Cerca nel quotidiano:


Addio a Rossi, medico di Rianimazione e dell’equipe del Pegaso

E' scomparso, all’età di 62 anni, Giancarlo Rossi, medico del reparto di Rianimazione. Un sentito ringraziamento della famiglia al dr. Roncucci e a tutto il personale medico e infermieristico del reparto

sabato 10 Giugno 2017 07:57

Mediagallery

E’ scomparso nel tardo pomeriggio del 9 giugno, all’età di 62 anni dopo un breve ricovero in ospedale, il dottor Giancarlo Rossi. Per mesi ha lottato con forza e vigore contro malattia che lo ha piegato solo negli ultimi giorni. Vanta una carriera brillante di medico del reparto di Rianimazione degli Spedali Riuniti di Livorno da 40 anni, prossimo alla pensione, allievo della scuola di rianimazione del Prof. Enrico Fontana. Il dr. Rossi ha fatto inoltre parte, sino a pochi mesi fa, dell’equipe medica che presta servizio sull’elicottero Pegaso per conto della Regione Toscana. Ha fatto parte della segreteria regionale del Sindacato AAROI (anestesisti e rianimatori). Una brillante carriera improntata a grande generosità in un reparto che a Livorno ha grande e meritato prestigio. Giancarlo aveva portato il suo valido contributo. Solo una sorte terribile lo ha stroncato in prossimità della sua meritata pensione che aveva già programmato  per accompagnare nella crescita la sua amatissima  nipotina Anita. Lascia la compagna Laura, il figlio Lorenzo, la nuora Simona Manetti, la nipotina Anita, tutti profondamente addolorati e privati di un riferimento certo come Giancarlo. Un sentito ringraziamento della famiglia al dr. Roncucci e a tutto il personale medico e infermieristico del reparto di anestesia e rianimazione che si è stretto intorno a Giancarlo- Il corpo del dottor Rossi è alla Morgue dell’ospedale dove alle 17,15 del 10 giugno si svolgerà il funerale.

Riproduzione riservata ©

3 commenti

 
  1. # Una mamma

    Conosciuto anni fa tramite una cara amica….persona deliziosa.

  2. # BALDESCHI ROBERTO

    SONO STATO UNO DEI PAZIENTI DEL REPARTO DI RIANIMAZIONE, HO PER QUESTO POTUTO CONOSCERLO E POSO DIRE DI LUI CHE NON GLI FACEVA DIFETTO ETICA, PROFESSIONALITA E UMANITA’ CHE ESTERNAVA AI MASSIMI LIVELLI.GRAZIE A LUI E A TUTTO IL PERSONALE DEL REPARTO POSSO RICORDARLO E PIANGERLO CON GRANDE DOLORE. ABBIAMO PERSO UN UOMO DEGNO E GENEROSO. PUR NON CONOSCENDO LA FAMIGLIA GLI PORGO LE MIE PIU’ SENTITE CONDOGLIANZE. GRAZIE DOTT. ROSSI.

  3. # Massimo Papi

    Caro Dottor Rossi due anni fa ci siamo salutati quando sono uscito dal suo reparto con le mie gambe. Non ho mai smesso di pensare a lei, a come mi ha curato, protetto, stimolato, e oggi come ieri posso solo ringraziarla per come e quanto ha fatto per me e la mia famiglia. Sono addolorato per i suoi cari ma non solo loro hanno perso un compagno, un babbo, un nonno, noi abbiamo perso un grande medico. Grazie per esserci stato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003 e degli art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.
Il commento e il nick name da lei inseriti potranno essere pubblicati solo previa lettura da parte della redazione. La redazione si riserva il diritto di non pubblicare o pubblicare moderandolo sia il commento che il nick name. Se acconsente prema il bottone qui sotto “commenta l’articolo”.