Cerca nel quotidiano:

Condividi:

Un nuovo impianto sportivo alla Scopaia

Lunedì 11 Luglio 2022 — 19:02

Nella prima foto l'area da google maps in cui sorgerà il nuovo impianto sportivo e nella seconda foto Salvetti e Giani intervistati dal giornalista Mauro Zucchelli (al centro)

L'annuncio del sindaco alla Festa dell'Unità: "Sarà un impianto polivalente indoor con almeno 3 discipline sportive praticabili inserito in un parco pubblico a vocazione sportiva". Tra gli altri temi affrontati con il presidenti Giani: nuovo ospedale, FiPiLi, Fortezza Vecchia e cavalcavia della Cigna. Giani: "Dalla Regione tre milioni per far diventare la Fortezza Vecchia un polo espositivo"

di Letizia D'Alessio

Nella zona di via Spagna-via San Marino, nel quartiere Scopaia, sorgerà un nuovo impianto sportivo. Lo ha annunciato il primo cittadino il 10 luglio alla Festa dell’Unità nel corso di una intervista del giornalista Mauro Zucchelli al presidente Eugenio Giani e, appunto, al sindaco Luca Salvetti. “Dopo i finanziamenti per l’efficientamento energetico del Teatro Goldoni – ha poi dettagliato Salvetti in un post Fb – è di queste ore la notizia dell’ammissione del progetto per un nuovo impianto sportivo da realizzarsi nell’area di via Spagna. Il bando in questione era legato alla Missione 5 “Sport e Inclusione Sociale” e il Comune di Livorno è stato inserito nell’elenco tra la 155 domande ammesse con un importo di 3,5 milioni di euro. Dopo i passaggi richiesti per sciogliere tutte le riserve si potrà impostare il lavoro per la realizzazione nel quartiere della Scopaia di un impianto polivalente indoor con almeno 3 discipline sportive praticabili inserito in un parco pubblico a vocazione sportiva”. Tanti altri gli argomenti toccati dai due esponenti politici nel corso dell’intervista. Sul nuovo ospedale: “Se si rallenta od ostacola questa operazione, Livorno un ospedale non lo avrà mai e non possiamo permettercelo – ha detto Salvetti – allargare il nosocomio nell’area ex Pirelli e al Parterre ha i suoi vantaggi: costa meno, non ferma il lavoro dei medici e ha tempi più brevi”. “Una protesta contro il nuovo ospedale – gli ha fatto eco Giani – la troverei incredibile, non riconoscerei più i livornesi”. Altro tema affrontato quello della mobilità tra Livorno e Pisa: sulla FiPiLi l’idea di Giani sarebbe quella di creare una “società per la strada”, la Toscana strade spa, riservando le entrate alla manutenzione, allargando la carreggiata a tre corsie dove è possibile e realizzando delle corsie di emergenza, laddove è possibile, e valutando l’opportunità di introdurre una tariffa una tantum come pedaggio per i mezzi pesanti. Poi un altro annuncio, questa volta è arrivato da Giani: “Sul fronte della cultura daremo tre milioni di euro per supportare l’organizzazione di mostre in Fortezza Vecchia con l’obiettivo di farla divenire un polo espositivo”. Altro annuncio, stavolta di nuovo del sindaco, sulla questione cavalcavia della Cigna: “Sono arrivate tre offerte per l’abbattimento del cavalcavia: vedremo se entro il 21 luglio ci sarà il nome della ditta che si occuperà della demolizione”.

Condividi:

Riproduzione riservata ©