Cerca nel quotidiano:


Giornata record di navi e croceristi. E per gli americani tappa al Goldoni

Attese venerdì 18 maggio 6 navi (4 le linee di lusso): in tutto 9mila passeggeri e 3mila dell'equipaggio. Per i croceristi doppio appuntamento al Goldoni fra lirica e canzone italiana

Martedì 15 Maggio 2018 — 14:46

Giornata record venerdì 18 maggio per le crociere a Livorno (foto Lanari). Saranno 6 le navi che scaleranno il nostro porto per un totale di 9000 passeggeri e circa 3000 persone degli equipaggi. Silver Whisper alla Banchina 75, Sovereign al Molo Italia Nord, Ventura alle Banchine 46/47, Seabourn Encore alle Banchine 43,44,45, Crystal Serenity al Molo Italia lato sud, Azamara Quest Molo Capitaneria. Questa la mappatura di ormeggi per le 6 navi schedulate per la giornata di venerdì e di croceristi che si riverseranno sui nostri territori. Da segnalare che di queste 6 navi ben 4 navi appartengono alla categoria lusso e che 2 di queste faranno overnight presso il nostro porto. Azamara e Silver sono linee che con frequenza prevedono un pernottamento e che scelgono Livorno come scalo meritevole di una sosta prolungata con un programmazione di eventi esclusivi che coinvolgono le eccellenze del territorio e della nostra città.
Non mancano comunque le navi che trasportano un numero maggiore di passeggeri e che utilizzano i Terminal del Porto Commerciale ed i nostri servizi. A questi numeri di passeggeri e di equipaggio si aggiungono quelli derivanti dalla movimentazione di mezzi e servizi a terra programmati per l’intera giornata: saranno 20 gli shuttle-bus che ogni 15 minuti partiranno dalle banchine verso il centro città (via Cogorano) ed oltre 100 saranno i bus impegnati per le escursioni programmate sul territorio. Senza dimenticare l’indotto derivante dal personale di guide turistiche, autisti di NCC, taxi che saranno coinvolti da questo traffico. La società Porto di Livorno 2000 ha organizzato un potenziamento di tutti i servizi alle navi: in particolare sono previsti l’impegno di un maggior numero di addetti tra personale hostess, operai e security in banchina. Verrà incrementato il servizio del personale security anche presso il Punto Informazione di Via Cogorano allertato per tutta la giornata. Previste anche le operazioni di imbarco viveri e provviste per le navi da crociera ormeggiate alle nostre banchine che richiedono l’impegno di tutti i mezzi (camion, carrelli elevatori, transpallets). “Si tratta di una giornata speciale – commenta il presidente di Porto di Livorno 2000, Luciano Guerrieri (nella foto) – in quanto Livorno esprime tutte le sue potenzialità non solo in termini numerici ma anche in relazione alla qualità dei servizi che, in particolare in questo giorno, sono rivolti a linee di alto profilo con passeggeri che rappresentano un target superiore e che può avere delle ottime ripercussioni sull’economia della Regione e anche della città”. In questo particolare giorno tutti i soggetti che operano in porto, le autorità marittime, l’Autorità di Sistema Portuale e la Guardia Costiera lavoreranno insieme alla Porto di Livorno 2000 per l’erogazione di tutti i servizi previsti. Da segnalare che in questi giorni è partito un servizio speciale dedicati ai passeggeri a mobilità ridotta e presso le nostre banchine saranno presenti mezzi e personale specializzato per questo tipo di servizio e trasporto ai passeggeri che si aggiunge a quello già esistente e funzionante relativo sugli shuttle-bus con tutte le dotazioni specifiche e necessari per questo trasporto. In una giornata così calda per le crociere ricordiamo anche il traffico passeggeri proveniente dai traghetti: sono previste 8 partenze alle banchine della Stazione Marittima e del Porto Mediceo per Sardegna e Corsica operate dalle Compagnie del ferry: Moby e Forship e la linea per Capraia di Toremar.

Doppio appuntamento al Goldoni – Tornano con un doppio concerto previsto per venerdì 18 e martedì 22 maggio al Teatro Goldoni i croceristi americani in tour in questi giorni su ammiraglie specializzate nei viaggi turistici internazionali. Tra le tappe nei principali porti del Mediterraneo, anche quello a Livorno, con la possibilità di conoscere la nostra città ed apprezzare nel Teatro storico cittadino la bellezza e ricchezza del nostro patrimonio lirico e musicale. Mascagni, Puccini e Verdi, ma anche la canzone d’autore italiana e brani della tradizione, in un originale mix che riscuote sempre tanto successo. Un’operazione di promozione e valorizzazione del territorio e della cultura attraverso il linguaggio universale della musica.

Riproduzione riservata ©

13 commenti

 
  1. # un livornese

    Finalmente la mia adorata Livorno si sveglia da quel torpore che l’ha attanagliata per anni. Speriamo che sia l’inizio di un business per farla conoscere al mondo intero ,per il suo passato che inizia da Modigliani e con Mascagni tanto per citare i Livornesi più famosi. Abbiamo gli attributi per essere una vera città europea…

    1. # Verrai Dino

      Chi??

  2. # Jog

    Tu no Dino. Parla dei livornesi

    1. # Verrai Dino

      Già peccato che l’ultimo è morto 80 anni fa e da allora non n’è nato più uno per il verso

  3. # Jog

    Lo so Dino, e’ difficile. Pensa che in certi posti non e’ mai nato uno furbo

  4. # VOLTONE

    sig. Dino ma che discorsi fa, cambi disco, siamo su QuiLivorno, sempre FORZA LIVORNO

    1. # Verrai Dino

      Certo, sempre forza Livorno ma, se mi permette, mai forza livornesi che sono il male di questa città.

  5. # Polifemo

    Sarebbe una occasione da sfruttare quella della presenza dei croceristi per tutti anche per coloro che non raccolgono gli escrementi dei propri animali o lasciano la spazzatura fuori dai bidoni e consentono ai gabbiani di fare colazione, pranzo e cena.
    Bel biglietto da visita per chi approda a Livorno

  6. # Massi

    Io parlo solo di quelli che entrano al mercato centrale. Dopo qualche fotografia hanno una sola domanda…….” tove essere kabinetti??? E questo è turismo??? Ma smettiamola!!!!

  7. # Massi

    Anzi, oggi ne ho vista un’altra. Sono entrati da Gagarin 15 croceristi…….hanno comprato un etto di torta in 15……….che bel turismo,quello che si merita Livorno a 5stars. Sull’Adriatico ci potete scommettere che li facevano spendere anche se hanno i braccini corti!!!!

    1. # Giacomo

      Nelle tue accuse scrivi la tua risposta: sull’adriatico fanno sistema e puntano sul turismo con strategie e canali ben pianificati tali da rendere accogliente e degno di spesa il NULLA che hanno. Qui purtroppo abitiamo noi livornesi, e sono 10 anni che stiamo a guardare migliaia di persone venire, vagare a caso, andarsene. A proposito di “kabinetti” ti ricordo l’unico impegno verso il turismo che si era preso l’omonimo assessorato in epoca 5stelle, ovvero realizzare un bagno pubblico in piazza grande. Come al solito per quanto piccolo, impegno puntualmente disatteso.

      1. # Massi

        Concordo al 100% su tutto quello che dici.

  8. # maremosso

    “Tano i turisti vanno tutti a Firenze, Pisa e Lucca!”. Bene…però intanto la Livorno di oggi ha detto chiaramente che non è affatto così. Il centro ne era invaso, e i tavolini dei locali di Via della Madonna erano tutti strapieni. Forse non si è ancora capito che c’ è una grossa fetta di croceristi che non gliene può fregare di meno di salire sui pullman per andare a visitare le cosiddette “città d’ arte”. C’ è una valanga di persone che vanno in crociera solo per rilassarsi. Pensiamo allora ad una cosa: se la città è comunque attrattiva senza offrire nulla, cosa potrebbe diventare con una grossa offerta. Semplice: diventerebbe una città non meno attrattiva delle altre! Anzi, io sono convinto che lo diverrebbe di più. Perché per quanto possa stupirci, Livorno piace. Piace per il grande mercato; per i Fossi; per la Via della Madonna con le sue tre chiese; per la Venezia; ma soprattutto piace perché è affacciata sul mare. Questo da ciò che più di ogni altra cosa il turista vuole dalla vacanza, ovvero assaporare il senso di libertà.