Cerca nel quotidiano:


“Sarà per te Livorno”, maxi evento di beneficenza in Fortezza tra musica, danza e cabaret

L’evento è in programma per domenica 15 ottobre, dalle 15 in poi, in Fortezza Vecchia: dalla musica alla danza passando per la pittura, dalla comicità al teatro

Venerdì 13 Ottobre 2017 — 19:29

Mediagallery

L’associazione no-profit  “Esperanto Gipsyfolk” – formata da Francesco Spera, Vivaldi Moreno, Lorenzo Del Ghianda, e Francesco Coppedè – ha ideato e organizzato “Sarà per te, Livorno”, in programma domenica 15 ottobre, dalle 15, in Fortezza Vecchia. “Lo spettacolo sarà un contenitore pieno di performance artistiche – spiega il direttore artistico Moreno Vivaldi – dalla musica alla danza passando per la pittura, dalla comicità al teatro. Gli artisti sono, a parer mio, tra i migliori che abbiamo in Toscana e non solo. Tra gli invitati anche alcuni degli autori del pezzo corale Che vi piaccia o noUn ringraziamento speciale all’apporto dell’Autorità Portuale e di Menicagli che ci hanno permesso di avere uno spazio unico come la Fortezza Vecchia. E un grazie per il contributo al service anche a Lorenzo Sola e Alessandro Fava”.
I nomi dei protagonisti di “Sarà per te, Livorno” (presentano Andrea Corvaglia e Eleonora Vecchio) sono: Roberto Luti e Elisabetta Maulo, Emiliano Geppetti feat Carlo Bosco & Raffaele Commone, Adriana Hamilton feat Elhadj & Ibrahima, Esperanto band Feat Vanessa Caracciolo & Ilenia Cavallini, Nada Al Basha, Andrea Biagioni e la sua band feat Teresa Rotondo, Paola Pasqui, Acusticha, Andrea Nannetti, Maudites Dames, Arte Danza di Valeria Delfino, Claudio Calvetti , Sottofalsonome , Time’s up, Margherita Bandini volontaria della Misericordia di Montenero che canterà un pezzo con gli Esperanto Band.
Il primo artista ad esibirsi sarà Walter Nenci, attore teatrale, che interpreterà la poesia del comico Giovanni Bondi che, per problemi di salute, forse non potrà essere presente.
Fotografo ufficiale della manifestazione Andrea Dani. La parte video verrà seguita da Sebastian Korbel. L’incasso sarà devoluto alla Misericordia di Montenero per contribuire alla sostituzione dei mezzi di emergenza persi nell’alluvione.

Riproduzione riservata ©