Cerca nel quotidiano:


Due milioni di euro nel 2020 alle imprese

I finanziamenti erogati dalla Camera di Commercio, per digitalizzazione e DPI, ammontano a 2 milioni per il 2020 e altri 2 forse per il 2021. A breve i bandi. Sul piatto anche un accordo con e-Bay per spazi gratuiti dedicati all’e-commerce di imprese piccole e piccolissime

Mercoledì 20 Maggio 2020 — 18:14

di Letizia D'Alessio

Mediagallery

Il presidente Breda: "Quella che abbiamo davanti a noi è una crisi lunghissima e quindi gli interventi che dobbiamo mettere in campo per le imprese devono essere altrettanto di lungo periodo"

“Quella che abbiamo davanti a noi è una crisi lunghissima e quindi gli interventi che dobbiamo mettere in campo per le imprese devono essere altrettanto di lungo periodo”. A dirlo è stato il presidente della Camera di Commercio della Maremma e del Tirreno Riccardo Breda (foto Amore Bianco) nel corso di una videoconferenza stampa convocata il 20 maggio. I finanziamenti che ha in serbo l’ente ammontano a due milioni per il 2020 e dovrebbero essere confermati altri due milioni di euro per il 2021. Saranno digitalizzazione e DPI i temi conduttori di queste erogazioni straordinarie. “L’esperienza di questi tre mesi di emergenza – ha spiegato il presidente – ha evidenziato come le imprese, anche le più piccole, debbano compiere un salto di qualità sulla strada della digitalizzazione per poter rimanere sul mercato: per esempio, devono essere pronte a fare e-commerce e a conoscere le modalità dello smart working”. L’intento è quello di mettere le imprese in condizione di conoscere gli strumenti necessari per la digitalizzazione e di formare le persone con seminari e con contributi a fondo perduto.
Il piano di interventi si articola su due diversi filoni: da una parte i bandi che a breve saranno pubblicati, con uno stanziamento di risorse per l’acquisto di hardware e software necessari alle aziende e la concessione di voucher per consulenze riguardanti lo smartworking e per i protocolli anticontagio dall’inizio dell’emergenza; dall’altra un catalogo di seminari via web articolati per livelli crescenti di complessità e su alcune tematiche come lo smart working, l’e-commerce, i protocolli di sicurezza, il commercio con l’estero. Sul piatto c’è anche un importante accordo con e-Bay tramite il sistema camerale per creare spazi gratuiti dedicati all’e-commerce a favore delle imprese, piccole e piccolissime, e a livello nazionale si sta lavorando anche ad accordi con altre grandi imprese del commercio digitale. Altri interventi poi riguarderanno il mondo del turismo, settore che ha risentito particolarmente dell’emergenza Coronavirus. “Spero di correre il più possibile – ha concluso Breda – per mettere a disposizione le varie risorse”.

Riproduzione riservata ©

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003 e degli art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.
Il commento e il nick name da lei inseriti potranno essere pubblicati solo previa lettura da parte della redazione. La redazione si riserva il diritto di non pubblicare o pubblicare moderandolo sia il commento che il nick name. Se acconsente prema il bottone qui sotto “commenta l’articolo”.