Cerca nel quotidiano:


Ospedale, cambiano accessi e viabilità

Non sarà più possibile quindi entrare dal varco di via della Meridiana che diventerà via esclusivamente di uscita per i veicoli utilizzabile sulle 24 ore con un livello di sicurezza innalzato

venerdì 15 dicembre 2017 17:12

Mediagallery

Cambiano da lunedì 18 dicembre i varchi di accesso e la viabilità interna dell’ospedale di Livorno (clicca sul link al pdf in fondo all’articolo per consultare la cartina con la nuova viabilità).
Via Gramsci, ingresso unico ma sdoppiato –  Il varco carrabile di Via Gramsci diventerà l’unico punto di accesso carrabile per l’area ospedaliera. Non sarà più possibile quindi entrare dal varco di via della Meridiana che diventerà via esclusivamente di uscita per i veicoli utilizzabile sulle 24 ore con un livello di sicurezza innalzato grazie alla vigilanza attiva dalle 20 alle 8 del mattino. Per agevolare i mezzi di emergenza il varco di via Gramsci sarà sdoppiato: il primo ingresso (quello attualmente utilizzato per entrare) sarà dedicato ai mezzi privati che dovranno dimostrare ai controlli di avere titolo per accedere, mentre il secondo ingresso (quello attualmente utilizzato per uscire) sarà utilizzato per il transito veloce delle ambulanze che non si troveranno più coinvolte in condizioni di traffico cosiddetto “misto”. Il numero dei mezzi in entrata da questo varco saranno prossimamente ridotti grazie anche alla differenziazione di accesso prevista per i mezzi dei fornitori. Per loro l’accesso previsto sarà da un diverso ingresso di Via Gramsci in prossimità del Viale Marconi una volta eseguiti gli interventi di adeguamento degli automatismi di accesso.

Senso unico nell’area del Pronto Soccorso – La viabilità interna procederà quindi da sud (via Gramsci) verso nord (via della Meridiana). In particolare il tratto nei pressi del Pronto Soccorso sarà a senso unico facilitando anche in questo caso il transito delle ambulanze in arrivo con pazienti a bordo che non dovranno più incrociarsi con i mezzi provenienti in direzione contraria nella curva che precede l’ingresso nella Camera Calda. Uniche deroghe al senso unico saranno ammesse solamente per i mezzi circolanti all’interno del perimetro ospedaliero (mezzi di manutenzione, servizio mensa e ditta pulizia).

Ingressi pedonali facilitati – Le novità riguarderanno anche gli ingressi pedonali ai padiglioni: non sarà più possibile arrivare con l’auto agli scalini dei padiglioni 3, 4, 5 e 6, ma dovranno essere utilizzati i varchi ad ingresso facilitato, ovvero senza barriere architettoniche, posti ai lati del padiglione 15 (Pronto Soccorso) o al padiglione 8 (Materno Infantile) che immettono direttamente nei corridoi coperti. Le aree di sosta previste per le auto autorizzate sono quelle nei pressi del terzo e dell’ottavo padiglione. La nuova viabilità è legata al progetto di riqualificazione degli accessi all’ospedale che, per il momento, sta comportando il rifacimento completo del manto stradale dell’area nord (padiglioni 4, 5 e 6).

Riproduzione riservata ©

24 commenti

 
  1. # maremmasurciuo

    l’ingresso delle autoambulanze da una parte sola??? e se uno si sente male sul viale carducci invece di entrare da via della meridiana deve entrare da via gramsci, nel frattempo passano minuti e rischia di morire , boh !!

    1. # AnToNIO

      le ambulanze possono entrare ed uscire ANCHE DI NOTTE (fino ad ora non era possibile) anche da via della Meridiana!

    2. # Gianluca

      Guardi che già ora le ambulanze in emergenza entrano praticamente solo da via Gramsci in quanto l’ingresso di via della meridiana il fine settimana e già nel primo pomeriggio chiude. Aggiungo che l’ingresso della camera calda è molto più agevole entrando da via gramsci. Infine da autista di ambulanze posso assicurarle che con dispositivi di allarme la differenza di tempo è veramente pochissima.

      1. # maremmasurciuo

        Antonio e Gianluca grazie, ma dall’articolo, non essendo specificato, avevo capito diversamente : meglio così

  2. # Pino

    Sono uno dei tanti autisti volontari di ambulanza che giornalmente si trovano a fare slalom tra auto e furgoni per raggiungere padiglioni e pronto soccorso. Potrete capire che in caso di codici gialli o peggio rossi, anche pochi secondi possono essere importanti e spesso transitare è difficile. Le stesse difficoltà per sostare fuori della camera calda cosa che dobbiamo fare prima possibile, ma i soli due posti a disposizione che già sono insufficienti sono occuopati spesso da auto. Dopo la premessa, ringrazio coloro che preposti hanno ascoltato i nostri problemi e suggerimenti e direi accolti in toto. Ora importante sarà far rispettare il piano del traffico senza deroghe possibilità di punire i trasgressori; di nuovo grazie e mi sembra ottimo.

    1. # Paolorossi

      Capisco benissimo le esigenze dei mezzi di soccorso ma mi rendo conto che con questo sistema l’uso del mezzo privato diventa più difficile. Specie per trasportare una persona anziana in comodità si rende necessario sempre di più l’ambulanza.

      1. # AnToNIO

        A cisanello, se hai un visibilmente un disabile in macchina ma ti sei dimenticato il tagliando che lo certifica…non ti fanno entrare!

  3. # Max

    Penso che sia positivo a patto che al varco d’entrata avvenga un vero controllo. Ho visto ambulanze fermarsi a decine di metri dai reparti e trasportare i pazienti anche sotto la pioggia perché i posti a loro riservati erano occupati.

  4. # Traf

    Ok. Bene pino. Hai fatto bene a puntualizzare prima che la solita schiera di lamentosi iniziasse a fa le solite polemiche strumentali

  5. # 118

    Boia deh ce ne hanno messo di tempo per capire che le ambulanze devono avere corsia preferenziale….

  6. # Cas8

    Ma uno che viene da fuori e che forse non sa del permesso, una volta che è davanti alla sbarra e l’addetto al controllo non l’autorizza ad entrare, cosa fa? … va in retromarcia di nuovo in via Gramsci? Gira dietro il casotto della vigilanza ed esce dalla sbarra, contromano attraverso l’ingresso per le ambulanze? Oppure entra, ed esce SUBITO da via della meridiana?

  7. # Carlo

    mi sembra un oggettivo e razionale miglioramento.

  8. # Genny

    Come si fa a vietare l’ingresso alle auto private quando fuori manca i posti auto? Il comune ha intenzione di togliere altri posti dall’aurelia per la pista ciclabile, a questo punto rimpiango di aver votato no all’ospedale nuovo. Prima di vietate l’ingresso sarebbe stato opportuno creare posti auto in via della Meridiana in quella struttura che cade a pezzi, magari un parcheggio a piani.

    1. # AnToNIO

      Mah! Come si fa a parcheggiare l’auto fuori e fare due passi. Io proporrei di far diventare l’ospedale un parcheggio… e le ambulanze? Arrangiatevi

      1. # Selene

        Si vede voi siete fortunati di salute e a pisa non ci andate mai. Cisanello è circondato da un MEGA parcheggio, a prezzi ottimi e servito di navetta ogni pochi minuti che ti porta al padiglione. A livorno la gente deve parcheggiare a km di distanza, nelle strade residenziali , per la felicità dei residenti e della viabilità, per poi entrare a piedi. Sperando che le gambe funzionino bene, perché di solito chi va in ospedale tanto bene non sta..

        1. # viva fidel

          Cisanello è stato costruito fuori dal centro cittadino. A Livorno i parcheggi dove li fai? Ci voleva l’ospedale nuovo.

    2. # carlo

      in via Venuti esiste da tempo un parcheggio veramente grande dove poter comodamente parcheggiare, poi da li raggiungere l’ospedale è semplice

    3. # me

      ma perchè se vai a Pisa o Firenze possano entrare tutti come a Livorno?

  9. # Andrea

    In via della Meridiana si puo’ sempre accedere ai parcheggi prima della sbarra oppure è diventata a senso unico?

  10. # Mario

    Se l’uscita unica prevista sarà quella di via della Meridiana, inevitabilmente si creerà un serpente di mezzi soprattutto alle ore di punta, dovuto al “tappo” del semaforo posto all’incrocio con viale Carducci. Anche se c’è da dire che un intervento alla viabilità interna doveva essere fatto, visto il caos quotidiano.

  11. # stefano

    se una persona deve accompagnare in auto con regolare permesso un familiare con difficoltà motorie a fare riabilitazione al 7°come fa?

  12. # Selene

    E dovete fare il parcheggio interno, ma cosa ce ne frega della nuova uscita! Invece ora toglierete pure i pochi parcheggi davanti al poliambulatorio. Bella mi’pisa, ora sì che a livorno non ci metto più piede. Loro sono all’avanguardia, noi si torna al medioevo, anzi nemmeno, perché non c’è parcheggio nemmeno per il cavallo.

  13. # Jack

    Boia deh. Te selebe giusto a pisa devi stare. Non hai nemmeno capito di che si parla..

  14. # giovanni

    in 3 mesi spianando la vecchia Pirelli ci viene un parcheggio più che sufficiente senza spendere milioni, vorrei una spiegazione seria del perché non viene fatto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003 e degli art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.
Il commento e il nick name da lei inseriti potranno essere pubblicati solo previa lettura da parte della redazione. La redazione si riserva il diritto di non pubblicare o pubblicare moderandolo sia il commento che il nick name. Se acconsente prema il bottone qui sotto “commenta l’articolo”.

Passa alla versione desktop Torna alla versione responsive