Cerca nel quotidiano:


Sanità, proclamato sciopero

lunedì 21 Novembre 2016 12:02

Mediagallery

L’organizzazione sindacale Slai Unicobas e l’Unione Sindacale Italiana (USI) hanno proclamato uno sciopero generale nazionale di tutte le categorie pubbliche e private per l’intera giornata di venerdì 25 novembre. L’azienda si scusa anticipatamente con i propri utenti per eventuali disagi nell’erogazione dei servizi sanitari sia territoriali che ospedalieri (esami, ambulatori ecc) e amministrativi (prenotazione esami, Libera Professione ecc) che si dovessero manifestare.
Come previsto dalla normativa vigente, saranno comunque garantiti tutti i servizi minimi essenziali previsti per il settore della Sanità e, per quanto riguarda le attività connesse all’assistenza diretta ai degenti, sarà data priorità alle emergenze e alla cura dei malati più gravi e non dimissibili. A tal proposito ricordiamo che i “servizi minimi essenziali” comprendono:
– il Pronto Soccorso e servizi afferenti legati a problematiche non-differibili della salute dei cittadini ricoverati (turni dei reparti) e non. Di conseguenza anche il personale tecnico per la preparazione dei pasti e degli altri servizi di base;
– servizi di assistenza domiciliare;
– attività di prevenzione urgente (alimenti, bevande, etc..);
– vigilanza veterinaria;
– attività di protezione civile;
– attività connesse funzionalità centrali termoidrauliche e impianti tecnologici;
– vari.

Riproduzione riservata ©

12 commenti

 
  1. # France

    Ma come sarà bello fare ponte?

    1. # mewat

      infatti sabato e domenica i medici e gli infermieri non ci sono nelle corsie, ver?

  2. # Putin

    Esatto!! Vorrei una spiegazione logica affinché gli scioperi siano sempre e solo di venerdì…
    Sindacalisti fatevi avanti

    1. # viva fidel

      non mi sembra che per i dipendenti della sanità pubblica il sabato e la domenica siano giorni festivi.
      Comunque se uno sciopero programmato di venerdì dovesse servire a incentivarne l’adesione da parte dei lavoratori credo che il sindacato abbia fatto la cosa giusta Lo sciopero si condivide se si pensa che sia giusto, e non in base al giorno in cui è stato indetto.

      1. # piratatirreno

        Fai pace con il tuo cervello e prendi una decisione “…se uno sciopero programmato di venerdì dovesse servire a incentivarne l’adesione da parte dei lavoratori credo che il sindacato abbia fatto la cosa giusta…”
        oppure
        “…Lo sciopero si condivide se si pensa che sia giusto, e non in base al giorno in cui è stato indetto”..
        Allora chi ha ragione? l’emisfero sinistro o quello destro???
        ah ah

        1. # viva fidel

          La seconda parte è per quelli che, come la maggioranza di voi, non possono far pace con il proprio cervello e che pensano che i lavoratori scioperino per fare festa.

  3. # Andrea

    Io spero che il sabato molti di questi dipendenti debbano recarsi sul luogo di lavoro, altrimenti sarebbero confermati alcuni sospetti sulla correttezza dei sindacati (in questo e molti altri casi) nella scelta della giornata di sciopero, i quali non fanno altro che danneggiare l’immagine dei lavoratori e delle loro richieste (solitamente legittime), oltre che aizzare gli avversari del diritto di sciopero stesso,

  4. # roberto

    ma e’ logico il sindacato fa l’interesse dei lavoratori fa fare dei bei ponti, affinch’e il lavoratore, con contratti scaduti si possa svagare e non pensi ad altro. POVERA ITALIA

  5. # Tutto privato

    Bravi fate gli scioperi, rigorosamente di venerdì mi raccomando, finché siete in tempo. Tra qualche anno metteranno tutto privato solo e soltanto per causa vostra. Allora li si che vi passeranno le ruzze. Chi è causa del suo mal pianga se stesso.

  6. # piratatirreno

    Cari sindacati…..è proprio per questo che siete sempre meno credibili!!!

  7. # WLOSCIOPERO

    Prima di denigrare chi sciopera ed i sindacati bisognerebbe almeno avere un minimo di informazioni sulle ragioni dell’iniziativa. Non si perde un giorno di retribuzione senza avere valide motivazioni e solo per allungare il week-end. In ogni caso, in ospedale esistono i turni…
    Poi, sostenere che verrà la sanità verrà privatizzata (cosa purtroppo alquanto probabile) solo per colpa dei sindacati di base e dei lavoratori che scioperano è roba da barzellette.
    Certe considerazioni qualunquiste contro i lavoratori sono veramente lo specchio dei tempi: queste si che sono la rovina dell’Italia…

  8. # Alla Frutta

    FATE SCIOPERO? OK…. VI VOGLIO VEDERE TUTTI IN PIAZZA E NON A FARE I CAVOLACCI VOSTRI ALTRIMENTI È UNO SCIOPERO CHE NON SERVE A NIENTE.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003 e degli art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.
Il commento e il nick name da lei inseriti potranno essere pubblicati solo previa lettura da parte della redazione. La redazione si riserva il diritto di non pubblicare o pubblicare moderandolo sia il commento che il nick name. Se acconsente prema il bottone qui sotto “commenta l’articolo”.