Cerca nel quotidiano:


Appalto ausili protesici, lavoratori in sciopero ad oltranza

I lavoratori coinvolti nell'appalto ausili protesici dell'Asl nordovest hanno indetto sciopero a oltranza a partire da lunedì 26 aprile

Domenica 25 Aprile 2021 — 19:50

Mediagallery

Riceviamo e pubblichiamo il comunicato stampa a firma di Flaviano Bardocci, funzionario Filcams-Cgil provincia di Livorno.
“I lavoratori coinvolti nell’appalto ausili protesici dell’Asl nordovest hanno indetto sciopero a oltranza a partire da lunedì 26 aprile. La ditta che a partire dal 1 maggio subentrerà nell’appalto (trasporto, installazione e riparazione di ausili protesici come ad esempio letti antidecubito, deambulatori, montascale, ecc) non appare infatti intenzionata a riassumere tutti i lavoratori impiegati da quest’ultima. Fino a oggi la precedente ditta si è avvalsa di 18 lavoratori: 2 assunti a tempo indeterminato e 16 interinali (14 di essi assunti con la formula dello “staff leasing”). La ditta che subentrerà sembra disposta a riassumere soltanto 15 persone: una posizione inaccettabile e irricevibile. All’azienda subentrante chiediamo di assumersi le proprie responsabilità e di dimostrare sensibilità nei confronti di lavoratori altamente professionali che in questi anni hanno svolto il proprio dovere sempre con professionalità e passione. Chiediamo dunque che vengano assunti tutti i 18 lavoratori impiegati fino ad oggi alle stesse condizioni contrattuali e senza la previsione del periodo di prova.
Lo stato di agitazione era già stato aperto nei giorni scorsi ma i lavoratori non hanno ottenuto le garanzie che richiedevano. Per questo motivo i lavoratori hanno già scioperato e deciso di proclamare sciopero a oltranza a partire da lunedì 26 aprile. La Filcams-Cgil è come sempre al fianco dei lavoratori e farà di tutto per far valere i loro diritti”.

Flaviano Bardocci,
funzionario Filcams-Cgil provincia di Livorno

Riproduzione riservata ©