Cerca nel quotidiano:


Apre un polo High Tech per il rilancio di Livorno

Il 9 giugno l’inaugurazione di Scoglio della Regina e Dogana d’Acqua. Martini: "La reindustrializzazione della città parte da qui"

Giovedì 13 Aprile 2017 — 11:41

Mediagallery

Entro luglio a Livorno entrerà in funzione il Polo della logistica e delle alte tecnologie, ospitato presso i locali dello Scoglio della Regina e Dogana d’Acqua.
Ancora due mesi di tempo per completare il collaudo di alcuni impianti e concludere la fase di allestimento degli arredi, dopodiché, il 9 di giugno, ci sarà l’inaugurazione ufficiale e gli enti che si sono aggiudicati gli spazi all’interno del Polo potranno insediarsi nella struttura e avviare l’attività dei laboratori.
Tra fine dicembre 2016 e aprile 2017 il Comune ha infatti provveduto a rilasciare tutte le concessioni con i centri di ricerca che andranno a comporre la spina dorsale del Polo: Ispra, l’istituto di Robotica della scuola superiore Sant’Anna di Pisa, l’Istituto Tecnologie della comunicazione informazione e percezione del Sant’Anna, il Centro interuniversitario di biologia marina e il Cnr. “Stiamo parlando di soggetti di primissimo livello, che contribuiranno a determinare una svolta epocale nel modo di pensare l’attività economico produttiva dell’intera città – sottolinea l’assessore comunale allo Sviluppo economico, Francesca Martini -. Questo centro di ricerca high tech rappresenta infatti la più grande opportunità per la riconversione industriale di Livorno. Se vogliamo attirare qui le imprese ad alto valore aggiunto dal punto di vista tecnologico gli incentivi non bastano. Serve un polo che sia in grado di sviluppare idee innovative e creare nuovi prototipi da trasformare poi in prodotti di consumo. Questo centro di ricerca è insomma il partner ideale per le imprese che vogliono fare innovazione. E non è finita: presto indiremo un bando per individuare una start up che si insedierà nei locali destinati agli incubatori di impresa di dogana d’acqua”. “Per arrivare a questo risultato c’è voluto molto tempo – ammette l’assessore Martini – a causa delle lungaggini burocratiche e di problemi tecnici, abbiamo perso quasi due anni. Ora però è tutto pronto, mancano gli ultimi dettagli”.
Con una decisione dell’11 aprile scorso, la giunta ha disposto l’avvio dell’iter per l’intitolazione dello slargo antistante la struttura a Raimondo Pollastrini e la pulizia dell’area e degli spazi. A maggio l’Ufficio Ambiente del Comune provvederà, insieme ad Aamps, alla pulizia dell’area demaniale adiacente al ponte di ingresso e rimuoverà le imbarcazioni presenti, salvo precisa richiesta dei proprietari che potranno riappropriarsi del proprio bene. “Faccio appello a tutti i cittadini che hanno un’imbarcazione in quell’area: non appena verrà completata la fase di catalogazione – ricorda l’assessore Martini – ciascuno potrà riappropriarsi del suo bene che altrimenti verrà smaltito dal Comune nella maniera che riterremo più opportuna e conveniente”.
L’intero progetto del Polo della logistica e delle alte tecnologie rientra tra le operazioni finanziate attraverso i fondi europei del settennato 2007/13, prorogati dalla Regione al 31.3.2019.

Riproduzione riservata ©

CERCHI VISIBILITÀ? CONTATTACI: 1,1 MILIONI DI PAGINE VISTE AL MESE E OLTRE 60.000 ISCRITTI SUI SOCIAL. PER PREVENTIVI HTTPS://WWW.QUILIVORNO.IT/RICHIESTA-PREVENTIVO-BANNER/ OPPURE [email protected]

GRAZIE!


13 commenti

 
  1. # Lettore

    Molto bene ma sarà veramente un fiore all’occhiello se il Torrino non sarà più un orinatoio pubblico all’aperto per sbandati e clochard che hanno messo lì la loro dimora! Nel vialetto d’ingresso servono cancellate e se si vuole un’apertura al pubblico deve essere controllata, altrimenti non siamo credibili!

  2. # marione

    La struttura fortemente voluta dalla pregressa Amministrazione Comunale, dopo anni di lavori di recupero, rappresenta una vera eccellenza della città.

  3. # ugo

    La reindustrializzazione della città parte da qui…assessore ce la spieghi meglio…grazie

    1. # Dredd

      Voleva dire che tutti quelli che lavorano all’istituto andranno a mangiare un panino dal prosciutto a pranzo rimettendo in moto l’economia locale senza contare gli incassi dai parcheggi a pagamento sul viale Italia.

  4. # asciugati

    Era l’ora !

  5. # Paolo Marconi

    Ecco una cosa fatta bene a Livorno….fortunatamente c’è la mano dei pisani…altrimenti veniva uno schifo come la Terrazza Mascagni che dopo 20 anni che è stata fatta cade a pezzi e andrà rifatta tutta…speriamo che i progettisti li cerchino molto lontano da Livorno!

  6. # Gianni

    Il rilancio di Livorno magari passa mandando i giardinieri a ripulire e disboscare il lungomare, riparando le decine di lampade rotte e spente lungomare, asfaltando i marciapiedi lungomare, sistemando le aule, mettendo nuovi cestini al posto di quelli che sono per terra rotti, … sistemare quello che dovrebbe essere il ”gioiellino” della città!!!!

  7. # antoniop

    Peccato, che sia già una zona di guerra, devastata dalle intrusioni, dalla spazzatura, da finestre rotte, scritte ecc…. come cittadini facciamo proprio pena….

  8. # Lettore

    Al momento è un indecenza di posto…se non sarà ripulito e sgomberati i clochard che lo abitano non potrà mai essere un polo di eccellenza!

  9. # morvgiano

    I grillini sono meravigliosi! MA se lo ricordano la cifra di voti presi, cavalcando la ignobile campagna denigratoria del progetto dello scoglio della regina? Condotta a loro pro, da degli ignoranti privi di alcuna cultura e gusto! E Guarda caso esplosa poco prima delle elezioni! ORA sono i paladini del progetto

  10. # Marco

    Perché mi volete dire che quel obbròbrio di struttura accanto a una meraviglia storica del genere è stata fatta bene dalla vecchia giunta? L’hanno rovinata e il bello è che le belle arti lo hanno permesso!

  11. # marione

    Ma l’ho detto nel commento di premessa; questo progetto e’ stato voluto dalle pregresse Giunte PD….i meriti dell’esistenza di questo Polo non sono certo del M5S che ha osteggiato la sua realizzazione, parte anche da qui il rilancio della città con l’amministrazione pentastellata ormai da tempo sulla strada del tramonto….finalmente i livornesi hanno la possibilità di riprendersi la città.

  12. # mammamia

    Svolte epocali…rilancio industriale….presto sarà tutto pronto….ormai vivete tutti in un mondo parallelo tutto vostro…..meno male manca poo