Cerca nel quotidiano:


Cittadini in Comune lancia la petizione “Non un medico in meno”

Marcis: "Chiediamo con forza che sia rispettato un diritto dei cittadini"

venerdì 04 Ottobre 2019 16:15

Mediagallery

Dal 13 ottobre, nel Comune di Collesalvetti, un medico di famiglia va in pensione e l’azienda non nomina un nuovo medico fino a che l’ultimo medico che ha avuto la convenzione non raggiunge 301 assistiti. Questa è la condizione per la quale, secondo quanto citato dall’Accordo Collettivo Nazionale, l’Azienda può dichiarare Collesalvetti “zona carente “.

“Al di là delle convenzioni – spiega Emanuele Marcis di Cittadini in Comune per Collesalvetti – esistono le deroghe e soprattutto il buon senso in un territorio che ha molte criticità dovute agli oltre 4000 cittadini, su quasi 17000 abitanti, che sono “over 65″ con relativi problemi di spostamenti ed anche di deambulazione da parte di moltissimi di questi 4000 cittadini. Il Comune di Collesalvetti ha una superficie più grande del Comune di Livorno ed avere meno medici di famiglia crea enormi disagi alle famiglie per gli spostamenti che comportano permessi per chi lavora e deve accompagnare i propri familiari magari a 10-15 km dalla propria residenza per farsi prescrivere un farmaco o semplicemente per farsi visitare. Chiediamo con forza che sia rispettato un diritto dei cittadini”.
Chiunque volesse firmare la petizione può farlo cliccando qui.

Riproduzione riservata ©

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003 e degli art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.
Il commento e il nick name da lei inseriti potranno essere pubblicati solo previa lettura da parte della redazione. La redazione si riserva il diritto di non pubblicare o pubblicare moderandolo sia il commento che il nick name. Se acconsente prema il bottone qui sotto “commenta l’articolo”.