Cerca nel quotidiano:

Condividi:

I porti dell’Alto Tirreno protagonisti al Seatrade di Miami

Venerdì 31 Marzo 2023 — 17:08

Nella tre giorni fieristica il presidente della Porto di Livorno 2000, il dirigente promozione dell'AdSP e la funzionaria Morucci hanno avuto la possibilità di mettere in vetrina le potenzialità che il territorio può offrire in termini di infrastrutture, offerta crocieristica e servizi. Livorno figura tra i primi dieci porti crocieristici italiani nel 2023

Importanti prospettive di sviluppo per i porti del Mar Tirreno Settentrionale, presentatisi in questi giorni al Seatrade di Miami, la fiera internazionale dedicata all’industria delle crociere, che ritorna dopo 3 anni di sospensione dovuta alla pandemia. Nella tre giorni fieristica il presidente della Porto di Livorno 2000, Matteo Savelli, il dirigente promozione dell’Autorità di Sistema Portuale, Claudio Capuano, e la funzionaria Francesca Morucci, hanno avuto la possibilità di mettere in vetrina le potenzialità che il territorio può offrire in termini di infrastrutture, offerta crocieristica e servizi. Molti gli incontri organizzati all’interno del padiglione Italia di Assoporti – inaugurato, per l’occasione dalla viceconsole d’Italia a Miami -, diverse le novità importanti, a cominciare dai numeri, che restituiscono l’immagine di un settore che sta gradualmente tornando ai livelli pre-pandemici. Dopo i 467 mila crocieristi del 2022 e una crescita del 691% sul 2021, i porti del Sistema si apprestando infatti a vivere nel 2023 un periodo di particolare fermento. Secondo le previsioni di Cemar Agency Network, al termine di quest’anno saranno circa 13 i milioni di passeggeri movimentati nei porti della penisola. Livorno figura tra i primi dieci porti crocieristici italiani. “Durante il Seatrade abbiamo avuto l’opportunità di relazionarci di persona con i principali protagonisti della crocieristica mondiale” dichiara Capuano. “Con il supporto fondamentale di Assoporti, abbiamo potuto illustrare agli stakeholder i nostri progetti e programmi di sviluppo, raccogliendo anche suggerimenti utili. Nel 2023 dovremo lavorare con ancora maggiore impegno per arricchire la programmazione crocieristica e migliorare l’offerta turistica di un territorio che ha molto da offrire”

Condividi:

Riproduzione riservata ©