Cerca nel quotidiano:


Sindaco e assessora Bonciani in visita ai lavori per il Microtunnel

La realizzazione del Microtunnel consentirà di allargare il canale di accesso al porto labronico dagli attuali 97 a 120 metri, portando la sua profondità a 16 metri nel centro e a 13 metri sulle sponde, permettendo così il transito delle navi di nuova generazione, in attesa della realizzazione della Darsena Europa

Mercoledì 14 Luglio 2021 — 17:31

Mediagallery

entro l’estate si prevede di realizzare la platea armata per poi procedere allo scavo, con talpa meccanica, della galleria di tre metri di diametro di 234 metri di lunghezza e 20 metri sotto il livello del mare che collegherà i due pozzi e che permetterà il passaggio dei tubi Eni

Il sindaco Luca Salvetti e l’assessora al Porto Barbara Bonciani questa mattina si sono recati insieme al presidente dell’Adsp Luciano Guerrieri, al segretario Generale dell’Autorità di Sistema Portuale Mar Tirreno Settentrionale (Adsp MTS) Massimo Provinciali e all’ing. Enrico Pribaz in porto, presso la calata del Magnale per seguire l’attività di completamento dei lavori di realizzazione del Microtunnel, opera di importanza strategica per il porto di Livorno.

La realizzazione del Microtunnel consentirà infatti di allargare il canale di accesso al porto labronico dagli attuali 97 a 120 metri, portando la sua profondità a 16 metri nel centro e a 13 metri sulle sponde, permettendo così il transito delle navi di nuova generazione, in attesa della realizzazione della Darsena Europa. Come evidenziato dai tecnici dell’Adsp, il problema della tenuta idraulica del pozzo lato Magnale è stata risolta e ad oggi i lavori di scavo sono quasi completati; entro l’estate si prevede di realizzare la platea armata per poi procedere allo scavo, con talpa meccanica, della galleria di tre metri di diametro di 234 metri di lunghezza e 20 metri sotto il livello del mare che collegherà i due pozzi e che permetterà il passaggio dei tubi Eni.

Il presidente Luciano Guerrieri ha spiegato che “i lavori stanno rispettando il cronoprogramma, per cui a fine anno saremo in grado di mettere l’opera a disposizione dell’ENI per l’interramento dei tubi. Ne conseguirà un notevole miglioramento in termini di manovrabilità che attesterà il porto ai massimi livelli di accessibilità in sicurezza di navi di grandi dimensioni”. “L’attenzione dell’Amministrazione comunale su tutte le questioni portuali – commenta il sindaco Luca Salvetti – rimane alta, in particolare su un’infrastruttura come questa che permetterà di governare I processi che ci porteranno nel 2026 alla Darsena Europa”. “Si tratta di un’opera di grande importanza per il porto e per la città di Livorno – sottolinea l’assessora Barbara Bonciani – che risponde ad esigenze di competitività e tenuta sociale, per la sua capacità di incidere sul mantenimento e l’attrazione dei traffici portuali. E’ una grande soddisfazione constatare che a seguito dei noti problemi intervenuti nel pozzo lato Magnale, i lavori oggi stanno procedendo in modo celere, con grande impegno da parte dell’Autorità di sistema portuale”.

Riproduzione riservata ©