Cerca nel quotidiano:


Due tavoli per lo sviluppo tra Grosseto e Livorno verso il Corridoio Tirrenico

I Tavoli nascono per sostenere le richieste dei territori e la realizzazione delle infrastrutture costituiscono l'argomento principale. Un momento storico, in cui le due province si alleano e si uniscono per rivendicare il diritto allo sviluppo

Giovedì 13 Febbraio 2020 — 20:16

Mediagallery

L’incontro di tutte le associazioni di categoria e sigle sindacali dei due territori per chiedere risposte su infrastrutture, porti e produttività

Il mondo economico e dei lavoratori di Grosseto e Livorno esprime apprezzamento per la notizia della votazione dell’emendamento al Milleproroghe che, come sembra, consente lo sblocco per il completamento del Corridoio Tirrenico.
“Si tratta di una novità che arriva con un ottimo tempismo – è il commento del presidente Riccardo Breda – proprio pochi minuti prima dell’incontro con cui imprenditori e lavoratori intendevano fare il punto sulla situazione”.
Nel pomeriggio di giovedì 13 febbraio, infatti, si è svolto l’incontro dei due Tavoli per lo sviluppo nati a Grosseto e Livorno proprio per sostenere le richieste dei territori e di cui la realizzazione delle infrastrutture costituiscono l’argomento principale. Un momento storico, in cui le due province si alleano e si uniscono per rivendicare il diritto allo sviluppo.
Grande era infatti la preoccupazione del mondo economico che non aveva avuto risposte concrete dopo le forti manifestazioni di protesta dei mesi scorsi. Dalle Istituzioni erano giunte forme di rassicurazione ma non risposte concrete.
La notizie arrivata al riguardo dello sblocco del corridoio tirrenico è il frutto dell’intenso lavoro svolto in questi mesi dal Tavolo per lo sviluppo.
“Questo è un primo passo positivo – ha proseguito il presidente Breda – a cui devono però seguire altre azioni concrete. È importante non perdere di vista il percorso, che è lungo e complesso, senza facili entusiasmi. Continueremo a seguire l’evoluzione di questa vicenda fondamentale con la massima attenzione. Saremo presenti a Roma nei futuri incontri con il Ministero insieme all’assessore Ceccarelli proprio per questo e i componenti del Tavolo saranno puntualmente informati”.
I due Tavoli per lo sviluppo proseguiranno inoltre tutte le attività avviate per coinvolgere e sensibilizzare le istituzioni, come i Comuni, e i cittadini, sulle azioni da avviare per sostenere la competitività dei nostri territori.

Riproduzione riservata ©