Cerca nel quotidiano:


Fast Track, il nuovo ambulatorio per emergenze pediatriche

martedì 31 luglio 2018 16:46

Mediagallery

All’ospedale di Livorno prenderà ufficialmente il via mercoledì 1° agosto il nuovo percorso del cosiddetto Fast Track Pediatrico (foto Lanari). Il servizio prevede l’attivazione di un nuovo ambulatorio all’interno del pronto soccorso con la presenza, dal lunedì al sabato dalle 8 alle 20, di un pediatra dedicato esclusivamente alla gestione dei piccoli pazienti che si presenteranno con patologie di emergenza o urgenza.  “Il nuovo servizio messo a disposizione dei bambini livornesi – dice Maria Teresa De Lauretis, direttore generale Usl Toscana nord ovest – cambierà in maniera importante il percorso di accesso alle prestazioni in urgenza. Se fino ad oggi dopo il triage era necessario per i piccoli con codici a basso rischio andare in reparto, con il Fast Track un nostro pediatra sarà presente, negli orari indicati, direttamente al pronto soccorso e potrà visitarlo senza ulteriori spostamenti. In questo modo l’ospedale risponde ad una indicazione della Regione Toscana che ha richiesto l’attivazione di corsie dedicate a categorie di pazienti o percorsi specialistici”. “Si tratta di un risultato importante – spiega Fabrizio Gadducci, direttore dell’Area Pediatrica Usl Toscana nord ovest – frutto della disponibilità dimostrata dalla direzione aziendale e da tutto il personale, ma anche degli sforzi compiuti dalle tante associazioni di volontariato che con le loro generose donazioni ci hanno accompagnato nella realizzazione di questo percorso: penso ad esempio a I Cuori di Silvia che hanno donato l’intero allestimento dell’ambulatorio, ma anche ad amici storici del reparto come Olt offshore lng Toscana, Insieme per la vita o Lions Club Livorno Host. Sentiamo la loro vicinanza e questo rappresenta un aspetto fondamentale per continuare con entusiasmo il nostro lavoro. Il servizio che prenderà il via domani, per il quale vorrei ringraziare in particolare il collega Andrea Petracchi che in questi mesi ha curato l’allestimento e l’organizzazione dell’ambulatorio, non intacca quanto assicurato fino ad oggi dai pediatri di famiglia che rimarranno un riferimento insostituibile sul territorio per la cura dei bambini. “Ogni anno – ricorda Alessio Bertini, direttore del Pronto Soccorso di Livorno – dal nostro reparto passano circa 13mila bambini per accessi da traumi o di natura medica: si tratta di una parte importante del nostro lavoro. Il nuovo servizio riunisce due progetti che stavamo portando avanti: il primo per la riduzione dei tempi di attesa dei percorsi specialistici e l’altro per il miglioramento della presa in carico dei bambini. Quello che offriamo non è, ad ogni modo, un pronto soccorso pediatrico, questo è bene ricordarlo, ma un ambulatorio che differenzierà il percorso dei più piccoli, separandolo dagli adulti e velocizzandolo. Con l’ambulatorio si completa un percorso che era cominciato alcuni mesi fa con l’apertura di una sala di attesa riservata ai piccoli pazienti donata da parte della associazione You4ER a sostegno del pronto soccorso”. “Da parte nostra – precisa Chiara Pini, direttore Dipartimento Infermieristico – non possiamo che garantire il massimo impegno per la buona riuscita del servizio. Questo è il sesto percorso Fast Track elaborato per l’ospedale di Livorno seguendo le indicazioni ricevute circa un anno fa dalla Regione Toscana. Il nostro presidio si qualifica ulteriormente in modo importante costituendo un valore aggiunto reso possibile grazie anche alla disponibilità dei nostri infermieri”.

Riproduzione riservata ©

4 commenti

 
  1. # Elia

    Bello ma per favore si potrebbero usare parole comprensibili almeno nella sanità per definire le cose? Fast track, triage, you4er, follow up ecc ..non a tutti è facile capire di che si parla

  2. # Pino

    Bellissima notizia.. ma vietato farsi male dalle 20 alle 8..!

  3. # Patrizia

    Bravo Elia, anche io avevo fatto lo stesso commento qualche mese fa ….. ma è così brutto il nostro italiano?

  4. # Giusy

    Parlate in italiano, siamo in Italia e la nostra lingua è meravigliosa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003 e degli art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.
Il commento e il nick name da lei inseriti potranno essere pubblicati solo previa lettura da parte della redazione. La redazione si riserva il diritto di non pubblicare o pubblicare moderandolo sia il commento che il nick name. Se acconsente prema il bottone qui sotto “commenta l’articolo”.