Cerca nel quotidiano:


Porto Aperto alla prova della resilienza

La consolidata programmazione di eventi in presenza è stata ricalibrata in funzione delle nuove esigenze del contesto generale. Le iniziative organizzate sono diverse

Giovedì 1 Ottobre 2020 — 16:03

Mediagallery

Il presidente Corsini: "Porto Aperto si configura, soprattutto ora, come uno strumento strategico su cui puntare per riaffermare la centralità dei porti nell’ambito delle loro rispettive reti"

I porti del Sistema si aprono alla cittadinanza, anche in tempi di Covid-19. Riparte infatti, anche quest’anno, il programma Porto Aperto (nella foto il Port Center in Fortezza Vecchia, foto tratta da livornoportcenter.it) giunto ormai alla sua XIV edizione. La consolidata programmazione di eventi in presenza è stata ricalibrata in funzione delle nuove esigenze del contesto generale. “Nel contesto di crisi che stiamo vivendo, diventa sempre più necessario trovare delle opportunità di crescita, degli stimoli che ci consentano di ridefinire, sia pure su nuove basi, le vecchie dinamiche relazionali – ha dichiarato il presidente dell’AdSP del Mar Tirreno Settentrionale, Stefano Corsini nella conferenza stampa di presentazione dell’iniziativa – Porto Aperto si configura, soprattutto ora, come uno strumento strategico su cui puntare per riaffermare la centralità dei porti nell’ambito delle loro rispettive reti. La missione rimane sempre la stessa: aprire gli scali portuali alla cittadinanza e continueremo a farlo anche grazie al supporto di Assoporti e dell’iniziativa degli Italian Port Days”. Porto Aperto ha sempre trovato nel Comune di Livorno un attento interlocutore con cui traguardare obiettivi condivisibili e sinergie d’intenti: “Come Amministrazione Comunale siamo contenti di sapere che il Progetto riparta nonostante tutte le difficoltà che stiamo vivendo a causa della crisi pandemica – ha dichiarato l’assessora comunale al porto, Barbara Bonciani – Porto Aperto è una iniziativa di grande interesse per la Città di Livorno, sia per i cittadini che per le scuole, perché facilità una conoscenza più approfondita sulle attività svolte nel nostro porto”. Per l’apertura della XIV edizione, che segue il calendario dell’anno scolastico, Porto Aperto ha ripensato i propri strumenti e propone una rimodulazione generale del pacchetto di iniziative del progetto, sempre totalmente gratuite, in funzione dell’andamento dell’epidemia e delle relative norme di contenimento. Le iniziative organizzate sono diverse.

Trasmissioni televisive e tanto altro
Da ottobre 2020 a gennaio 2021 verrà avviata la prima Videoteca del Port Center, con contenuti multimediali relativi alle aree e alle attività delle città ricomprese sotto la competenza dell’Autorità di Sistema. Verranno forniti alle classi che aderiscono al Progetto, le credenziali di accesso ad una repository online attraverso la quale potranno visionare il materiale. Su richiesta potranno essere organizzate presentazioni dei porti del Sistema sia in presenza, sia da remoto. Verranno inoltre realizzate dall’emittente locale TeleGranducato, tre trasmissioni televisive dedicate ai porti del Sistema e alle quali potranno partecipare le classi di scuole di ogni ordine e grado, sempre nel rispetto delle misure di contenimento della diffusione del Covid-19.

Visite guidate
Da gennaio a maggio 2021 ripartono le visite in presenza ai porti del Sistema e al circuito didattico espositivo del Livorno Port Center. Le visite, che saranno modulate in funzione dell’andamento della crisi pandemica, potranno essere programmate per il mercoledì, il giovedì e il venerdì mattina e potranno essere organizzate in funzione delle necessità didattiche segnalate dalle insegnanti. Le visite al porto di Livorno effettuate da Istituti scolastici del Comune di Livorno, con bus messo a disposizione gratuitamente, verranno effettuate il mercoledì, a partire da mercoledì 13 gennaio fino a mercoledì 12 maggio, nei seguenti orari: 9.00-11.00-14.00 (la fascia oraria dedicata alle scuole dell’infanzia è alle 14.00). La durata della visita è di 1 h 45’ circa inclusi i trasferimenti, per le scuole dell’infanzia il percorso si svolge in 1h e un quarto circa. La visita al Port Center potrà includere anche l’Esposizione delle Imbarcazioni Storiche presso il Magazzino ex FS del porto di Livorno, 5 minuti a piedi di distanza dalla Fortezza Vecchia. In caso di adesione all’intero pacchetto didattico-museale (Port Center e Imbarcazioni Storiche), la durata della visita sarà prolungata di almeno un’ora. L’obiettivo è creare un percorso strutturato, parte virtuale, parte in presenza, che, a partire dal Port Center e del relativo sito web, consenta agli studenti di scoprire e approfondire le tematiche relative alla realtà portuale. Le visite ai porti di Piombino, Portoferraio, Rio Marina, Cavo e Capraia potranno essere programmate con modalità specifiche. L’Autorità di Sistema Portuale offrirà gratuitamente alle scolaresche il servizio bus all’interno del comune di Piombino e l’accompagnamento da parte di guide professionali, ma non il trasferimento a mezzo bus/traghetto fuori Comune.

Italian Ports Days
I porti del Sistema Portuale aderiscono anche quest’anno all’Italian Port Days, un’iniziativa delle Autorità di Sistema Portuale coordinata da Assoporti. A seguito dell’emergenza sanitaria Covid-19, la manifestazione, originariamente prevista per il mese di maggio 2020, è stata posticipata ad ottobre, nei giorni compresi tra il 3 e l’11 ottobre. La partecipazione agli eventi è gratuita e necessariamente soggetta alle restrizioni imposte dalla normativa vigente per contenimento del contagio Covid-19.

Riproduzione riservata ©