Cerca nel quotidiano:


Ospedale premiato per qualità e sicurezza. I NOMI

Soddisfazione per il premio ricevuto dagli ospedali di Livorno e Cecina per un progetto di miglioramento delle transizioni dei pazienti da Pronto Soccorso a Medicina. Ecco i professionisti premiati

sabato 19 Ottobre 2019 18:24

Mediagallery

Nell’ambito del “Quality & Safety day”, organizzato nei giorni scorsi dal Centro Gestione Rischio Clinico della Regione Toscana e dall’Agenzia Sanitaria Regionale gli ospedali di Livorno e Cecina hanno ottenuto un importante riconoscimento per un innovativo progetto di miglioramento delle transizioni dei pazienti da Pronto soccorso a Medicina, mediante l’applicazione della buona pratica denominata Handover.

Soddisfazione è stata espressa dalla direzione aziendale e da quella dei due ospedali per un piano innovativo, selezionato come esempio da trasferire in altre realtà regionali e nazionali.

Il progetto è stato illustrato a Firenze dalle facilitatrici “Qualità e Sicurezza” Monya Colombini, Francesca Tamborini, Elisabetta Parrini e Daniela Cannistraro, che hanno rappresentato il lavoro di squadra condotto dagli Handover team supportati dalla struttura aziendale Sicurezza del Paziente.

Per l’ospedale di Livorno hanno partecipato ai lavori vari professionisti di Medicina e Pronto Soccorso: Annalisa Pistoia, Giovanni Carmignani, Roberto De Cherchi, Francesca Tamborini, Michela Magliani, Sabatina Di Staso, Monya Colombini, Giorgio Jeracitano e Silvia Bacci.

Il gruppo di lavoro costituito all’ospedale di Livorno è stato coordinato e supervisionato da Tommaso Bellandi, Giuseppina Terranova, Ilaria Razzolini, Luca Carneglia (direttore dell’ospedale), Chiara Pini, Alberto Camaiti, Alessio Bertini, Antonella Perini, Antonella Dal Canto, Alessio Petronici, Maurizio Cerbone, Stefania Infrasca, Debora Solinas ed Enrico Menicagli.

Il gruppo di lavoro formato all’ospedale di Cecina è stato costituito da: Roberta Castellani, Elena Fracalosso, Daniela Cannistraro, Patrizia Fenu, Elisabetta Parrini, Antonia Lusci e Serena Cappelli.

Il coordimento a Cecina è stato invece a cura di Tommaso Bellandi, Giuseppina Terranova, Ilaria Razzolini, Giovanna Poliseno (direttrice dell’ospedale), Chiara Pini, Massimo Schirru, Ursula Franchi, Marco Cei, Paolo Pennati, Alessandro Galligani Carmela Sole.

I sottogruppi hanno effettuato una revisione di alcune cartelle cliniche per valutare l’appropriatezza dei ricoveri in Medicina su indicazione dei consulenti chiamati in Pronto Soccorso; è stato inoltre valutato il tempo di stazionamento prima del ricovero e sono stati fatti degli audit su casi clinici selezionati in base all’analisi delle cartelle od alle segnalazioni pervenute.

L’attenta attività di analisi e rimodulazione delle modalità di comunicazione e gestione dei ricoveri da Pronto Soccorso alla degenza medica ha fornito elementi utili per lo sviluppo e l’integrazione dei sistemi informativi impiegati nei contesti di emergenza e di ricovero, con un impatto sia sul miglioramento della sicurezza dei pazienti che sulla riduzione dei tempi di trasferimento.

Riproduzione riservata ©

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003 e degli art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.
Il commento e il nick name da lei inseriti potranno essere pubblicati solo previa lettura da parte della redazione. La redazione si riserva il diritto di non pubblicare o pubblicare moderandolo sia il commento che il nick name. Se acconsente prema il bottone qui sotto “commenta l’articolo”.