Cerca nel quotidiano:


Ticket e visite? Ora si prenotano in farmacia

In farmacia per prenotare una visita, pagare il ticket, attivare la tessera sanitaria. Tutte le farmacie aderenti dovranno esporre, ben visibile al pubblico, il logo "PuntoSI"

giovedì 14 Luglio 2016 16:27

Mediagallery

In farmacia per prenotare una visita, pagare il ticket, attivare la tessera sanitaria. Lo prevede l’accordo siglato tra Regione, Urtofar e Cispel per l’erogazione di alcuni servizi al pubblico attraverso le farmacie convenzionate. Finora questi servizi erano svolti dalle farmacie in maniera disomogenea, a “macchia di leopardo”, e non in tutte le Asl. Con questo accordo il servizio verrà esteso a tutto il territorio (pur con adesione volontaria e non obbligatoria da parte delle farmacie). Per la realizzazione di quanto previsto dall’accordo, la Regione Toscana ha destinato la cifra di 4 milioni, 2 sul bilancio 2016, 2 sul bilancio 2017. Queste le attività che svolgeranno le farmacie, in base all’accordo firmato stamani (un accordo quadro sperimentale della durata di un anno). Le farmacie convenzionate aderiranno volontariamente, inviando alle aziende sanitarie di riferimento una richiesta specifica, con l’accettazione di tutto quanto previsto dall’accordo quadro. Prenotazione di prestazioni specialistiche ambulatoriali (visite ed esami) e riscossione ticket corrispondente alle prestazioni prenotate tramite la farmacia. Il Cup in farmacia è un servizio con il quale, attraverso sistemi informatici messi a disposizione dalle aziende sanitarie, è possibile prenotare, disdire e modificare in tempo reale visite ed esami specialistici; presentandosi in una farmacia aderente munito di modulo/i ricetta/e SSN (ricetta rossa/promemoria/NRE), l’assistito può prenotare le prestazioni prescritte tramite un operatore incaricato dalla farmacia e abilitato a questa funzione. Le Asl renderanno disponibili alle farmacie aderenti il software gestionale per l’erogazione del servizio, e forniranno adeguata informazione. Le farmacie aderenti sono autorizzate a riscuotere il ticket corrispondente alle prestazioni prenotate.  Attivazione della tessera sanitaria e del fascicolo sanitario elettronico. I cittadini che lo vorranno potranno attivare tessera sanitaria e fascicolo sanitario elettronico in farmacia anziché alla Asl. Le Asl si impegnano a rendere disponbili alle farmacie aderenti tutti gli strumenti necessari per l’erogazione del servizio e a dare alle farmacie tutta l’informazione adeguata. Le farmacie si impegnano a fornire questo servizio secondo orari definiti (minimo 5 ore al giorno per 5 giorni la settimana, distribuite tra mattina e pomeriggio), e a dotarsi autonomamente della strumentazione necessaria (computer, stampante, lettore di codice a barre, lettori di TS, buste Pin, ecc.).

Tutte le farmacie aderenti all’accordo dovranno esporre, ben visibile al pubblico, la cartellonistica necessaria che identifica la farmacia come aderente all’accordo, con il logo “PuntoSI”, che identifica i servizi omogenei del Servizio sanitario toscano sul territorio.

Riproduzione riservata ©

2 commenti

 
  1. # barbara

    tutto bello… ma dei tempi di attesa per le visite ne vogliamo parlare?

  2. # martina

    Si puo avere un elenco aggiornato delle farmacie aderenti a questo servizio appena possibile?
    grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003 e degli art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.
Il commento e il nick name da lei inseriti potranno essere pubblicati solo previa lettura da parte della redazione. La redazione si riserva il diritto di non pubblicare o pubblicare moderandolo sia il commento che il nick name. Se acconsente prema il bottone qui sotto “commenta l’articolo”.