Cerca nel quotidiano:


Le competenze relazionali, una chiave di accesso al mondo del lavoro

Le competenze relazionali che fanno la differenza per il mercato del lavoro saranno accessibili con il percorso formativo gratuito realizzato con il progetto Erasmus+ ENGAGE di cui è partner Provincia di Livorno Sviluppo

lunedì 23 Settembre 2019 17:23

Mediagallery

Capacità di iniziativa e creatività si possono imparare. Le competenze relazionali che fanno la differenza per il mercato del lavoro saranno accessibili con il percorso formativo gratuito realizzato con il progetto Erasmus+ ENGAGE, di cui è partner Provincia di Livorno Sviluppo. I moduli del corso e il portale per l’incontro domanda/offerta sulle soft skills sono stati presentati martedì 17 settembre alla Provincia di Livorno nel seminario “Soft skills: il futuro delle competenze relazionali”, coordinato da Paolo Nanni, amministratore unico della società. Questi strumenti realizzati in un contesto internazionale saranno presto disponibili in italiano a tutti gli utenti e agli operatori del Centro per l’Impiego di Livorno. Il percorso formativo on line comprende 8 moduli (creatività, empatia/intelligenza emotiva, mentalità innovativa/pensiero logico, osservazione/percezione, apertura mentale, motivazione/capacità di prendere l’iniziativa, lavoro in gruppo) sulle soft skills, fruibili dal sito https://engage.erasmus.site, e due strumenti per valutare le competenze relazionali, utili a chi cerca lavoro e per gli operatori dei servizi per l’impiego. Moduli e schede di valutazione sono stati testati a Livorno in collaborazione con l’Agenzia della Regione Toscana per l’Impiego da un gruppo di utenti del Polo SEA – Supporto Educazione degli Adulti, gestito da Provincia di Livorno Sviluppo. Il tema delle soft skills infatti gode di grande attenzione da parte delle imprese e dei servizi per l’impiego. “Le competenze trasversali sono sempre più importanti nel mondo del lavoro – ha spiegato Cristina Grieco, assessora al lavoro, istruzione e formazione della Regione Toscana – consistono nel saper lavorare per obiettivi e in gruppo, qualcosa che l’impresa apprezza oltre le competenze tecnico professionali, e su cui ci stiamo impegnando molto. Questo progetto Erasmus+ di Provincia di Livorno Sviluppo è importante per l’educazione degli adulti e per tutte le competenze che non si conseguono con i tradizionali percorsi di apprendimento formale. Proprio sull’educazione degli adulti abbiamo finanziato e sperimentato a Livorno e Piombino il Polo SEA. Presenteremo i prodotti di questo progetto all’associazione europea per l‘apprendimento permanente come buona pratica del territorio”. “Le soft skills sono determinanti specialmente per i giovani, che spesso sono impreparati da questo punto di vista, pur avendo notevoli competenze professionali – ha affermato l’assessore al lavoro, formazione e sviluppo economico del Comune di Livorno Gianfranco Simoncini – stiamo lavorando su vari fronti per migliorare l’occupabilità considerando che Livorno è area di crisi complessa. Ne è un esempio il progetto che abbiamo presentato con il Comune di Genova, la Provincia e Provincia di Livorno Sviluppo per realizzare percorsi rivolti ai giovani e favorirne l’inserimento del mercato del lavoro”.

Riproduzione riservata ©

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003 e degli art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.
Il commento e il nick name da lei inseriti potranno essere pubblicati solo previa lettura da parte della redazione. La redazione si riserva il diritto di non pubblicare o pubblicare moderandolo sia il commento che il nick name. Se acconsente prema il bottone qui sotto “commenta l’articolo”.