Cerca nel quotidiano:

Condividi:

Nautica, presentato il progetto per riqualificare 112 persone

Lunedì 10 Ottobre 2022 — 17:05

Il progetto Marinas and Shipyards: Traininjg & Restart – MA.S.T.&.R predisposto sulla base dei fabbisogni formativi da Provincia di Livorno Sviluppo prevede 14 percorsi formativi

Per rafforzare la filiera della nautica nella provincia di Livorno è stato varato il progetto “Marinas and Shipyards: Traininjg & Restart – MA.S.T.&.R”  che prevede 14 percorsi formativi finalizzati allo sviluppo delle competenze tecnico-professionali richieste dal sistema delle imprese e quindi direttamente spendibili. Il progetto predisposto sulla base dei fabbisogni formativi da Provincia di Livorno Sviluppo in partenariato con Cna Servizi Formazione, Scuola Italiana Turismo, Istituto di Istruzione Superiore “Vespucci-Colombo” e Istituto Parini, e presentato al bando regionale del Programma GOL (Garanzia Occupabilità Lavoratori) finanziato con fondi PNRR, mira alla riqualificazione di 112 persone del territorio (ogni corso è rivolto a 8 allievi individuati dai Centri per l’Impiego). Il catalogo prevede i seguenti percorsi: Operatore di porto turistico – Concierge  service per il turismo nautico (312 ore, di cui 133 di stage), Carpentiere nautico (262 ore di cui 107 di stage, in 2 edizioni), Meccanico motorista navale (262 ore, 107 di stage), Saldatore nautico (260 ore, 105 di stage, in 2 edizioni), Installatore/Manutentore di impianti elettrici a bordo di imbarcazioni (297 ore, 188 di stage, in 3 edizioni), Ormeggiatore di porto turistico (297 ore, di cui 118 di stage, 2 edizioni), L’eccellenza nei porti (270 ore di cui 115 di stage), Marketing e comunicazione per il turismo nautico (270 ore di cui 115 di stage, 2 edizioni).

Per presentare il progetto MA.S.T.&.R. e  fare il punto sulle iniziative che interesseranno il settore della nautica nel prossimo futuro questa mattina, nella Sala  Cerimonie di Palazzo Comunale, erano presenti l’assessore al Lavoro e alla Formazione del Comune di Livorno Gianfranco Simoncini, Paolo Nanni amministratore unico di Provincia Livorno Sviluppo, il direttore di Navigo Pietro Angelini, la dirigente dell’Istituto di Istruzione Superiore “Vespucci-Colombo” Francesca Barone.
“Il Comune di Livorno – ha dichiarato l’assessore Simoncini – investe fortemente sul settore della nautica perché sa essere uno degli elementi di traino della nostra economia.  Per questo stamani abbiamo ospitato la presentazione di questo progetto che coglie una esigenza che da tempo il tavolo del Patto Locale per la Formazione sta ponendo, di una forte qualificazione degli interventi formativi, e per questo stiamo lavorando ad una azione che si muove su più livelli per la valorizzazione della nautica da diporto e delle sue ricadute occupazionali attraverso il progetto “Livorno formYachting”. In questo quadro si pone anche – ha aggiunto l’Assessore –   la creazione dell’osservatorio regionale della nautica che sarà presentato il prossimo 28 ottobre, e una iniziativa pubblica prevista per i primi mesi del prossimo anno che prevederà una giornata sulle opportunità che i vari strumenti di finanziamento di derivazione europea possono determinare per la promozione della nautica”. “La proposta progettuale M.A.S.T.&R., presentata alla valutazione della Regione Toscana, porta a sistema una strategia di rete tra pubblico e privato che rappresenta tutta la filiera della nautica – ha affermato Paolo Nanni, amministratore unico di Provincia di Livorno Sviluppo – e mira ad un effettivo incontro tra la domanda di lavoro e l’offerta delle imprese del territorio, anche grazie allo stretto rapporto con i centri per l’impiego da un lato e con il mondo imprenditoriale dall’altro, di cui Navigo è un’eccellenza internazionale”.    “Il settore è cresciuto del 31% in più rispetto al 2021, e da anni ha una crescita a due cifre – ha sottolineato Pietro Angelini, direttore di Navigo – nei cantieri conta l’organizzazione ma anche la preparazione delle risorse umane che con la loro creatività e competenza contribuiscono a creare le soluzioni su misura per l’imbarcazione”.

“Livorno formYachting” è un  progetto sperimentale per la creazione di “alleanze” per lo sviluppo di competenze nel campo della nautica e della portualità tra istituzioni, imprese e operatori delle filiere dell’istruzione, della formazione e del lavoro.  L’iniziativa, nata nell’ambito del Patto Locale per la Formazione, vede coinvolti Comune di Livorno, Autorità di Sistema Portuale del Mar Tirreno Settentrionale, Navigo, Provincia di Livorno Sviluppo, Regione Toscana, Arti e Anpal Servizi. Entrambi gli interventi sperimentali prendono le mosse da quanto sviluppato con il progetto Interreg Marittimo 2014-2020 MA.RE. (MArché transfrontalier du travail et Réseau de services pour l’Emploi) il cui obiettivo è quello di sfruttare il potenziale dei territori costieri per rafforzare il mercato del lavoro regionale e transfrontaliero e offrire maggiori opportunità a studenti, lavoratori e disoccupati.  L’osservatorio delle imprese avrà il compito di monitorare in modo continuativo il processo della domanda e dell’offerta di competenze nel settore nautico ponendo particolare attenzione ai cambiamenti della produzione anticipandone i fabbisogni formativi.

Condividi:

Riproduzione riservata ©