Cerca nel quotidiano:


“Why Livorno”, la porta della Toscana per gli Usa.
Andrea Bocelli parteciperà al progetto con un video

Lo scalo livornese si presenta, come ogni anno, negli Usa, come porta di ingresso verso una tra le regioni italiane più famose al mondo, la Toscana, e lancia un progetto speciale dedicato ai territori della provincia di Livorno ed alle eccellenze di questa parte della Regione

Giovedì 9 Marzo 2017 — 17:52

Mediagallery

Presentato giovedì 9 marzo nei locali della sala stampa della Giunta Regionale Toscana il progetto “Why Livorno”, una azione di marketing territoriale che sarà al centro della missione di quest’anno di Porto di Livorno 2000, in partenza per la Fiera Mondiale delle Crociere in agenda dal 14 al 17 marzo a Fort Lauderdale in Florida.

Lo scalo livornese si presenta, come ogni anno, negli Usa, come porta di ingresso verso una tra le regioni italiane più famose al mondo, la Toscana, e lancia un progetto speciale dedicato ai territori della provincia di Livorno ed alle eccellenze di questa parte della Regione meno conosciuta ma pronta ad essere meta di escursioni ed itinerari per i turisti delle grandi navi da crociera che scalano Livorno: “Why Livorno” è stato accolto dal tenore Andrea Bocelli che gli ha dedicato una speciale video-presentazione che anticiperà i due spot pubblicitari di “Livorno” e “Bolgheri” che verranno presentati il 14 marzo prossimo in occasione di un evento che il Porto di Livorno ha organizzato presso il Padiglione Italia coordinato da Assoporti.

L’operazione di marketing è stata presentata in conferenza stampa dall’assessore regionale al turismo, Stefano Ciuoffo insieme al Direttore di Toscana Promozione  Turistica, Alberto Peruzzini, dal Presidente Porto di Livorno 2000 e Segretario Generale dell’Autorità Portuale di Livorno, Massimo Provinciali. Presenti anche i rappresentanti di Great Italy Tour della Bocelli Farm House, Luca Casini e Maurizio Lucci.

E’ dunque Livorno l’ambasciatore della Toscana che si raggiunge via mare attraverso il suo porto. Il progetto “Why Livorno” è stato anticipato a settembre scorso in  occasione del Sea Trade Med che si è svolto a Tenerife attraverso un teaser, la campagna pubblicitaria preliminare che presenta l’Altra Toscana con 4 chapter: Livorno, Bolgheri, Costa degli Etruschi e Isola d’Elba. A Fort Lauderdale verranno proiettati appunto i primi due chapter di Livorno e Bolgheri, sapientemente girati e prodotti dal videografo Simone Campanella di VideoBliz.

“Si tratta di uno nuovo progetto di marketing che Porto di Livorno 2000 presenta al  pubblico delle Compagnie che mira a consolidare il ruolo del nostro scalo come porto di destinazione e come porta di accesso alla Toscana – ha commentato il Presidente  di Porto di Livorno 2000, Massimo Provinciali. “La tappa del Seatrade Cruise Global per noi è sempre un appuntamento dove cerchiamo di dare il massimo. Il coinvolgimento del Maestro Bocelli testimonia questo grande impegno anche per il territorio”.
Andiamo in Usa – ha detto Ciuoffo – a dire che siamo altro rispetto al tanto che già tutti conoscono. Siamo una terra da scoprire: borghi, città d’arte, piccole comunità, persone che possono trasmettere e raccontare tanto. Per fare questo occorre progettare percorsi economici e tradurli in prodotti turistici. Occorre un lavoro costante nel tempo, mirato a target e mercati specifici e che richiede professionalità e competenza”. L’adesione del Maestro Bocelli al progetto lo arricchisce e lo nobilita. “La sua partecipazione crea un appeal maggiore, sappiamo quanto sia alta la sua notorietà negli Usa e nel mondo. Tutto questo può produrre risultati inaspettati”.
Secondo Ciuoffo il potenziale della Toscana legato al crocierismo è molto elevato. “La  fetta di mercato che in questo specifico settore abbiamo saputo conquistare è irrilevante rispetto a quella che potenzialmente ci spetterebbe. Livorno in particolare ha ampi margini di miglioramento. Il Mediterraneo è una delle mete più richieste da questo tipo di turismo, quasi il 40% del movimento riguarda questo bacino: per la sua specificità, per i luoghi che vi si concentrano, per la storia della comunità mondiale a portata di mano. In questo mercato – ha concluso – la Toscana deve starci e l’impegno condiviso per questo progetto può portare a toccare quel milione di passeggeri che è l’obiettivo che ci siamo dati”.

Anche Alberto Peruzzini di Toscana Promozione Turistica ha sottolineato il  consolidamento della relazione con il Porto di Livorno e l’importanza del segmento  crociere per il turismo in Toscana, ricordando che l’Agenzia Toscana Promozione sostiene e partecipa attivamente al Sea Trade Cruise Global. Luca Casini, in rappresentanza del Maestro Bocelli, ha evidenziato come il Maestro sia legato alla sua terra e la partecipazione al progetto “Why Livorno” va a confermare il suo impegno per la Toscana.

Riproduzione riservata ©

4 commenti

 
  1. # Francesca

    Bene! Bella iniziativa…finalmente ci valorizziamo!

  2. # Rossana

    È un bel progetto che se realizzato porterà benefici alla regione

  3. # Marco Pasquino

    Port of tuscani, ma lo porti lavoro a Livorno? Assumete giovani? Come si fa a lavorare da Voi?

  4. # Andrea

    In italiano si dice capitolo, non chapter! Se vogliamo vendere l’italianità agli americani cerchiamo almeno di parlare la nostra lingua ove possibile e non la loro! Comunque grazie, vi leggo volentieri.