Cerca nel quotidiano:


Sanità, 1 e 2 marzo due giorni di sciopero

Possibile coinvolgimento di medici di famiglia, medici di guardia medica, medici dell'emergenza sanitaria territoriale e medici della medicina dei servizi. Individuati dalla Usl i contingenti minimi dei sanitari

Sabato 26 Febbraio 2022 — 08:37

Mediagallery

È stato proclamato uno sciopero per martedì 1 e mercoledì 2 marzo indetto dal Sindacato dei Medici Italiani (Smi) e dal Sindacato Italiano Medici del Territorio (Simet) che vede un possibile coinvolgimento dei medici di famiglia, medici di guardia medica, medici dell’emergenza sanitaria territoriale e medici della medicina dei servizi. L’Azienda USL Toscana nord ovest, nel rispetto di quanto previsto dalle disposizioni normative e contrattuale in tema di esercizio del diritto di sciopero nei servizi pubblici essenziali, comunica di aver provveduto ad individuare i contingenti minimi dei sanitari tenuti comunque ad assicurare le prestazioni indispensabili previste per il settore della Sanità.

Riproduzione riservata ©