Cerca nel quotidiano:


Il livornese Biasci eletto presidente dei medici pediatri italiani

Classe 1955 dal 2014 è stato vice presidente della Federazione. Il medico: "Ammodernamento e riorganizzazione saranno le mie parole d'ordine"

Lunedì 12 Marzo 2018 — 17:37

Mediagallery

Il livornese Paolo Biasci è il nuovo presidente nazionale della Federazione Italiana Medici Pediatri (Fimp). L’elezione è avvenuta domenica 11 marzo durante il 44esimo Congresso Sindacale Nazionale della Federazione. Classe 1955, nato a Livorno dove svolge la professione di pediatra di libera scelta, il dottor Biasci è stato vice presidente della Fimp e segretario regionale della Toscana e subentra a livello nazionale al dottor Giampietro Chiamenti. “E’ un grandissimo onore poter dirigere per i prossimi anni una così prestigiosa Federazione che rappresenta la grande maggioranza dei pediatri di famiglia italiani – afferma il neo-eletto Paolo Biasci – In tutto il paese siamo circa 8mila e 7mila fanno parte della Fimp. Chiaramente continuerò a svolgere la mia professione di pediatra di famiglia e a ricevere i miei piccoli pazienti nel mio ambulatorio”.
“Le parole d’ordine della mia presidenza – continua Biasci – saranno ammodernamento e riorganizzazione: la nostra è, infatti, una professione che deve continuamente rinnovarsi per poter rispondere ai sempre più complessi bisogni di salute della popolazione pediatrica e adeguarsi alle frequenti novità legislative. Tre sono i principali temi sui quali dobbiamo lavorare nei prossimi mesi: interventi di prevenzione nei primi 1.000 giorni di vita sui quali abbiamo già avviato una prolifica collaborazione con le istituzioni sanitarie nazionali che intendiamo rafforzare; attività preventiva e assistenziale ai pazienti con patologia cronica, tra i quali l’obesità rappresenta un fattore di rischio in forte crescita; impegno sulle vaccinazioni, anche se diversificato nelle varie Regioni, per risolvere le criticità che stanno emergendo nel raggiungimento e nel mantenimento di una efficace copertura vaccinale della popolazione. Vogliamo rilanciare le numerose attività scientifiche finora avviate anche attraverso una più stretta cooperazione con altre Società e Associazioni mediche”.
“Dal punto di vista sindacale – prosegue Paolo Biasci – il mio impegno sarà concentrato sul giungere il prima possibile ad un rinnovo dell’Accordo Collettivo Nazionale. Nelle scorse settimane abbiamo firmato una pre-intesa e siamo fiduciosi di riuscire a concludere positivamente le trattative in corso anche per la parte normativa”.
“Per raggiungere tutti questi importanti obiettivi punteremo molto sulla formazione e sul coinvolgimento delle nuove leve della Fimp che la Fimp si impegna a formare. Da non sottovalutare l’importanza della vaccinazione all’interno degli studi medici dei pediatri di famiglia, traguardo raggiunto qui in Toscana nel 2015 grazie ad un mio personale impegno. Servizio molto apprezzato dalle famiglie dei piccoli pazienti. D’altra parte la pediatria a Livorno, e più in particolare in Toscana, è un vero e proprio fiore all’occhiello della situazione italiana”.
“Un augurio di buon lavoro a Paolo Biasci per il nuovo incarico di presidente della Federazione italiana Medici pediatri (Fimp)”. Così il consigliere del Pd Francesco Gazzetti esprime soddisfazione per l’elezioni di Biasci. “Sono contento – ha detto Gazzetti- che questo importante ruolo sia stato affidato ad un toscano  e in particolar modo a un livornese. Una scelta che premia la competenza e l’autorevolezza del dottor Biasci. Davvero importanti e assolutamente condivisibili le tematiche sulle quali Biasci ha deciso subito di lavorare: malattie croniche, prevenzione e vaccini. Positivo – ha concluso Gazzetti – anche l’impegno che il nuovo presidente della Fimp ha dichiarato di voler mettere per il rinnovo del contratto collettivo di lavoro”.

Il dottor Paolo Biasci avrà al suo fianco, nei rinnovati vertici della Fimp: Luigi Nigri e Antonio D’Avino (vice presidenti), Domenico Careddu (segretario nazionale all’organizzazione), Paolo Felice (vice segretario nazionale all’organizzazione) Costantino Gobbi (segretario nazionale alla tesoreria) Martino Barretta (vice segretario nazionale alla tesoreria) Mattia Doria (Segretario Nazionale alle attività Scientifiche), Luciano Antonio Basile (segretario nazionale alle attività previdenziali e assicurative) e Valdo Flori (segretario del presidente).

Riproduzione riservata ©

3 commenti

 
  1. # Jennifer

    Sono contenta.. Io l’ho sempre stimato…

    1. # claudia

      peggio di così….era difficile!

      1. # Stella

        Concordo, per esperienza personale!! (L’avevo scritto anch’io un commento, ma me ‘hanno censurato due volte..)