Cerca nel quotidiano:


Ospedale, occupati il 53% dei posti letto Covid

La minor pressione sugli ospedali è sicuramente legata alle misure di contenimento attuate su tutto il territorio nazionale e quindi al distanziamento sociale ed al rispetto delle regole da parte dei cittadini

Martedì 21 Aprile 2020 — 15:04

Mediagallery

Alla riduzione dei pazienti in ospedale ha contribuito anche il notevole miglioramento della gestione terapeutica dei malati di Covid, che ha portato ad un costante aumento delle guarigioni.

A Livorno la situazione dei posti letto Covid occupati è pari al 53% del totale disponibile: 39 posti letto Covid occupati e 34 liberi (foto in pagina fornita dall’ufficio stampa dell’Azienda Usl). Praticamente in media con il dato dell’Azienda Usl Toscana Nord Ovest dove si registra un 51% di letti Covid occupati rispetto al totale dei 451 attivati, senza contare i molti altri pronti e quindi attivabili in caso di necessità. E’ questo il quadro della situazione alla sera di lunedì 20 aprile in Azienda Usl Toscana nord ovest, dove ci sono 51 pazienti in terapia intensiva (50%) e 52  posti liberi, mentre nelle altre aree Covid si registrano 181 letti occupati (52%) e 167 liberi.
I pazienti Covid negli ospedali Asl sono quindi al momento complessivamente 232 e restano 219 letti a disposizione.
Questo è un segnale incoraggiante, che conferma la tendenza delle ultime settimane ad un netto calo dei ricoveri legati al Coronavirus.
Lo scorso 11 aprile, infatti, i letti occupati in Asl erano 294 (il 64%) e quelli liberi 167, mentre ad esempio il 4 aprile i pazienti Covid erano 330 con un’occupazione dei letti del 74% (115 i letti liberi).
Continuano quindi a ridursi in maniera consistente i ricoveri di persone con il Coronavirus ed in particolare quelli di pazienti con forme gravi, con la conseguente diminuzione del carico dei malati in terapia intensiva.
La minor pressione sugli ospedali è sicuramente legata alle misure di contenimento attuate su tutto il territorio nazionale e quindi al distanziamento sociale ed al rispetto delle regole da parte dei cittadini.
Alla riduzione dei pazienti in ospedale ha contribuito anche il notevole miglioramento della gestione terapeutica dei malati di Covid, che ha portato ad un costante aumento delle guarigioni. Sul territorio dell’Asl Toscana nord ovest si sono registrate già 218 guarigioni virali (i cosiddetti “negativizzati”) e 419 guarigioni cliniche e si è quindi arrivati oggi (21 aprile) ad un totale di 637 guariti.
Il responsabile delle malattie infettive per l’AslToscana nord ovest Spartaco Sani ribadisce quindi l’importanza della l’interdisciplinarietà: “Le nostre cure hanno funzionato – dice il dottor Sani – anche grazie alla collaborazione ed alla condivisione tra le diverse figure professionali e tra i diversi settori, tra cui anche la farmacia ospedaliera”.
Questa comunque la situazione dei posti letto – Terapia intensiva più aree dedicate al Coronavirus – a ieri (20 aprile 2020) nei cinque ospedali Covid dell’Asl:

– Apuane: 76 posti letto Covid occupati (49%) e 78 liberi

– Lucca: 39 posti letto Covid occupati (37%) e 66 liberi

Livorno: 39 posti letto Covid occupati (53%) e 34 liberi

Versilia: 59 posti letto Covid occupati (70%) e 25 liberi

Pontedera: 19 posti letto Covid occupati (54%) e 16 liberi

Riproduzione riservata ©