Cerca nel quotidiano:


Piombino-isole: aggiornata la regolamentazione sugli slot

Il nuovo "regolamento slot", di fatto, disciplina per quattro anni l’accesso agli spazi portuali da parte delle compagnie di navigazione operanti servi di di linea tra Piombino e l’isola d’Elba

Venerdì 30 Ottobre 2020 — 16:01

Programmazione invernale ed estiva ampliata per i prossimi quattro anni rispetto a quella del 2016. Estensione, con la disponibilità della nuova banchina del Molo Batteria, degli spazi e delle fasce orarie per le compagnie al fine di favorire una migliore organizzazione degli imbarchi, un nuovo sistema di tariffazione ora esteso a tutti i passeggeri che sbarcano e imbarcano (quindi anche ai pendolari e ai residenti dell’Isola d’Elba), ma ridotto, per il traffico regionale, nella misura del 20% (0,80 euro a passeggero) e per il traffico extra-regionale nella misura del 30% (1,40 euro a passeggero). Sono i punti cardine dei due nuovi regolamenti afferenti all’assegnazione degli slot (bande orarie) sui porti di Piombino e dell’Isola d’Elba e alle modifiche e integrazioni tariffarie presentati il 30 ottobre al Comitato di Gestione.

Il nuovo “regolamento slot”, di fatto, disciplina per quattro anni l’accesso agli spazi portuali da parte delle compagnie di navigazione operanti servi di di linea tra Piombino e l’isola d’Elba: Toremar, Moby, Blu Navy e Forship. Il documento può peraltro essere rivisto e aggiornato annualmente. Una novità è l’aumento degli slot messi a disposizione di Blu Navy, che passa da 5 a 8 nel periodo estivo, impegnandosi a mantenere attivo il servizio anche nel periodo invernale. I controlli e i poteri sanzionatori dell’Ente diventano ora più stringenti nei confronti delle compagnie inadempienti sia sul fronte del regolare riversamento delle tariffe, che su quello del rispetto della programmazione delle corse. Sono stati anche rivisti gli importi tariffari che i passeggeri sono tenuti a pagare anche per i mezzi al seguito. Per il traffico regionale Piombino-Elba: 1,00 euro per ciascun motociclo e ciclomotore; 1,40 euro per ciascun autoveicolo; 3,40 euro per ciascun camion/autoarticolato; 7 euro per ciascun veicolo commerciale che trasporta merci pericolose; 2,20 euro per ciascun camper/bus. Per il traffico extra-regionale: 1,40 euro per ciascun passeggero; 1,50 euro per ciascun motociclo/cicolomotore, 2,30 euro per ciascun autoveicolo, 3,30 euro per ciascun camion/autoarticolato; 5,10 euro per ciascun veicolo commerciale trasportante merci pericolose e 2,70 euro per ciascun camper/bus. Resta invariato l’importo tariffario per i passeggeri delle navi da crociera pari a 1,30 euro. “Con questo regolamento – ha dichiarato il presidente dell’AdSP Stefano Corsini – abbiamo introdotto aggiustamenti e integrazioni significative, mantenendo inalterati gli indirizzi che negli anni ci sono pervenuti dall’autorità garante per la concorrenza e del Mercato. Si consolida in questo modo una procedura che sino ad oggi ha dimostrato di funzionare bene e crediamo possa funzionare ancora meglio in futuro al netto di ulteriori possibili aggiornamenti utili a incrementare efficienza e servizi alla comunità”.

Riproduzione riservata ©