Cerca nel quotidiano:

Condividi:

I carabinieri dell’infermeria del Tuscania all’hub vaccinale

Venerdì 17 Dicembre 2021 — 17:22

L’iniziativa è finalizzata a garantire la maggiore disponibilità di dosi di vaccino anti-covid a favore sia dei militari e delle Forze di Polizia che dei comuni cittadini, con il proposito di incrementare ulteriormente la “copertura” dalla malattia

Da oggi a Livorno contro il Covid c’è un’Arma in più. I Carabinieri dell’Infermeria del I° Reggimento Paracadutisti “Tuscania” all’hub vaccinale “Modigliani Forum”.

Dallo scorso 15 dicembre, la dottoressa Cinzia Porrà, direttore della Zona Distretto Livornese dell’Azienda USL Toscana Nord Ovest, ed il Maggiore Medico Vincenzo Marvaso, direttore dell’Infermeria Presidiaria del 1° Reggimento Carabinieri “Tuscania”, acquisito il placet dell’Unità di Crisi della Asl e del Comando Generale dell’Arma dei Carabinieri, hanno attivato una linea vaccinale dedicata ai Carabinieri presso l’Hub del “PalaModigliani” recentemente ripristinato.

L’iniziativa è finalizzata a garantire la maggiore disponibilità di dosi di vaccino anti-covid a favore sia dei militari e delle Forze di Polizia che dei comuni cittadini, con il proposito di incrementare ulteriormente la “copertura” dalla malattia.

Dopo un breve periodo di affiancamento ai colleghi della Asl, per osservare dall’interno il funzionamento del Centro Vaccinale, il personale sanitario militare è stato abilitato all’utilizzo dei sistemi informatici, e già dalle prime ore del 15 dicembre scorso un team del “Tuscania”, composto da personale medico ed infermieristico, nonché di un militare di supporto logistico, ha partecipato alla somministrazione dei vaccini  nei confronti dei propri colleghi Carabinieri, di quelli delle Forze dell’Ordine e di alcuni cittadini.

L’esperimento, che ha avuto un inatteso e positivo risvolto, verrà ripetuto nelle prossime settimane nelle quali si auspica di integrare il Servizio Sanitario Nazionale con quello Militare con l’intento unire le forze in campo nella battaglia contro la pandemia.

Condividi:

Riproduzione riservata ©