Cerca nel quotidiano:


Rose alla Sinagoga e al Goldoni successo di pubblico per la diretta Rai

Successo al Teatro Goldoni per la diretta di Rai Radio 3 dedicata al Giorno della Memoria. Il gesto anonimo: delle rose lasciate sulla porta centrale del Tempio di piazza Benamozegh

Domenica 28 Gennaio 2018 — 13:20

Mediagallery

Si sono dovuti aprire anche dei palchi per accogliere il pubblico che il 27 gennaio, al Teatro Goldoni di Livorno, ha seguito la diretta di Rai Radio 3 dedicata al Giorno della Memoria condotta dal direttore Martino Sinibaldi con tema “Senza ghetto.Storie tra libertà e persecuzione”. L’iniziativa, organizzata da Rai, Comune di Livorno e Comunità Ebraica labronica, ha visto interventi di testimonianza e di approfondimento storico. Presente il Coro “Erneso Ventura”, diretto dal Maestro Paolo Filidei, che ha proposto brani della tradizione ebraica livornese e legati alla Shoà. Il 28 gennaio convegno sulle “leggi della vergogna”, ai Bottini dell’Olio, con relatori Maurizio Vernassa, storico, Valerio Di Porto (Consigliere Parlamentare autore del volune “Le leggi della vergogna”, analisi delle cosiddette “leggi razziali”) e Pier Luigi Orsi, ricercatore di storia all’Università di Pisa,autore di uno studio specifico sulla Comunità Ebraica di Livorno durante quel triste periodo (ore 16.30). Iniziative ufficiali, in Prefettura, lunedì 29 gennaio mattina e altre nei giorni a seguire. Una foto, gesto spontaneo di qualche cittadino, conferisce un particolare significato a queste giornate dense di appuntamenti: delle rose lasciate anonimamente sulla porta centrale del Tempio di piazza Benamozegh, “piccolo” gesto di grande significato.

 

 

Riproduzione riservata ©

1 commento

 
  1. # morgiano

    Bellissimo gesto, una rosa è per sempre… ma di certo non “anonimo”! il Tempio è, com’è stra-giusto che sia, presidiato 24 ore su 24 dall’esercito e circondato da telecamere