Cerca nel quotidiano:

Condividi:

Nuove sinergie sulla nautica tra Livorno e Malta grazie a Erasmus+

Venerdì 16 Dicembre 2022 — 14:55

I risultati del progetto Erasmus+ MaQuaM - “International Qualification on Marine and Tourism for the Mediterranean harbours”, di cui è capofila Provincia di Livorno Sviluppo

Opportunità di collaborazione sulla nautica saranno costruite nei prossimi mesi tra Livorno e Malta, in un ponte gettato idealmente tra due porti del Mediterraneo vocati all’accoglienza e al turismo. E’ emerso durante gli incontri effettuati all’interno del meeting del 15 e 16 dicembre del progetto Erasmus+ MaQuaM – “International Qualification on Marine and Tourism for the Mediterranean harbours”, di cui è capofila Provincia di Livorno Sviluppo. Grazie alla collaborazione nel settore avviata con il consorzio Navigo di Viareggio e con il Comune di Livorno sarà possibile lavorare a progetti comuni con Mediterranean Tourism Foundation a Malta per innovare ambiti come la formazione e il lavoro, con ricadute sul territorio toscano costiero e l’economia regionale. Agli incontri con esponenti della nautica e del turismo maltesi – come la Fondazione per i transporti, Deloitte Services di Malta, la Direzione Porti e Yachting del governo maltese – promossi da Mediterranean Tourims Foundation col suo direttore Andrew Muscat hanno partecipato Paolo Nanni, amministratore unico di Provincia di Livorno Sviluppo, Gianfranco Simoncini, assessore al lavoro e formazione del Comune di Livorno e Pietro Angelini, direttore generale di Navigo Viareggio.
“Da molti anni lavoriamo a progetti sulla formazione nella nautica per definire profili professionali e competenze che siano espressione dei bisogni del mondo del lavoro, e di imprese come le realta’ di eccellenza che operano sulla costa toscana, a Viareggio e Livorno – ha affermato Nanni – il progetto MaQuaM ci consente di rafforzare rapporti con partner internazionali e affrontare un settore di rilevanza globale, molto forte proprio nel Mediterraneo”. “Livorno è una capitale della nautica grazie alla presenza di Azimut Benetti – ha detto Simoncini – come Comune vogliamo creare partnership nel settore, in cui le migliori pratiche diventino la base per una crescita nel tempo. L’osservatorio della nautica e’ gia’ un progetto pilota per la regione, costuire rapporti con progetti come questi ci sara’ utile per ampliare la nostra rete”. “Malta e’ una realtà guida per la sua visione del futuro – ha aggiunto Angelini – perche’ si appresta a far fronte alle nuove esigenze del settore yachting, in cui il cliente cerca da una parte esperienze emozionanti per rendere unico il suo soggiorno, dall’altra un sistema di professionalita’ diverse, che dovranno essere opportunamente preparate, con caratteristiche simili nei diversi porti e paesi”.  “MTF promuove il turismo per dare pace e stabilita’ nel Mediterraneo – ha detto Muscat – per questo ci accomuna ai nostri partner una visione del turismo in senso ampio, che abbraccia sia lo yachting che i servizi ricreativi, l’economia blu che la sostenibilita’. In questi ambiti possiamo lavorare insieme a progetti comuni”.

Condividi:

Riproduzione riservata ©