Cerca nel quotidiano:


Torna la festa di Rifondazione Comunista. Ecco il programma

Appuntamento dal 26 al 29 luglio al Circolo Arena Astra per discutere di sfruttamento, precariato e disoccupazione. Venerdì consegna del Premio di fotografia “Giacomo Bazzi”

giovedì 26 luglio 2018 09:37

di Erica Giannetti

Mediagallery

E’ stato presentato al Circolo Arci Arena Astra il programma della festa estiva cittadina di Rifondazione Comunista, in programma dal 26 al 29 luglio nei locali del Circolo. A farlo Francesco Renda segretario federazione livornese Rifondazione, Marco Chiuppesi responsabile comunicazione, Viviana Coppini tesoriera e Mariella Valenti responsabile immigrazione (in foto).
“Il filo rosso della festa – spiega Renda – sono tematiche legate al lavoro in tutti i suoi aspetti”. Si parte giovedì sera con un dibattito dal titolo “Quale scuola, quale lavoro?”, il cui obiettivo è quello di fare un parallelismo tra le attuali condizioni di lavoro e il nuovo sistema scolastico, in particolare le ripercussioni che questo ha nei confronti del mercato del lavoro. A parlare di questo tema saranno Sabrina Navarra (Campagna Bastalternanza), Aurora Trotta (studentessa) e Fiorigia Beverelli (insegnante, gruppo scuola Potere al Popolo).
La serata di venerdì verrà dedicata al Premio nazionale di fotografia “Giacomo Bazzi”, organizzato con la collaborazione della famiglia per commemorare il “mediattivista” di Rifondazione scomparso prematuramente a gennaio. Le foto in concorso, il cui tema riguarda lo sfruttamento, le lotte e l’emancipazione di lavoratrici e lavoratori, sono state giudicate da una giuria tecnica e da una una giuria popolare, che si è espressa su Facebook a colpi di like. La giuria tecnica è composta da esponenti della stampa locale (tra i quali Giacomo Niccolini, Alberto Vincenzoni e Alessandro Guarducci), dalle fotografe Caterina Angelica e Giulia Barini e da Marco Chiuppesi in rappresentanza di Rifondazione. I due vincitori selezionati dalle giurie tecnica e popolare riceveranno un premio di 250 euro.
Durante tutta la durata dell’evento saranno in mostra gli scatti in gara, ma anche le foto di Giacomo Bazzi messe a disposizione dalla famiglia.
Sabato verrà presentato il libro “Il Pci in Toscana” di Alessandro Bocchero, presente all’incontro, e Maria Grazia Mosconi. Verrà anche proiettato il film “Comunismo Futuro” alla presenza del regista Andrea Gropplero di Troppenburg e del saggista Franco “Bifo” Berardi.
Per la serata conclusiva, domenica Mariella Valenti coordinerà il dibattito “Immigrazione e Lavoro” che tratterà di caporalato e sfruttamento degli immigrati, ma anche del gran numero di omicidi avvenuti dal 1989 ad oggi e che non hanno avuto rilevanza mediatica. Parteciperanno Stefano Galieni (Prc), Cinzia Simoni (Arci solidarietà), Adam Klei (Asia Usb), Erika Vivaldi (avvocato) e Bakari Jobe, che porterà la testimonianza del suo viaggio dalla Libia all’Italia. Verrà inoltre presentato un documentario girato dalla giornalista Angela Coponnetto a bordo della nave Ong Sea Watch.
Naturalmente non mancherà il servizio ristorante e saranno presenti stand delle associazioni che sostengono l’iniziativa.

Il programma

Giovedì 26 luglio
21:30 dibattito: Quale scuola, quale lavoro?

Venerdì 27 luglio
21:30 premio nazionale di fotografia “Giacomo Bazzi”

Sabato 28 luglio
21:15 presentazione del libro “Il Pci in Toscana”
21:30 proiezione film “Comunismo Futuro”

Domenica 29 luglio
21:30 dibattito: Immigrazione e lavoro

Riproduzione riservata ©

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003 e degli art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.

Passa alla versione desktop Torna alla versione responsive