Cerca nel quotidiano:


N.E.Mo. incontra la Port Authority

Energia elettrica e mobilità sostenibile. Sono questi i driver su cui l’Autorità di Sistema intende costruire una inedita collaborazione con il Consorzio Nemo

venerdì 06 luglio 2018 15:15

Mediagallery

Energia elettrica e mobilità sostenibile. Sono questi i driver su cui l’Autorità di Sistema intende costruire una inedita collaborazione con il Consorzio Nemo, alla cui creazione hanno contribuito Sharengo, Green Energy Storage e Materials Mates Italia e che è nata per sviluppare prodotti e servizi nel settore della mobilità elettrica, dal riutilizzo delle batterie, alla fornitura di servizi di accumulo e bilanciamento della rete di distribuzione elettrica.

Ne.Mo., che nel frattempo si sta posizionando all’Interporto Vespucci, si è presentata stamani a Palazzo Rosciano, sede dell’Authority. La delegazione composta da Emiliano Niccolai (Share’Go); Paolo Lupotto (Materials Mate) e Salvatore Pinto (Green Energy Storage) ha incontrato il dirigente promozione e comunicazione dell’Ente, Gabriele Gargiulo e la funzionaria, Francesca Morucci, per parlare le prospettive di sviluppo nel campo della Green Energy: centrale il progetto di riutilizzo delle batterie elettriche delle auto elettriche del car sharing per realizzare una completa integrazione tra auto elettriche, sistemi di ricarica e rete di distribuzione con sistemi V2G (Vehicle to Grid).

Presente al tavolo anche Marco Bennici, della Regione Toscana, che assieme a Port Authority ha dato la disponibilità a ricercare partner ed eventuali fondi per il supporto di iniziative nel campo della mobilità sostenibile.

Riproduzione riservata ©

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003 e degli art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.
Il commento e il nick name da lei inseriti potranno essere pubblicati solo previa lettura da parte della redazione. La redazione si riserva il diritto di non pubblicare o pubblicare moderandolo sia il commento che il nick name. Se acconsente prema il bottone qui sotto “commenta l’articolo”.