Cerca nel quotidiano:


Confcommercio, siglato accordo in favore delle imprese balneari

Accordo con la Banca di Credito Cooperativo di Castagneto Carducci volto a facilitare le imprese balneari nel rinnovo delle concessioni demaniali

Mercoledì 10 Marzo 2021 — 16:28

Mediagallery

Nella sede Confcommercio di via Serristori a Livorno le due Confcommercio della
Provincia di Livorno e della Provincia di Pisa hanno siglato un accordo con la Banca di
Credito Cooperativo di Castagneto Carducci volto a facilitare le imprese balneari nel rinnovo delle concessioni demaniali. L’art. 1, comma 682, della legge 145/2018, ha esteso infatti sino al 31 dicembre 2033 la validità delle concessioni demaniali marittime, e molti Comuni, a garanzia di pagamento fino a questa nuova scadenza, esigono dalle imprese balneari delle fidejussioni.
Molti imprenditori del settore si sono trovati nella impellente necessità di trovare soluzioni immediate per ottemperare al nuovo obbligo senza correre il rischio di rovinare o ritardare la stagione in arrivo. “La proroga delle concessioni balneari al 2033 ha sicuramente rappresentato un sollievo per il comparto balneare – afferma il direttore provinciale Confcommercio Federico Pieragnoli. Ma, in tempi di Covid-19, sommare all’incertezza per la stagione estiva in arrivo anche l’impegno economico delle fidejussioni avrebbe rappresentato per molti imprenditori un ostacolo insormontabile”.
Così Confcommercio Livorno, Confcommercio Pisa e Banca di Credito Cooperativo di Castagneto Carducci hanno stipulato una convenzione riservata agli iscritti Confcommercio: sarà la banca, dopo una rapida valutazione del merito creditizio del richiedente, a rilasciare la fidejussione al Comune. “L’iniziativa rientra nella naturale strategia di BCC e all’attenzione riservata alle imprese del territorio con il fine di supportarne lo sviluppo del business – dichiara Angelo Scuri, responsabile marketing della banca. “E’ stato sufficiente incontrarci con i dirigenti Confcommercio per trovare una soluzione rapida e vantaggiosa per le imprese balneari. Specialmente in questo momento drammatico per l’economia è necessario e giusto offrire risposte veloci e snelle ai nostri imprenditori locali”.

Riproduzione riservata ©