Cerca nel quotidiano:


Unicoop Tirreno, ecco il nuovo Cda. Tutti i nomi

Rinnovato il CdA fino al 2024. Rappresentanza femminile al 47% ed età media a 60 anni

Lunedì 12 Luglio 2021 — 11:19

Mediagallery

Il presidente Lami: "Proseguiremo il percorso intrapreso per rendere sempre più solida ed efficiente la Cooperativa, alla luce delle sfide future"

Venerdì 9 luglio 2021 nella sede di Vignale Riotorto (Livorno) Unicoop Tirreno ha rinnovato il suo consiglio di amministrazione, a seguito delle votazioni dei soci e della nomina da parte dell’assemblea generale dei delegati. Il nuovo CdA ha deliberato la conferma di Marco Lami e Piero Canova nei ruoli di presidente e direttore generale. Nominati anche due vice presidenti: Simonetta Radi, dirigente Unione Valdera e Massimo Favilli, direttore Soci e Comunicazione di Unicoop Tirreno. Marco Lami, con esperienza ultratrentennale nel mondo Coop, è presidente di Unicoop Tirreno dal 2005 e attualmente è anche membro della Presidenza di Associazione nazionale Coop Consumatori e Legacoop Toscana e della Direzione di Coop Nazionale. Piero Canova è diventato DG di Unicoop Tirreno nel 2016, quando è stato chiamato per dare attuazione al nuovo piano industriale, dopo aver guidato diverse realtà, come De Longhi, il Gruppo Ferroli e il Gruppo Seves. Il nuovo Consiglio resterà in carica fino al 2024 ed è composto da 30 persone, con una percentuale femminile del 47% e un’età media di 60 anni. L’attuale Consiglio di Amministrazione, che vede l’ingresso di 7 nuovi membri, è composto da dirigenti di Unicoop Tirreno, dirigenti scolastici, impiegati, dipendenti pubblici, educatori, insegnanti, liberi professionisti, artigiani, imprenditori, casalinghe, pensionati, proprio in rappresentanza della totalità e della pluralità del mondo della Cooperativa. “Sono onorato di poter proseguire il lavoro al servizio dei soci e dei dipendenti della Cooperativa. In questi ultimi anni Unicoop Tirreno ha intrapreso un percorso importante che ha portato a un miglioramento dei risultati economici, delle politiche lavorative fino alla gestione dei punti vendita, senza mai perdere di vista i nostri valori fondanti, la difesa dell’ambiente, la solidarietà, la qualità e sicurezza alimentare, il legame con i territori. Questo percorso continuerà solo grazie alla collaborazione dei soci, delle lavoratrici e dei lavoratori, consapevoli e certi che insieme potremo affrontare le sfide future, evolvendoci con la società e seguendo quel solco tracciato in 76 anni di storia”, ha commentato Marco Lami, riconfermato Presidente di Unicoop Tirreno.

Al 31 dicembre 2020 Unicoop Tirreno conta 94 negozi in Toscana, Lazio e Umbria, 3.451 dipendenti e 576.321 soci.

Di seguito la lista del nuovo Cda, con la rispettiva sezione soci di provenienza per i 22 membri rappresentativi dei territori e gli 8 consiglieri che hanno presentato la propria autocandidatura (con comune di residenza).

Bernardini Giovanna – Avenza

Bertolucci Marino– Versilia

Beltramme Maurizio – Livorno

Cavallini Tiziana – Rosignano

Gruppelli Mauro Giuseppe Ettore – Cecina-Donaratico

Chioini Enzo – Venturina-San Vincenzo

Valeriani Tiziana – Piombino

Muti Jessica – Isola d’Elba

Radi Simonetta – Follonica – Vice presidente

Terreni Valeria – Colline Maremmane

Ceriola Matteo – Grosseto

Giannetti Stefania – Civitavecchia

Gallo Elena – Viterbo

Barreca Francesco – Roma Largo Agosta

Romagnoli Roberta – Roma Valle Aniene

Salvio Luca – Roma Laurentino

Coluzzi Carlo – Lazio Sud

Bourdezau Gerome – Etruria

Galante Silvia – Castelli romani

Tiberi Antonio – Tevere Paglia Vulsinia

Capponi Maurizio – Falisca Cimina

Rispoli Doriana – Costa d’Argento

Lami Marco – autocandidatura, Piombino (LI) Presidente

Perini Simone – autocandidatura, Livorno

Capaldo Giuseppe – autocandidatura, Nocera Inferiore (SA)

Lucchesi Americo Mauro – autocandidatura, Massarosa (LU)

Soffritti Rossana – autocandidatura, Suvereto (LI)

Grieco Cristina – autocandidatura, Livorno

Scutellà Graziella – autocandidatura, Roma

Favilli Massimo – autocandidatura, Piombino (LI) Vice presidente

Riproduzione riservata ©