Cerca nel quotidiano:


Teatro delle Commedie, riparte la stagione

Giovedì 15 Settembre 2016 — 15:17

Mediagallery

di Giulia Vicari

Il 30 settembre si aprirà la stagione teatrale del Nuovo teatro delle Commedie con tante novità ma anche conferme (clicca qui per il calendario della stagione teatrale). Il motto di quest’anno è “Sempre, molto di più”: infatti questa stagione sarà ricca di eventi e partecipazioni. “Ci ritroviamo quest’anno con una proposta artistica più strutturata e forte rispetto agli anni precedenti – spiega Francesco Cortoni, direttore artistico NTC – sia per l’esperienza che cresce, sia perché si sono unite nuove forze all’interno del teatro e mantenute altre che già erano presenti. Il primo appuntamento in realtà sarà il 24 settembre con “Il senso del ridicolo” però la nostra vera apertura sarà il 30 settembre, data in cui partiremo con una grande festa. Ci saranno grandi comici ad animare la serata come Michele Crestacci, Paola Pasqui, Stefano Santomauro più ci sarà un pezzettino delle spettacolo della nostra produzione che è andato in scena l’anno scorso che è “La proposta di Matrimonio” di Checow, secondo atto della sua produzione intitolata “Un vizio al cuore”. Quindi il 30 settembre ci sarà una festa molto particolare, dopo l’aperitivo musicale delle 20 e i vari artisti citati, alle 23 partirà il Countdown Party: 4 Dj, con 4 stili di musica diversa, avranno un’ora ciascuno per potersi esprimere”.

“Avremo inoltre molte collaborazioni importanti – continua Cortoni – quest’anno è stata confermata e rafforzata la collaborazione con il Teatro Goldoni soprattutto sul teatro ragazzi e sul teatro contemporaneo. Un’altra collaborazione importante è con la compagnia “mo-wan” teatro che è entrata a far parte anche del punto di vista organizzativo, infatti stiamo ragionando su quello che riguarda il contemporaneo in particolare con il “Little Bit Festival” che si svolgerà a metà novembre per alcune settimane. Poi abbiamo altre collaborazioni con altre compagnie professioniste del territorio che facciamo provare gratuitamente in questo spazio che diventa così vissuto dalle comunità artistiche del territorio. Abbiamo infine aperto una collaborazione anche con l’Università di Pisa, perché nella seconda parte dell’anno è prevista una nuova produzione del teatro su una drammaturgia contemporanea di due giovanissimi drammaturghi uno tedesco e uno francese e l’Università di Pisa curerà la traduzione”.
“Il Nuovo teatro delle commedie – aggiunge Francesco Belais, Assessore alla Cultura – così come altre realtà teatrali di Livorno, può essere definito ‘presidio culturale’ in quanto questo teatro con tutte le sue animazioni è un presidio culturale a tutto tondo e un ottimo antidoto contro tutto quello che comporta la dimenticanza e il degrado, per far si che la cultura viva e sia una sorta di barriera contro le problematiche sociali”.
“Abbiamo avviato un percorso di rete – chiarisce Raffaella Mori, responsabile settore produzione e programmazione del Teatro Goldoni – stiamo cioè cercando di mettere in comune la nostra attività per raggiungere risultati superiori. Pur mantenendo i nostri caratteri riusciamo a fare in maniera sempre più coordinata e migliore le cose insieme. Nello specifico il teatro ragazzi, che è un percorso già avviato in precedenza, è un settore in cui abbiamo veramente unito le forze e siamo riusciti a fare una programmazione di ottimo livello”.
Per quanto riguarda il teatro per ragazzi, il nuovo teatro delle commedie ospiterà molte altre compagnie, in primis la “Societas”, ex Raffaello Sanzio, ad ottobre per un progetto particolare perché i membri verranno nella città di Livorno per sei giorni, e proporranno un corso di formazione con attori selezionati e poi questi attori andranno in scena con uno spettacolo che entrerà nel cartellone del Teatro Ragazzi. Ci sarà poi il teatro del Carretto, con Biancaneve, spettacolo storico che ha girato tutto il mondo, il Teatro delle Briciole con il Brutto Anatroccolo, e Pinocchio della società che gestisce il teatro delle commedie, la Pilar Ternera. Questi spettacoli sono stati scelti perché hanno una visione non frontale ma coinvolgono gli spettatori in una visione globale e fanno entrare i bambini in una esperienza globalizzante e totale.
Ci saranno poi altre attività: lo scorso anno c’è stata la novità degli incontri di kickboxing, che saranno riconfermati, ma quest’anno ci sarà anche un talk show i primi giovedì del mese a partire da dicembre, che avrà come conduttori Michele Crestacci e Francesco Cortoni. Il talk show parlerà di temi attuali ed sarà incentrato sull’energia positiva. Poi da marzo partirà “Hotel del Mare”, una sitcom teatrale a puntate.
Oltre ai corsi di formazione per i bambini, che partono dai 3 anni di età, l’accademia dei piccoli sarà accompagnata dalla scuola di circo Salti in banco. Ci saranno inoltre corsi di tango con Barbara Taccini e Gabriele Sassetti, un corso di percussioni tenuto da Simone Scarpettini, lo joga con Valeria Paoli e per finire un corso di danza con Martina de Domenico e da gennaio con Giorgio Rossi. Sempre sulla scuola un altro corso di formazione sarà con il Teatro delle Albe di Ravenna che verrà qui da Livorno in occasione dello Sharing Lab, festival durante il quale sono confrontati i vari metodi di laboratori.
In conclusione al bar presente all’interno del Nuovo Teatro delle Commedie ci sarà Michele Crestacci che tornerà alle origini e preparerà dei taglieri da gustare nei giorni di programmazione.

Riproduzione riservata ©