Cerca nel quotidiano:


“Rosa Corallo”, visite e festa alle Terme

Sabato 17, dalle 16,30, visite guidate gratuite di 15 minuti a gruppi di 50 persone e visite gratuite di prevenzione oncologica, poi la festa nel parco: musiche di operetta, asta di un quadro e buffet

Giovedì 15 Settembre 2016 — 08:18

Mediagallery

di Virginia Pedani

Sabato 17 settembre, a partire dalle ore 16.30, si svolgerà la festa di beneficenza “Rosa Corallo”, organizzata dall’Associazione onlus “Terme del Corallo” e dalla Lega Italiana Lotta ai Tumori (LILT), con l’obiettivo di tutelare, da un lato, i beni artistici livornesi attraverso il loro recupero e conoscenza, e dall’altro di mettere l’accento sulla prevenzione (in questo caso sarà mirata alla lotta al tumore al seno).
Da parte dell’Associazione “Terme del Corallo” saranno organizzate all’interno dell’ex stabilimento termale delle visite guidate gratuite di 15 minuti per gruppi di cinquanta persone alla volta. In contemporanea, la Lega Italiana Lotta ai Tumori offrirà duecento buoni per visite gratuite di prevenzione oncologica, su appuntamento da accordare in seguito.  In caso di pioggia, dalle 17 la festa sarà alloggiata nel Hotel Terminus Corallo, l’albergo di prima classe costruito due anni dopo lo stabilimento termale dallo stesso Angiolo Badaloni, che con i suoi ascensori elettrici e centinaia di lampadine abbagliavano del lusso e della tecnologia dell’ “arte nuova”.
La festa proseguirà poi nel Parco pubblico delle Terme con ingresso o da via Morvillo (percorso più breve dalle Terme) o da via Foscolo: qui la Compagnia Lirica Livornese accoglierà i partecipanti con musiche di operetta dei primi anni del ‘900, intese per riprodurre l’ambientazione del tempo in cui le Terme erano meta ambita di villeggiatura. Tutto questo avverrà su uno sfondo di un ottimo buffet curato dal catering di “Alle Vettovaglie” , e si concluderà intorno alle 23.00 con uno spettacolo musicale del gruppo “Valerie a la maison du vin” .
Ma non è finita qui perché “Rosa del Corallo” vuol dire anche cultura e arte: infatti, il “nostro” Massimiliano Bardocci curerà e presenterà l’asta di beneficenza di un’opera donata e dedicata appositamente per l’evento dall’artista Dario Ballantini (l’opera si intitola “La triste realtà” e partirà da un prezzo base di 250,00 euro). Seguiranno infine i saluti dei due presidenti delle associazioni organizzatrici, Dott.ssa Silvia Menicagli e Prof. Alberto De Napoli. Per consentire l’intera organizzazione, che comunque coinvolge molte figure professionali, e coprire la donazione alle tre realtà cui si dedica l’evento è richiesto un contributo di 25 euro a persona, relativo alla sola festa nel Parco pubblico delle Terme. La prenotazione è obbligatoria e può essere fatta ai numeri ; 347/0172120 , 339/172120. Parte del ricavato sarà destinato anche per aiutare le persone che hanno perso tutto nel terremoto dello scorso 24 agosto nel centro Italia. Dunque si apriranno nuovamente i cancelli dell’antico stabilimento balneare per un’occasione davvero unica, che mira soprattutto a riscoprire e ricreare il più possibile l’atmosfera “liberty” e benestante tipica degli anni’ 20 della nostra Livorno e del nostro paese.

Riproduzione riservata ©

23 commenti

 
  1. # marchino

    “vendete le Terme del Corallo” così non se ne parlerà più e ci saremo tolti un bel pensiero!

  2. # Francesco Lenzi

    Buongiorno, mi chiamo Francesco Lenzi e mi piacerebbe partecipare a qualche spettacolo di rivalorizzazione delle Terme cantando qualche mia canzone in livornese. Vorrei contribuire per beneficienza.
    Trovate le mie canzoni sul mio canale youtube.

      1. # Francesco Lenzi

        Grazie mille Guido.

  3. # beppe

    un plauso a RESET.

  4. # sabatino

    festa alle terme, l’indomani cena in bianco, ma non c’avete altri problemi?
    Manca il lavoro….!

    1. # Francesco Lenzi

      è vero…manca il lavoro ma valorizzare qualcosa di bello che abbiamo a Livorno non vuol dire perdere tempo o non avere altri problemi.
      Non è facile trovare del tempo per organizzare questi “eventi” ma se uno, fra tanti sacrifici, ci riesce (e per beficienza!)…tanto di cappello!
      non credi?

      1. # claudio

        ma coloro che organizzano questi eventi che lavoro fanno? chi le paga o le mantiene?

      2. # BANDITO

        Credo che se non ti faranno cantare le tue canzoni in livornese, cambierai il tuo giudizio

        1. # Francesco Lenzi

          Perché dovrei cambiare il mio giudizio? Le mie canzoni possono non piacere a chi organizerà l’evento…in quel caso chiaramente non mi chiameranno. Non posso mica impormi 🙂

          Spero invece che andrà diversamente. Comunque non conosco Silvia Menicagli e non sono in grado di fare previsioni. Le mie esternazioni erano a carattere generale.

  5. # reale

    chi sa che motaio

    1. # LivorneseMedio

      Se piove (la probabilità è alta) la cena e lo spettacolo saranno fatti all’interno dell’ Hotel Corallo, nell’articolo non viene riportato.

  6. # sonia

    la beneficenza la si fa ma non si sbandiera, non vorrei che tutta questa montatura fosse fatta per mettere in mostra le solite persone che da sé se le cantano e da sé se le suonano.

    1. # LabroniDOC

      Ma cosa vuol dire?!?! Se non pubblicizzano l’evento pubblico, come può la gente partecipare?! Connettete il cervello e smettete di scrivere a caso!!!

    2. # santovito

      sono perfettamente in linea con il tuo pensiero

  7. # betty

    ma le terme in rosa sono in contrapposizione alla cena in bianco, forse perchè la cena la si voleva fare al corallo?

  8. # BANDITO

    Ecco la vera finalità delle pulizie delle terme: sono partiti con le misere pulizie, ingaggiando cittadini che hanno sudato per uno scopo, per poi invece organizzare visite guidate A PAGAMENTO: che tristezza !!!
    Onlus o Only Lux ?!?!?

    1. # SapeteLeggere

      Come al solito vengono fraintese le cose, ho il dubbio che molti prima di scrivere neppure leggano l’articolo o si informino per bene, prima di sparare cavolate.
      Le visite guidate a partire dal pomeriggio, sono gratuite e offerte dall’Associazione Salviamo le Terme del Corallo.
      Chi la sera vorrà partecipare alla cena, dovrà prenotare e pagare la cifra richiesta, che in parte coprirà le spese e in altra parte in beneficenza.
      Non fate falsa informazione, che poi a che pro, invece di essere contenti o quantomeno imparziali su una cosa che non può far altro che bene al quartiere e alla città.

  9. # vedobene

    alla fine piano piano la verità viene a galla.

    1. # sicuroDiVedereBene

      Ma quale verità, non scrivete cose a caso, informatevi prima di sparare sentenze, che a Livorno riesce sempre bene.
      Come al solito vengono fraintese le cose, ho il dubbio che molti prima di scrivere neppure leggano l’articolo o si informino.
      Le visite guidate a partire dal pomeriggio, sono gratuite e offerte dall’Associazione Salviamo le Terme del Corallo.
      Chi la sera vorrà partecipare alla cena, dovrà prenotare e pagare la cifra richiesta, che in parte coprirà le spese e in altra parte in beneficenza.

      1. # Voi siete Voi e io non sono un c

        S’ io fossi proprietario di quel che rimane delle terme.. mai e poi mai mi avrebbero dato il permesso di svolgervi una iniziativa del genere. S’ io fossi stato proprietario di quei poveri ruderi sarei stato sommerso di carte da produrre e firma da apporre … Ma voi siete voi e io non sono un caz ..0 . Ma rispondetemi per cortesia : Pagate il suolo pubblico? Sono rispettate TUTTE le norma di sicurezza? Ci sono vie d’uscita? Ci sono le TOILETTE a norma? Basta con il nascondersi dietro la pseudobeneficenza. Attenderei cortesemente risposta. Grazie.

  10. # Eli

    Io ho capito che le visite sono gratuite ma chi vuol partecipare al buffet deve prenotare e pagare 25 euro a testa che anche se devoluti in beneficenza per le mie finanze sono troppi.

  11. # leggo bene

    levate le spese…leggi bene! il resto mancia