Cerca nel quotidiano:


Il porto in vetrina a Miami. Nel 2019 attesi 850mila passeggeri

Il Porto di Livorno e la Toscana al Seatrade Cruise Global hanno presentato il progetto “Livorno, Port for Tuscany – Immersive ExperienceR” al pubblico americano delle crociere (armatori e rappresentanti della Cruise Industry)

lunedì 15 Aprile 2019 15:32

Mediagallery

Una serata straordinaria, quella che si è svolta mercoledì 10 aprile a Miami durante il
Seatrade Cruise Global. Il Porto di Livorno e la Toscana si sono presentati al pubblico americano delle crociere con un grande evento in una location straordinaria di Miami Beach. “Livorno, Port for Tuscany – Immersive ExperienceR”. Questo il titolo della presentazione di un complesso nuovo progetto di marketing che il Terminal Passeggeri del Porto di Livorno ha lanciato per promuovere lo scalo toscano. Livorno sta registrando un trend positivo sia in termini di scali che di passeggeri. Per il 2019 sono previste 398 crociere per circa 850mila passeggeri con l’implementazione di MSC a partire dal prossimo 26 aprile con scali anche in home-port. La serata ha lanciato un nuovo progetto di marketing “Livorno, Port for TuscanyR” da claim oramai consolidato e conosciuto in tutto il mondo diventa brand e l’evento in programma è stata la punta di diamante di questa azione condotta insieme alla Regione Toscana di nuovo a fianco di Porto di Livorno 2000, che ha cofinanziato il progetto per il 6° anno consecutivo e partecipando direttamente alla tappa americana. La missione americana di Porto 2000 è stata condotta insieme all’Autorità di Sistema Portuale del Mar Tirreno Settentrionale e alla Camera di Commercio della Maremma e del Tirreno. La serata è stata una immersione sul nostro porto, con proiezioni a 360° sull’arrivo dal mare dei crocieristi e sull’incontro dei turisti con il territorio, prima fra tutti con la città di Livorno, della costa e della Toscana tutta. Una straordinaria esperienza immersiva dove il protagonista è stato l’ospite che ha vissuto in prima persona il nostro porto, attraversando le banchine, i terminal, scorrendo uno ad uno i servizi da quelli portuali a quelli dell’accoglienza, alla logistica e ai collegamenti a terra fino ad una immersione nelle città d’arte più belle al mondo. Alla serata sono intervenuti molti rappresentanti delle Compagnie da crociera: armatori, tour operator, agenti marittimi, tutti i porti italiani, tante le istituzioni americane, il Porto di Miami, il Consolato Generale Italiano, ENIT e tanti altri. Grande soddisfazione esprime il presidente di Porto 2000, Luciano Guerrieri: “La serata è stata straordinaria ed unica nel suo genere. Sono intervenuti tanti armatori che hanno manifestato apprezzamento e condivisione sul progetto e sulla grande opportunità di promuovere le crociere nel Mediterraneo. Il Porto è stato presentato in tutti i suoi aspetti, anche quelli strettamente infrastrutturali e li armatori hanno potuto ripercorrere i recenti sviluppi e le prospettive del Porto Passeggeri”. “Una operazione di marketing importante – conclude Guerrieri – che ha mostrato proattività ed impegno di un Terminal dinamico e proiettato verso il futuro”.

Riproduzione riservata ©

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003 e degli art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.
Il commento e il nick name da lei inseriti potranno essere pubblicati solo previa lettura da parte della redazione. La redazione si riserva il diritto di non pubblicare o pubblicare moderandolo sia il commento che il nick name. Se acconsente prema il bottone qui sotto “commenta l’articolo”.