Cerca nel quotidiano:


Darsena Europa: entrano nel vivo i lavori

Dopo l’affidamento dei servizi di architettura e ingegneria relativi alle opere marittime di difesa e dei dragaggi si aggiunge un nuovo tassello: l'aggiudicazione della gara per le indagini geognostiche e ambientali

sabato 28 luglio 2018 08:05

Mediagallery

Entrano nel vivo i lavori propedeutici alla realizzazione della Darsena Europa. Dopo l’affidamento provvisorio dei servizi relativi alla progettazione preliminare e definitiva delle opere marittime di difesa e dei dragaggi avvenuto il 26 luglio (leggi nel paragrafo sotto) è stata aggiudicata il 27 luglio al raggruppamento temporaneo di imprese composto da Geotec Spa, Geoter Srl, Sondedile Srl e Get Srl  la gara relativa alle indagini geognostiche-geofisiche-ambientali (nella foto) nello specchio acqueo antistante le due vasche di colmata. Quaranta sondaggi per individuare le proprietà e la qualità dei sedimenti ricompresi nell’area marina prospiciente la futura opera di espansione a mare dello scalo labronico e oltre 50 tra prove penetrometriche e dilatometriche. Sono queste le indagini che le quattro imprese dovranno effettuare al momento della stipula del contratto. Che avverrà dopo che la Stazione Appaltante avrà provveduto a fare le necessarie verifiche di legge. L’obiettivo prefissato: riconoscere quale potrebbe essere il successivo destino dei sedimenti a seguito delle attività di dragaggio che porteranno il futuro terminal container dello scalo labronico ad avere fondali da 16 metri.  Le indagini geognostiche ed ambientali dovranno esplorare un’ampia area marina caratterizzata da profondità di fondale variabile da circa – 4,00 a -15,50 m dal livello del mare e avranno una durata di 210 giorni.

Affidati i servizi per opere marittime di difesa e dragaggi – È stata aggiudicata giovedì 26 luglio la gara per l’affidamento dei servizi di architettura e ingegneria relativi alla progettazione preliminare e definitiva delle opere marittime di difesa e dei dragaggi previsti nella nuova prima fase di attuazione della Piattaforma Europa, compreso lo studio di impatto ambientale e la valutazione di impatto ambientale. L’aggiudicatario è risultato essere il raggruppamento temporaneo di impresa composto da F&M Ingegneria S.p.a.; Haskoning-DHV Nederland; HS Marine S.r.l. e G&T S.r.l., che ha presentato la migliore offerta tecnico economica. L’affidamento verrà perfezionato con la stipula del contratto all’esito delle verifiche e dei controlli di legge.

Riproduzione riservata ©

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003 e degli art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.
Il commento e il nick name da lei inseriti potranno essere pubblicati solo previa lettura da parte della redazione. La redazione si riserva il diritto di non pubblicare o pubblicare moderandolo sia il commento che il nick name. Se acconsente prema il bottone qui sotto “commenta l’articolo”.