Cerca nel quotidiano:


Vaccini in spiaggia, tappa record a Livorno con 156 somministrazioni

Il 18 agosto sono state 156 le persone che hanno usufruito della opportunità messa a disposizione durante il giorno alla Rotonda di Ardenza e la sera nel quartiere della Venezia

Mercoledì 18 Agosto 2021 — 15:10

Mediagallery

Con oltre 150 vaccinazioni la tappa livornese ha fatto registrare un vero e proprio record di adesioni all’iniziativa della Regione Toscana “GiovaniSì vaccinano in spiaggia”. Dalla scorsa settimana un camper attrezzato sta risalendo la costa toscana fermandosi nei punti di maggior aggregazione turistica per offrire, anche senza appuntamento, la somministrazione del vaccino Pfizer anti Covid19. Il 18 agosto sono state 156 le persone che hanno usufruito della opportunità messa a disposizione durante il giorno alla Rotonda di Ardenza e la sera nel quartiere della Venezia. “Si è trattato soprattutto – spiega Cinzia Porrà, direttore della Zona Distretto Livornese – di giovani tra i 12 e i 18 anni accompagnati dai genitori in vista della ripresa scolastica. I richiami, da effettuare negli hub vaccinali, sono previsti a 28 giorni permettendo quindi di farsi trovare pronti al ritorno sui banchi. Non è comunque mancata anche la presenza di bagnanti o di frequentatori dei luoghi della movida livornese che hanno colto al volo l’occasione”. “Dopo le soste effettuate nelle località turistiche della Valli Etrusche anche Livorno ha voluto dare il proprio prezioso contributo – sottolinea il direttore generale dell’USL Toscana nord ovest Maria Letizia Casani presente al gazebo per far sentire il sostegno dell’Azienda agli operatori impegnati. – L’utilizzo del mezzo mobile nelle strategie vaccinali rappresenta un nuovo impegno che abbiamo accolto con entusiasmo. Al termine dell’iniziativa saranno ben 14 le località della costa coinvolte. E questo ulteriore sforzo organizzativo è stato reso possibile grazie all’importante gioco di squadra, attuato tra gli operatori dell’Azienda sanitaria, Regione Toscana, Protezione civile e le associazioni di volontariato dei territori interessati, che hanno confermato anche in questa occasione la loro disponibilità e sensibilità”.

Riproduzione riservata ©