Cerca nel quotidiano:


Accesso ai servizi sanitari, l’Asl ricorda le regole anti covid

Considerata la tendenza all'aumento dei casi da Covid 19 l'azienda ricorda a tutti che l’accesso dei pazienti, per qualsiasi tipo di prestazione, è sempre garantito anche senza il green pass

Lunedì 15 Novembre 2021 — 15:23

Mediagallery

Green pass e accesso ai servizi sanitari. Considerata la tendenza all’aumento dei casi da Covid 19 che si sta registrando in questi ultimi giorni, l’Asl Toscana nord ovest ricorda a tutti i cittadini in un comunicato del 15 novembre che l’accesso dei pazienti nelle strutture sanitarie, per qualsiasi tipo di prestazione, è sempre garantito, anche senza il Green pass. E’ comunque sempre necessario che i pazienti mantengano le corrette misure di sicurezza: uso della mascherina che copra naso e bocca, igienizzare le mani, mantenere il distanziamento. Di norma, per le visite ambulatoriali non è prevista la possibilità di ingresso per gli accompagnatori, con alcune eccezioni: accompagnatori e caregiver di pazienti disabili, fragili, non autosufficienti, persone con difficoltà linguistico-culturali e di minori di 18 anni, in questo caso gli accompagnatori  devono essere  provvisti di Green pass. L’ASL Toscana nord ovest ricorda che relativamente alla gestione delle visite da parte di familiari e caregiver nei reparti Covid e no Covid degli ospedali è in vigore un apposito regolamento che stabilisce che l’autorizzazione è rilasciata dal primario dopo una sua valutazione.
Gli addetti effettuano i controlli in base alle linee guida che la Presidenza del Consiglio dei ministri ha emanato con proprio decreto il 12 ottobre scorso in materia di “Condotta delle pubbliche amministrazioni per l’applicazione della disciplina in materia di obbligo di possesso e di esibizione della certificazione verde Covid 19 da parte del personale”.

Riproduzione riservata ©