessio

“Possiamo essere il primo partito e non solamente in Toscana”. Ne è convinto il segretario del Partito Democratico (foto Lanari) arrivato il 24 febbraio al Terminal Crociere per incontrare circa 500 sostenitori. Tutto scorre tranquillamente, fuori non ci sono contestazioni. A fare gli onori di casa i candidati alle politiche Lorenzo Bacci (sindaco di Collesalvetti) e Andrea Romano. Ad aprire la serata è stato Loris Rispoli che ringrazia il Pd per la commissione d’indagine sulla Moby Prince. Poi è la volta di Renzi arrivato a Livorno dopo essere stato a Grosseto e aver partecipato alla manifestazione Anpi di Roma. “Siamo a un passo dall’avere la maggioranza. Scrolliamoci la paura e la rassegnazione e raggiungiamo un obiettivo che è alla nostra portata”, dà la carica ai suoi. “Siamo quelli che hanno preso un Paese in crisi e l’hanno rimesso in moto; che hanno messo i denari per rilanciare: dalla portualità, come a Livorno, al recupero di alcune aziende importanti”. Poi cita l’abbassamento del Canone Rai, dell’Ires e dell’Irap: “Berlusconi promette da anni di diminuire le tasse” dice facendo vedere sul maxi-schermo titoli di giornali dal 1999 al 2005 sugli annunci dell’ex cavaliere. “C’è ancora gente che ci crede. Io invece voglio dire a quelle persone che la flat tax non è una manovra giusta, per la quale peraltro non ci sono neanche le coperture”.
Non mancano le stoccate verso Luigi Di Maio e Matteo Salvini: “A loro ho chiesto un confronto ma hanno rifiutato e poi vengono a Livorno a fare gli splendidi. I Cinque Stelle vorrebbero darci lezioni di moralità e non sanno controllare 20 milioni di rimborsi e avrebbero la pretesa di gestire un Paese che ha un bilancio da 800 miliardi”. “A Di Maio bisogna poi dire che non si candidano falsi eroi ma persone vere”. Il riferimento è al comandante Gregorio De Falco candidato dai Cinque stelle proprio nel collegio di Livorno. Dopo la Toscana la prossima città dove farà tappa il segretario del Pd sarà Torino: “Io mi auguro che sia la Appendino sia Nogarin siano innocenti: io non mi attacco, come fanno loro alla polemica giustizialista e dico al candidato premier dei grillini che prima di parlare dei nostri e del Pd si deve sciacquare la bocca”.

Nel suo lungo intervento, concentrato principalmente solo sull’attacco al centrodestra e al Movimento Cinque Stelle, Renzi ha riservato solo un veloce passaggio ai fuoriusciti dal Pd che hanno creato la lista di Liberi e Uguali e Potere al Popolo: “Tutti quelli che votano Massimo D’Alema o la sinistra radicale in realtà danno un voto a Matteo Salvini”. “Il Pd è l’unica forza politica che in questi anni ha cambiato qualcosa” è stato l’appello finale di Renzi che ha invitato i suoi simpatizzanti a impegnarsi in questa ultima settimana di campagna elettorale. “Non lasciamo il futuro dell’Italia a un centrodestra diviso su tutto”.

Riproduzione riservata ©

36 commenti

 
  1. # u8go nogarin sono otto

    Ignoriamolo… non regaliamogli pubblicità contestando…

    1. # Claudio

      Ora voglio vedere se i “soliti noti” lo prendono a sputi ed insulti come han fatto con la Meloni!

  2. # Stella

    PRRRRRRRR!!! Gliela faccio qui la pernacchia, perché non andrò di certo né a “riverirlo” dandogli importanza, né a contestarlo, dandogli lo stesso troppa importanza… spero che trovi quattro gatti!

  3. # amico di ugo

    Ignoriamolo…….non regaliamogli pubblicità contestando……..

  4. # Yionni

    Spero molto che la presenza di Renzi,contribuisca a incoraggiare il PD di livorno a prendere in mano la governabilità del nostro Comune, un in bocca al lupo a Renzi per la serietà che ha dimostrato.

    1. # Bah

      Con “serietá” intendi il 100% di promesse non mantenute? O l’aver portato a termine il programma di berlusconi abolendo l’art.18, mettendo il bavaglio alle intercettazioni, e tornando a parlare di ponte sullo stretto?

      1. # Stella

        Bravo, concordo!

      2. # Robe

        Grazie Dalema, grazie Bersani….

    2. # Lukas

      “Se perdo il referendum lascio la politica”, punto.

  5. # fabio1

    Dai commenti vedo con estremo dispiacere che nessuno si ricorda più da quale tragicomica situazione questo signore ci ha tolto.
    Non vi fosse stato lui, sotto pressione dell’Europa, saremmo già da tempo sulla stessa linea di Grecia e Turchia.
    Andate a cercare su internet cosa succedeva 7-8 anni fa in Italia (già che ci siete date un’occhiatina anche come se la spassavano i nostri nonni e bisnonni nel ’39…)
    Certo, Renzi ha dei difetti, ma chi non li ha?

    1. # 0586

      la gente dimentica in fretta che se berlusconi non lo toglievano di torno con lo spred a 500 punti ora eravamo ai livelli della grecia…..comunque buon voto a tutti!!!

    2. # Franchino

      Forse volevi dire ci ha messo visto che in Europa tutti crescono più di noi. E lui non ha fatto altro che attuare la solita politica di Berlusconi Marchionne e compagnia e mettere in atto quello che a lui non era riuscito ARTICOLO 18 IN PRIMIS

      1. # Fabio 1

        Aggiungo anche che, nonostante gli sbagli e difetti, abbiamo avuto tanti risultati positivi.

  6. # Rolando

    Comunque è il più onesto quindi forza Renzi

    1. # Piratatirreno

      Di politici onesti non ce ne sono….neanche quelli che voto io sono onesti.
      Prima prendiamo consapevolezza di questo dato di fatto e prima l’Italia potrà ripartire.
      Toglietevi i prosciutti dagli occhi.
      Si può apprezzare e condividere alcune idee di un programma, ma è impossibile credere ad un programma intero…. a meno che non abbiate un cervello.
      Come si fa a condividere un intero programma di un singolo partito? Ma voi non avete delle idee vostre sulle risoluzione dei problemi? Come fate a condividere tutte quelle proposte da un singolo partito??
      Io posso esser d’accordo con la Lega sulla questione immigrazione, posso condividere le idee dei 5 stelle sul reddito di cittadinanza, posso sposare le idee del pd su altre questioni (è solo per esempio, un semplice esempio); ripeto, se si ha un cervello proprio, credo sia impossibile appoggiare un singolo programma di partito, che denoterebbe, secondo me, solo e soltanto poca riflessione sui problemi quotidiani.
      Poi magari mi sbaglio, ma mi reputo una persona comune come tante altre, e non un marziano.

    2. # Franchino

      BOSCHI VERDINI ECCETERA

    3. # Stella

      Wow, è bello quando scherzate e fate questi commenti che invece sembrano cose dette seriamente e convinti! Perché scherzi… vero? 🙂

  7. # valerio

    Abbiamo rimesso in moto il Paese……MENO MALE CI HA PENSATO RENZI….PPPPPPRRRRR….

  8. # rena

    In italia nel complesso i risultati bisogna ammettere ci sono stati ma a Livorno siamo fermi, la disoccupazione è alle stelle e non se né vede la fine e la responsabilità è delle amministrazioni precedenti che hanno fatto delle scelte economiche sciagurate per inseguire chissà quali progetti e questo Renzi lo dovrebbe sapere bene

  9. # Crognolo

    “SIAMO AD UN PASSO DALL’AVERE LA MAGGIORANZA”
    “SE PERDO IL REFERENDUM SMETTO DI FAR POLITICA”

    1. # Smemorato

      Fai anche l’elenco delle promesse non mantenute da Silvio in 15 anni di governo e che ora riproprone pari pari grazie. E fai anche l’elenco delle promesse mantenute da Raggi e Nogarin.

  10. # Dilvo

    Onesto e capace, forza Matteo.

    1. # Marco

      Questa affermazione te la pagano 5 euro al vernacoliere come battuta dell’anno…..

    2. # alfredo

      Sì, Matteo Salvini, salvaci tu!

    3. # Luigi Corti

      Forza Matteo i discorsi e le contestazioni lasciamole agli altri. Concretezza nell’affrontare i problemi.

  11. # Il meno peggio di sicuro

    Non sarà il massimo ma rispetto agli altri ci sono 47 categorie di differenza. Sinceramente spero che vinca Salini o M5S così poi la gente che ora blatera tanto capirà perdavvero chi ha votato e che differenza c’è. Renzi ha fatto tanti sbagli ma è sicuramente il meno peggio. Comunque andate a votare.

  12. # Karl

    Ma qualcuno legge i dati economici? Mi sembra di no. Nel 2012 lo spread era a 500, pil al – 2,9, disoccupazione a livelli altissimi, e ad oggi le ore di cassa integrazione sono calate più del 50 %. “Legere et non intellegere neglegere est” – vecchio proverbio latino.

  13. # frabarzz

    “Se perdo il referendum lascio la politica”…..
    Penso e spero che a breve gli Italiani lo aiuteranno a mamtenere quanto promesso

  14. # frangiac

    !!! avrei da dire alcune cose , ma tutte le volte me le cancellate

  15. # Marco

    Il voto di domenica è un vero scontro per il futuro tra due mondi completamente diversi: uno populista,reazionario,nazionalista,xenofobo, l’altro democratico,figlio di quella libertà conquistata con Lotta di Liberazione. Certo ci sono tantissime cose ancora da aggiustare ma Roma non è stata fatta in un solo giorno. “Certamente ci sono stati degli sbagli ma sicuramente rimediabili in futuro. La cosa che più mi fa rabbia è il silenzio assenso del centro-destra e del M5stelle sul “fenomeno nero” che si è prepotentemente riaffacciato e riproposto in questi ultimi tempi.Proprio per contrastare questa ondata domenica dovremo andare a votare sul sicuro, su un possibile vincitore che incorpori comunque quel valore fondamentale della nostra Costituzione , che è l’Antifascismo . E’ inutile frammentare il voto a sinistra per protesta non ci porterà a niente purtroppo : ma perchè ci dobbiamo sempre fare del male da soli ? Poi saremo a tempo a correggere il tiro sui problemi da risolvere, ma almeno ne avremo la possibilità, ci potrà essere sicuramente un confronto democratico.In caso di sconfitta ci troveremo in Parlamento i neofascisti di Casapound con i leghisti di Salvini e i patrioti meloniani, con cui dovremo confrontarci.Accadde anche all’alba del ventennio (“..sono solo due gatti,li possiamo facilmente controllare ,cosa
    vuoi che facciano…”), e già nel secondo dopo guerra quando fu permesso al MSI di Almirante, diretto discendente di tale ideologia , di entrare nel cuore del Parlamento gettando via le raccomandazioni dei nostri padri costituenti . Oggi ci riprovano si sentono addirittura partito di governo , si sentono sfiorati dalla dalla gloria del potere , come se il passato non contasse più niente , come se la memoria storica fossero solo chiacchiere tra amici al bar, come se la Costituzione non fosse mai stata scritta. Il mio vuole essere un appello agli uomini e donne di ogni fede politica che si riconosca nella Carta Costituzionale Antifascista , di ogni ceto sociale spesso in contrasto fra loro , come per altro prevede la democrazia. Ecco facciamo la cosa giusta oggi per sapere cosa fare domani. Voglio chiudere con una frase di Sandro Pertini : ” Superiamo tutte le differenziazioni politiche per unirsi come quando l’8 settembre del ’43 l’Italia chiamò a raccolta la sua gente ,i suoi figli perchè la riscattassero dall’infamia fascista . Non ci riuscì il nazismo,non ci riuscì il fascismo all’epoca , non ci riusciranno domani loro . Lo dobbiamo ai nostri morti per l’avvenire dei nostri vivi :costi quel che costi”. BUON VOTO

    1. # viciniallevotazioni

      Del tuo lungo scritto (sembri un politico del pd) ho letto letto solo Italia democrazia ….. ecco mi basta questo….infatti NON BUON VOTO come la pensi te…..

  16. # LUCA 66

    ABBIAMO RIMESSO IN MOTO IL PAESE……. ALLORA CI “DEV’ESSE” PASSATO DAVANTI E “UN CE NE SIAMO ACCORTI”

    1. # Al dolce

      Forse ti eri voltato da un’altra parte.

  17. # Ioannis

    Si votate i 5 stelle che non sanno amministrare una città figuratevi se sono in grado di amministrare una Nazione. Vedi Torino, Roma e Livorno sono allo sbandi e Sindaci indagati a Roma la Raggi per non andare a processo ha scelto un’altra strada l”abbreviato. Altrimenti andava a processo prima delle elezioni. Perchè DI MAIO questi Sindaci non li espelle dal Movimento. Come ha fatto con il sindaco di Parma a quel tempo.come vedete non sono coerenti nei 5 stelle. Poi volete votare Salvini? Anche Lui e buono solo a proferire parole al solo scopo di accaparrarsi i voti come Berlusconi. Poi vi rendete conto che Berlusconi vuol mettere un’aliquota Irpef uguale per tutti in modo tale che i ricconi paghino meno tasse ?.

    1. # viciniallevotazioni

      Si votiamo m5s perchè del tuo pd che per anni è stato a Livorno e poco e nulla ha dato alla popolazione…siamo stufi…..

    2. # Marco

      Fate tanti discorsi sembra che Livorno da quando c’è Nogarin sia diventata Kabul ma a me sinceramente pare che Nogarin sia stato il sindaco migliore degli ultimi anni e che qualcosina per la cittadinanza lo abbia iniziato a fare.