Cerca nel quotidiano:


Gianni Anselmi incontra Confindustria

Al centro dell'incontro la sperimentazione di una modalità di relazioni istituzionali che consenta di individuare, d'intesa con la Regione, una gerarchia di priorità condivise

Martedì 22 Giugno 2021 — 15:50

Mediagallery

Gianni Anselmi, Consigliere speciale del Presidente della Regione Toscana Eugenio Giani per le aree di crisi complessa, ha incontrato gli Imprenditori di Confindustria Livorno Massa Carrara nella sede di via Roma (nella foto il presidente Neri, il consigliere Anselmi e il direttore generale Paoletti durante l’incontro del 22 giugno). Numerosi gli imprenditori industriali presenti, insieme al loro Presidente Cav. Lav. dott Piero Neri accompagnato dai componenti del Consiglio Generale al completo. “L’obbiettivo dell’incontro non è  quello di rifare il solito elenco dei problemi – ha esordito il Presidente di Confindustria Neri – bensì di individuare un metodo di relazioni istituzionali efficace ed innovativo. La nostra idea è quella di sperimentare una modalità di relazioni istituzionali, che consenta di individuare, d’intesa con la Regione, una gerarchia di priorità condivise tali per cui, fissati gli obbiettivi, si definisca una collaborazione per le istruttorie necessarie a concretizzarli. Notevoli perplessità sono state create dall’assenza nel PNRR di progetti riferiti alla costa toscana, fatta eccezione per la Darsena Europa. Ma se vogliamo arginare il deficit occupazionale che grava sui nostri territori – ha proseguito Neri – occorre puntare sul recupero delle attività manifatturiere ad alta intensità di manodopera. Questo obbiettivo va di pari passo con il consolidamento delle attività industriali esistenti e l’attrazione di nuovi investitori, tenendo ben presente che questo duplice obbiettivo, richiede che si risolvano una buona volta le annose questioni relative alle infrastrutture viarie e ferroviarie e quelle altrettanto pluriennali delle bonifiche delle arre industriali dismesse. I sistematici rinvii – come nel caso della Tirrenica e del Lotto Zero – rappresentano vincoli allo sviluppo che non possiamo continuare a tenere sospesi, rinviandone di volta in volta la soluzione”. Il Consigliere Anselmi, da parte sua, ha confermato la volontà di aggiornare il Piano Strategico per lo Sviluppo della Costa e delle Isole, unitamente al superamento delle criticità che hanno portato alla dichiarazione di Area di Crisi per Massa Carrara e Area di Crisi Complessa sia per Livorno che Piombino. Ha inoltre sottolineato la necessità di rilanciare l’area siderurgica di Piombino che rappresenta il secondo Polo Siderurgico italiano. Anselmi ha insistito molto sull’adeguamento delle infrastrutture dalla Tirrenica eterna incompiuta alla SS 398 per collegare il Porto di Piombino alle direttrici di traffico nazionale, così come ha ribadito con forza la necessità di adeguare i collegamenti ferroviari sia per la siderurgia che per il porto. Il Consigliere Regionale ha  sottolineato  la necessità di aggiornare gli Accordi di Programma per i territori costieri, con l’obbiettivo di attualizzarne i contenuti rispetto alle esigenze del sistema produttivo della costa. “Non è necessario scrivere ulteriori documenti – ha concluso Anselmi – facciamo funzionare quelli esistenti”.

Riproduzione riservata ©