Cerca nel quotidiano:


Ecco il superyacht di 60 metri, refit concluso

L'imbarcazione in acciaio e alluminio di 60 metri, M/Y “Oasis”, è stata riconsegnata al suo armatore completamente riverniciata in anticipo di 8 giorni rispetto a quanto programmato

Giovedì 20 Maggio 2021 — 11:17

Mediagallery

Con otto giorni di anticipo su quanto previsto e grande soddisfazione da parte di tutti i protagonisti, Lusben ha portato a fine i lavori di refit di M/Y “Oasis”, imponente superyacht di 60 metri costruito dal cantiere tedesco Lürssen Yachts nel 2006. Le operazioni di refit, iniziate a ottobre 2020 e concluse a fine aprile 2021, hanno riguardato il rinnovo della classe e, soprattutto, la totale riverniciatura dell’intera imbarcazione. Quest’ultima attività – che comporta una precisa e accurata pianificazione – ha interessato una superficie totale di circa 2.300 metri quadrati ed è stata portata a termine con 8 giorni di anticipo su quanto programmato grazie al notevole impiego di forza lavoro specializzata che ha permesso al cantiere di sopperire alle limitazioni imposte dalle normative anti-covid. Il comandante Massimiliano Frazzetta, che aveva già collaborato in passato con Lusben, ha commentato con molto entusiasmo il risultato ottenuto ringraziando la professionalità e l’accoglienza del team del cantiere che da subito ha creato un clima di lavoro, di fiducia e di familiarità con i 15 membri del crew di “Oasis”. “Valori aggiunti di Lusben sono stati la posizione geografica strategica delle strutture all’avanguardia su cui si appoggia l’azienda toscana e il rispetto del preventivo iniziale, da cui difficilmente si discosta la spesa finale”, ha aggiunto Frazzetta. Un atout quest’ultimo che distingue questa azienda da molti concorrenti e che le ha permesso di essere scelta tra i quattro competitor a cui l’Armatore ed il Comandante si erano inizialmente rivolti. Ruolo di fondamentale importanza è stato, infine, quello dell’Armatore: la sua totale fiducia nel Comandante ha favorito la creazione di un ambiente umano, sereno e costruttivo.

Riproduzione riservata ©