Cerca nel quotidiano:


In pensione storico medico anti-dipendenze

Sabato 23 Luglio 2016 — 07:50

Mediagallery

Va in pensione dopo 25 di anni di servizio presso la Azienda USL livornese Henri Margaron, da oltre 20 alla guida del Dipartimento Dipendenze. Laureatosi in Medicina e Chirurgia presso l’Università di Grenoble con specializzazione in Psichiatria, dopo avere diretto il servizio di Psichiatria di Piombino ed i servizi di Psichiatria e Neuropsichiatria all’isola d’Elba, dal 1993 ha condotto il Dipartimento delle dipendenze patologiche della ex USL 6 di Livorno. Molte le conquiste ottenute in questi decenni di profonda evoluzione nel settore. Grazie anche al suo impegno, ad esempio, il Servizio delle Tossicodipendenze si è dotato di un cosiddetto “centro a bassa soglia” ovvero un modello di intervento sociale che permette la massima accessibilità a persone in situazione di estrema difficoltà e di due “unità di strada”, strumenti importanti per il recupero e la prevenzione delle tossicodipendenze.

Margaron inoltre ha moltiplicato il suo impegno permettendo l’estensione del proprio campo di intervento a tutte le forme di dipendenza, fra le ultime in ordine di tempo, ma non di importanza, quella relativa alla ludopatia ovvero la dipendenza dai giochi di azzardo che si sta diffondendo trasversalmente fra tutti i ceti sociali.
Fra le cariche più importanti ricoperte da segnalare la nomina avvenuta nel 2007 a membro della Consulta del Ministero della Salute per le tossicodipendenze, mentre risale addirittura al 1995 la sua adesione al Comitato di esperti internazionali in materia di “Addiction”, istituito dalla Direzione Generale della Commissione Europea per promuovere lo scambio di pratiche e la formazione del personale all’interno dei paesi membri.

Al dottor Henri Margaron il caloroso saluto da parte di tutta l’Azienda sanitaria.

Riproduzione riservata ©