Cerca nel quotidiano:


Pesca, verso l’accesso alla Meloria. C’è l’ok per i moli Elba e Capitaneria

Per quanto riguarda il divieto di accesso alla diga della Vegliaia, è stato deciso di procedere a una verifica dal punto di vista legale della possibilità di concedere il nulla osta per lo svolgimento di manifestazioni di pesca sportiva

mercoledì 18 luglio 2018 06:00

Mediagallery

Si è riunita martedì 17 luglio sugli Scali Rosciano la Conferenza dei servizi. All’ordine del giorno vi era l’esame dell’ordinanza n. 11/2018 con la quale lo scorso aprile, per motivi di sicurezza, è stato interdetto l’accesso alle dighe foranee. Alla riunione, presieduta dal presidente dell’Autorità di Sistema Portuale Stefano Corsini, hanno preso parte i rappresentanti della Capitaneria di Porto, del comando provinciale dei vigili del fuoco, della Usl Toscana Nord Ovest e della Federazione Italiana Operatori Pesca Sportiva. Assenti la soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio, che pero si e comunque espressa, e il Comune di Livorno.

LA VEGLIAIA. FOTO BIZZI / TRIFILETTI

Durante la riunione si è preso atto che entro la fine del mese di agosto verranno completati i lavori, attualmente in corso, di messa in sicurezza per gli addetti ai lavori sulla diga della Meloria e che sarà sviluppato un progetto volto a delimitare un’area sulla stessa Meloria e regolamentarne l’accesso ai pescatori sulla base delle indicazioni degli enti competenti in materia di sicurezza. A breve l’Autorità di Sistema Portuale e la Capitaneria di Porto verificheranno (sulla base di un’apposita valutazione del rischio) la possibilità di ormeggio nella zona retrostante la Meloria, e parte della Curvilinea, delle barche dei pescatori sportivi.
Per quanto riguarda il divieto di accesso alla diga della Vegliaia, è stato deciso di procedere a una verifica dal punto di vista legale della possibilità di concedere il nulla osta per lo svolgimento di manifestazioni di pesca sportiva, previa garanzia di adeguate condizioni di sicurezza.
La Conferenza dei servizi ha infine considerato nuovi luoghi per lo svolgimento delle attività di pesca sportiva, ad esempio il molo esterno del bacino di carenaggio nonché i moli Capitaneria ed Elba (nella foto principale pubblicata in pagina di Simone Lanari), previa verifica della fattibilità con il terminalista Porto di Livorno 2000 e la Capitaneria di Porto.

Riproduzione riservata ©

2 commenti

 
  1. # PIERO

    la vegliaia deve tornare ad essere accessibile ma si scherza !!!!

    1. # roby

      Della serie “gratisse ache l’influenza!!!” io per i miei hobby, caccia e funghi, pago, pagate anche voi popolo delle barchette in maniera che abbassino i nostri barzelli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003 e degli art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.
Il commento e il nick name da lei inseriti potranno essere pubblicati solo previa lettura da parte della redazione. La redazione si riserva il diritto di non pubblicare o pubblicare moderandolo sia il commento che il nick name. Se acconsente prema il bottone qui sotto “commenta l’articolo”.