Cerca nel quotidiano:


Salvetti: “Sì a ridefinire le tariffe per i posti barca e a nuovi spazi per la pesca”

Il candidato del centro sinistra presenta la bozza di delibera di giunta sulle tematiche relative ai circoli nautici, alla pesca e alla pulizia del mare

Giovedì 6 Giugno 2019 — 20:23

Mediagallery

“Sono qui a farmi una passeggiata fra i pescatori livornesi, in rispettoso silenzio, perché quando uno pesca non vuole essere disturbato… neanche da un candidato sindaco – scrive Luca Salvetti, candidato per il centro sinistra, sulla sua pagina ufficiale di Facebook – Ma quando sono loro a parlare, io credo che i pescatori vadano ascoltati, perché sono uomini e donne che amano il mare, che lo conoscono e lo rispettano. Alcuni di loro, lo sapete, si sono distinti a livello mondiale, vincendo titoli che onorano la città. Ma io credo che tutti i veri appassionati di questa arte antica siano soprattutto una specie di guardia ambientale in servizio permanente effettivo, insomma… una risorsa, per la città e per la sua ricchezza naturale” (clicca sul link in fondo all’articolo per consultare la bozza di delibera di giunta già pronta e studiata da Salvetti e dalla sua squadra).

“Di recente un’ordinanza – continua il candidato – frutto di un lavoro lungo e complesso, ci ha restituito l’uso pubblico del Molo Novo, “primo gradone di camminamento alla Meloria” (come lo ha definito un mio amico scrittore), una notizia che personalmente mi ha riempito di gioia, da livornese che ricorda domeniche indimenticabili passate in quello scorcio incredibile fra la storia e il mare. E allora, quando sarò sindaco, non dimenticherò di ascoltare anche il punto di vista dei pescatori, perché quando parliamo di mare, loro sono fra quelli che sanno davvero di cosa parlano. Ho incontrato, qualche settimana fa, il gruppo di ragazzi che hanno guidato la protesta per riavere la possibilità di attraccare sul Molo Novo, da loro ho capito tante cose che dal 9 giugno in poi vorrei mettere in pratica”.
Salvetti fa poi il punto su quello che vorrebbe fare in merito alla tematica. “Ci tengo, alla fine di questa campagna elettorale, a ribadire sinteticamente la proposta d’insediare un tavolo con i pescatori con degli obiettivi definiti: aiutare a trovare nuovi spazi autorizzati per pescare; ridiscutere, mantenendo fermo l’obiettivo del parco, la funzionalità dell’area Marina protetta della Meloria; trovare una soluzione con i circoli nautici per ridefinire le tariffe del sistema di parcheggio legato ai posti barca; costruire un’alleanza operativa con il mondo della pesca per ripulire dalla plastica il nostro mare. Siccome voglio essere concreto, ho già pronta anche la bozza di atto per dare il via al lavoro sulla pesca. Quinto atto che presento, come promesso”.

Riproduzione riservata ©

1 commento

 
  1. # dert

    si si altri posti barca, piu spazio per la pesca, bene bene poi nessuno si lamenti che in mare non cè piu pesce ed è pieno di spazzatura.